Giugno 27, 2022

Napoli Calcio Mania

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più sul Napoli Calcio Mania

Halliburton e Schlumberger si ritirano dalla Russia a causa delle sanzioni energetiche statunitensi

Halliburton e Schlumberger si ritirano dalla Russia a causa delle sanzioni energetiche statunitensi

Lo stand di Halliburton al World Petroleum Congress, a Houston, Texas, USA, 6 dicembre 2021. REUTERS/Sabrina Valley

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

18 marzo (Reuters) – Halliburton, società americana di servizi per i giacimenti petroliferi (HAL.N)Schlumberger ha dichiarato venerdì di aver sospeso o sospeso le operazioni russe in risposta alle sanzioni statunitensi sull’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca.

La divulgazione ha fatto seguito a diffuse uscite da parte di società di energia, vendita al dettaglio e beni di consumo e una serie di divieti dell’UE e degli Stati Uniti di fornire tecnologia petrolifera alla Russia o importare i suoi prodotti energetici.

Halliburton ha dichiarato di aver immediatamente sospeso le sue attività future e di terminare le operazioni in Russia dopo aver interrotto in precedenza le spedizioni di parti e prodotti sanzionati nel paese.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Schlumberger ha interrotto l’implementazione di nuovi investimenti e tecnologie pur continuando la sua attività attuale, in conformità con le leggi e le sanzioni internazionali, ha affermato Schlumberger in una dichiarazione alla fine di venerdì.

“Sollecitiamo la cessazione del conflitto e il ripristino della sicurezza nella regione”, ha affermato Olivier Le Buch, CEO di Schlumberger.

Il fornitore di servizi per giacimenti di petrolio Baker Hughes ha rifiutato di commentare le sue operazioni in Russia.

Società energetiche BP PLC, Shell ed Equinor ASA (EQNR.OL)ed Exxon Mobil hanno chiuso le loro operazioni o hanno annunciato piani per uscire dalle loro operazioni in Russia.

La Russia, che descrive la sua invasione dell’Ucraina come una “operazione militare speciale”, è tra i maggiori produttori mondiali di petrolio e gas ed esporta tra i 7 e gli 8 milioni di barili al giorno di petrolio greggio e prodotti petroliferi.

READ  Futures Dow: mercato azionario in calo a causa dell'embargo russo sul petrolio greggio; Cosa stai facendo adesso

Le sue operazioni energetiche dipendono in gran parte dai fornitori di servizi locali.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Segnalazioni aggiuntive di Shafi Mehta a Bengaluru, Gary McWilliams e Liz Hampton. Montaggio di Aaron Coeur

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.