Josh Klinghofer, ex chitarrista dei Red Hot Chili Peppers, denunciato per omicidio colposo dopo l’incidente mortale all’Alhambra

Los Angeles (KABC) — Josh Klinghofer, ex chitarrista dei Red Hot Chili Peppers, sta affrontando una causa per omicidio colposo e colposo dopo aver colpito e ucciso un uomo all’Alhambra all’inizio di quest’anno.

La causa è stata intentata mercoledì dalla figlia della vittima, Ashley Sanchez.

Lo scontro è avvenuto nel pomeriggio del 18 marzo.

Klinghofer stava guidando un’auto sportiva nera quando non è riuscito a vedere Israel Sanchez, 47 anni, attraversare la strada e lo ha investito, dice la causa. Sanchez morì più tardi.

L’accusa sostiene inoltre che Klinghofer stesse utilizzando un telefono cellulare durante la guida, poiché il video mostra il conducente che tiene un oggetto sopra il volante. Il video mostra anche una barriera erbosa larga 40 piedi che divideva la strada e avrebbe dovuto dare a Klinghofer abbastanza tempo per vedere i pedoni sulle strisce pedonali, secondo l’accusa.

Israel Sanchez stava andando a fare la spesa per comprare del cibo da cucinare per sua figlia e i suoi due figli quando è rimasto ferito.

Klinghofer non è stato accusato di alcun illecito.

“Non mi sono ancora ripreso”, ha detto Ashley Sanchez. “Credo ogni giorno, il che è difficile quando sei una madre single, e cerchi di stare bene e di mostrare loro che stai bene, ma in realtà, questo ti sta mangiando viva e voglio che lo faccia assumetevi la responsabilità, voglio che ci sia consapevolezza. Questo non è il primo incidente che si verifica in questo incrocio.

Ha descritto suo padre come un grande chef e artista e ha detto che era “molto affettuoso e allegro”.

“Conservo qui uno dei suoi dipinti che ha realizzato per me qualche anno fa, quando ero a scuola”, ha detto mercoledì ad ABC7. “Mi prendeva quando ero ragazzina e mi faceva gli spaghetti. Ho tutti quei ricordi, ricordi che riusciva a creare con i suoi nipoti.”

READ  Maya Mitchell esce da "Good Trouble": come e perché Callie è stata cancellata

Klinghofer è attualmente in tournée con i Pearl Jam e si esibirà a Madrid giovedì 11 luglio.

L’avvocato di Ashley Sanchez, Nick Rowley, ha detto: “Gli agenti di polizia non hanno controllato il suo telefono per vedere se era al telefono, ma piuttosto lo hanno preso in parola. Potrebbe essere perché è un chitarrista dei Pearl Jam, o perché lui giocato con i Red Hot Chili Peppers per dieci anni?” Anni? Sono molto deluso dalle forze dell’ordine qui. Non avrebbero dovuto arrestare questo ragazzo. Abbiamo prove video che stava guidando mentre era distratto “Non è stata presentata alcuna accusa contro lui, e contro di lui non è stato nemmeno emesso un mandato di cattura.”

Una dichiarazione dell’avvocato di Klinghofer afferma: “È stato un tragico incidente. Josh ha immediatamente fermato il suo veicolo, ha chiamato i servizi di emergenza sanitaria, e ha aspettato fino all’arrivo della polizia e di un’ambulanza. Sta collaborando pienamente con le indagini sul traffico”.

Rowley spera che la polizia riapra le indagini dopo aver visto il video di sorveglianza.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.

Tutti i diritti riservati a KABC Television, LLC © 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto