L’attore di Bob’s Burgers Jay Johnston è stato condannato nella rivolta del Campidoglio del 6 gennaio

L’attore Jay Johnston, che ha doppiato il proprietario di una pizzeria nello show televisivo “Bob’s Burgers” e ha interpretato ruoli in “Better Call Saul”, “Arrested Development” e nel film “Anchorman”, si è dichiarato colpevole di aver interferito con la polizia al Campidoglio il 6 gennaio. , 2021. Johnston ha detto di far parte di una folla che ha fatto pressioni sugli agenti nel sottopassaggio di West Terrace al culmine della rivolta, incluso un incidente ampiamente pubblicizzato in cui un agente della polizia metropolitana ha gridato aiuto mentre veniva schiacciato tra i rivoltosi e una porta.

Johnston, 55 anni, si è dichiarato colpevole di reato di disordini civili durante un’udienza lunedì davanti al giudice distrettuale degli Stati Uniti Carl J. Nichols. L’FBI ha postato per primo Nel marzo 2021, The Daily Beast ha pubblicato le foto di Johnston e ha chiesto aiuto per identificarlo, e l’avvocato di Johnston ha contattato rapidamente l’ufficio. Johnston è stato quindi licenziato da Bob’s Burgers, ma non è stato accusato fino a giugno 2023 poiché il Dipartimento di Giustizia ha lavorato per rivedere un arretrato di potenziali casi contro migliaia di rivoltosi.

La sentenza di Johnston era prevista per il 7 ottobre. Secondo il suo patteggiamento, le linee guida federali sulla sentenza richiedono una pena compresa tra otto e 14 mesi. Ma i pubblici ministeri hanno detto che avrebbero chiesto un aumento da 12 a 18 mesi a causa delle lesioni fisiche subite dall’agente Daniel Hodges, che ha riportato una commozione cerebrale e lacerazioni al viso quando i rivoltosi gli hanno strappato la maschera antigas e lo hanno picchiato.

Il 6 gennaio una folla pro-Trump si è scontrata con la polizia all’interno di uno degli ingressi del Campidoglio degli Stati Uniti, bloccando un agente contro una porta e togliendogli la maschera. (Video: Status Coup tramite Storyful)

“Non riesco a ricordare tutti i diversi modi in cui sono stato aggredito”, ha testimoniato Hodges in un caso. Johnston non è stato accusato di aggressione alle forze dell’ordine, ma ha riconosciuto di far parte della folla che ha utilizzato scudi antisommossa rubati alla polizia per creare un “muro di scudi” e ha gridato “forza” mentre cercavano ripetutamente di sopraffare il mucchio di agenti che proteggevano l’ingresso del Campidoglio.

READ  Il trailer di Doctor Strange 2 introduce Charles Xavier e Evil Wanda

Secondo il Dipartimento di Giustizia, all’inizio di giugno più di 1.450 persone erano state accusate dei crimini commessi in Campidoglio il 6 gennaio, e più di 1.040 persone si erano dichiarate colpevoli o erano state condannate durante il processo. Secondo il database del Washington Post, la pena media per gli accusati di reati penali era di circa 29 mesi, ma la pena media quando l’accusa principale era disordini civili era di circa otto mesi.

I documenti del tribunale indicano che Johnston è stato ripreso per la prima volta dalla telecamera alle 14:00 del 6 gennaio, mentre stava dietro le barricate della polizia nella West Plaza del Campidoglio, registrando la folla e la polizia sul suo telefono. Mentre i rivoltosi rimuovevano le barricate, Johnston ha seguito la folla fino al balcone inferiore ovest, è entrato nel tunnel alle 15:05 e gli è stato consegnato lo scudo antisommossa della polizia rubato, secondo una dichiarazione dei fatti depositata in tribunale lunedì.

Mentre i rivoltosi chiedevano un “muro di scudi”, Johnston ha immediatamente consegnato lo scudo ai rivoltosi davanti alla polizia e si è unito alla spinta di massa che ha schiacciato Hodges, secondo i documenti del tribunale. Johnston è stato inizialmente respinto verso l’ingresso del tunnel, ma è tornato nel tunnel e si è unito alla spinta contro gli agenti prima di partire alle 15:13.

Johnston era la voce del personaggio Jimmy Pesto in “Bob’s Burgers” della Fox. È apparso regolarmente anche in “Mr. Show with Bob and David”, una miniserie comica della HBO con Bob Odenkirk e David Cross, e “The Sarah Silverman Show” su Comedy Central.

READ  La proprietà YOLO di Drake verrà demolita se gli sviluppatori immobiliari la acquistano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto