Dicembre 8, 2021

Napoli Calcio Mania

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più sul Napoli Calcio Mania

Rivelato: il 60% degli americani incolpa le compagnie petrolifere per la crisi climatica | Ambiente

La maggior parte degli americani vuole tenere conto delle compagnie petrolifere e del gas per il loro contributo alla crisi climatica e al riscaldamento globale. Nuovo sondaggio YouGov commissionato da Guardian, Vice News e Covering Climate Now.

Un sondaggio diffuso oggi rivela che gli Stati Uniti continuano ad essere profondamente divisi dalle cause dell’aggravarsi dell’emergenza ambientale. Lunga campagna dell’industria dei combustibili fossili Sottovalutare e negare la scienza del clima. Quella fazione spesso cade in modi politici, con democratici e repubblicani in disaccordo sulla fonte della disinformazione climatica.

Il sondaggio è stato condotto tra 1.000 adulti statunitensi e ha riferito che si verifica il 70% del riscaldamento globale. Oltre il 60% afferma che le compagnie petrolifere e del gas sono “pienamente o ampiamente responsabili”.

Ma mentre i Democratici (89%) accettano ampiamente la base scientifica dell’emergenza climatica, c’è una spaccatura tra i Repubblicani. Il 42% dei repubblicani concorda sul fatto che il riscaldamento globale sia reale, mentre il 36% lo nega. Il resto ha detto che non lo sapevano.

Grafico a barre delle opinioni degli americani sul riscaldamento globale.

Fornire informazioni sui risultati Aumento della pressione generale Il settore petrolifero e del gas lo affronterà Decine di casi Dagli stati e dai comuni. I querelanti chiedono che le aziende paghino per i ripidi costi finanziari associati al disastro ambientale causato dalla combustione di combustibili fossili.

Poiché si dice che le aziende di combustibili fossili siano consapevoli dell’impatto del cambiamento climatico sui loro prodotti, la maggior parte degli americani sostiene i motivi centrali delle cause legali. Più della metà desidera che le compagnie petrolifere e del gas paghino per i danni causati dagli eventi meteorologici estremi causati dalla crisi climatica e il 60% ha affermato che l’industria dovrebbe pagare per migliorare le infrastrutture resistenti agli incendi e alle inondazioni causate dal riscaldamento globale.

Gli americani erano divisi su ciò di cui le compagnie petrolifere avrebbero dovuto essere finanziariamente responsabili

Tuttavia, il sondaggio rivela anche le sfide che gli avvocati devono affrontare nel tentativo di mantenere i combustibili fossili, poiché Democratici e Repubblicani si scontrano su una serie di questioni climatiche. Soprattutto nelle parti più conservatrici del paese, l’industria contabile.

L’accordo supera le linee politiche in alcuni aspetti della crisi climatica.

Gli americani sono ampiamente d’accordo sul fatto che tutte le imprese dovrebbero essere ritenute responsabili delle loro azioni illecite. L’ottanta per cento ha detto che dovrebbero avvertire i consumatori di sostanze nocive e il 69 per cento ha detto che dovrebbero smettere di venderle.

Ma il numero è in calo quando si tratta di prodotti dannosi per l’ambiente, con solo il 60% che afferma che le aziende dovrebbero smettere di venderli. Ciò potrebbe riflettere il ruolo economico centrale che il petrolio svolge nel fornire carburante all’industria e ai trasporti e l’industria ha ripetutamente avvertito che non esiste un’alternativa praticabile a breve termine al petrolio.

Gli americani generalmente concordano su ciò di cui sono responsabili le aziende se il loro prodotto è dannoso

Questa sezione riflette anche le opinioni degli americani sulle compagnie petrolifere. Exxon e Shell, le più grandi compagnie petrolifere degli Stati Uniti, hanno le valutazioni più positive tra i repubblicani, ma i sondaggi mostrano le valutazioni più negative tra i democratici.

Quasi i due terzi dei repubblicani, tuttavia, affermano che le compagnie petrolifere e del gas sono in parte responsabili del cambiamento climatico, sebbene alcuni di loro riconoscano il riscaldamento globale. Il ventotto percento dei repubblicani afferma che l’industria ha la responsabilità maggiore, mentre il 35 percento afferma che è in parte responsabile.

Oltre l’80% dei Democratici afferma che le compagnie petrolifere e del gas sono pienamente o in gran parte responsabili del cambiamento climatico. I giovani e le persone di colore erano più inclini a incolpare l’industria che la nazione nel suo insieme.

Ma la fazione politica è riemersa quando alla gente è stato chiesto delle specificità delle malefatte dell’industria dei combustibili fossili.

I democratici affermano che le compagnie petrolifere e del gas stanno parlando del cambiamento climatico e del loro ruolo nel crearlo, tre volte il tasso dei repubblicani. Meno della metà dei repubblicani afferma che le compagnie petrolifere e del gas non hanno fatto nulla di male.

Circa il 45% degli americani afferma che le aziende hanno mentito sul contributo al cambiamento climatico. Una piccola percentuale ha affermato che l’industria ha ingannato il pubblico sull’esistenza del cambiamento climatico e ha ignorato le scoperte dei propri scienziati.

Una delle palesi divisioni dell’opinione scientifica sulla crisi climatica.

Il 68% dei Democratici La maggior parte degli scienziati ritiene che il riscaldamento globale sia causato dall’uomo, mentre solo il 22% dei Repubblicani è d’accordo. La metà dei repubblicani ha affermato che c’è stato “molto disaccordo” tra gli scienziati sulla questione, che è giocata da meno del 15% dei democratici.

Onestamente, Recente sondaggio Il 99,9% degli scienziati concorda sul fatto che l’emergenza climatica sia il risultato dell’attività umana.

Dubbi e smentite sulla scienza del clima sono più diffusi negli Stati Uniti che in molti altri paesi. Gli americani negano che la connessione tra l’uomo e il riscaldamento globale sia tre volte maggiore del rapporto tra britannici e giapponesi.

Questo è in parte il risultato di decenni di negazione e insabbiamento dell’industria petrolifera, inclusa la soppressione delle prove dai suoi stessi scienziati sui danni causati dalla combustione di combustibili fossili.

Anche le sezioni riflettono Linee sbagliate su altre questioni, Come i vaccini del governo, sono vaccinati contro un numero significativamente inferiore di repubblicani rispetto ai democratici.

L’esperienza di una crisi climatica è diversa. Quasi la metà ha affermato che danneggia la propria comunità locale in vari modi, dalla bassa qualità dell’aria all’aumento del costo della vita, con un’alta percentuale di donne e neri americani che ne vedono gli effetti.

Questa storia è stata pubblicata come parte di questo Ora copre il clima, Una collaborazione globale di agenzie di stampa che rafforza la copertura della storia del clima

READ  La prestazione di 45 punti di Steph Curry contro i Clippers ha causato un'esplosione sui social media