USA Basketball sconfigge il Canada con Barack Obama in campo

LAS VEGAS — I grandi favoriti sono grandi bersagli.

La squadra di basket maschile degli Stati Uniti si è trovata coinvolta nel caos mentre scendeva in campo per iniziare la sua marcia verso le Olimpiadi di Parigi: due stelle si sono infortunate e hanno saltato la partita di apertura; Un terzo giocatore si è rapidamente impantanato in problemi di falli; Grant Hill, direttore di USA Basketball, aveva appena affrontato domande difficili su un cambio di roster dell’ultimo minuto e accuse di parzialità nei confronti dell’azienda di scarpe da ginnastica da parte di un giocatore che era stato snobbato nelle finali NBA. Nel frattempo, la sorprendente formazione titolare degli americani ha vacillato contro un fastidioso avversario intenzionato a rovinare la partita a un appariscente gruppo a bordo campo che includeva l’ex presidente Barack Obama e dozzine di leggende del legno duro.

I muri avrebbero potuto facilmente crollare attorno a LeBron James, Stephen Curry e alle loro controparti della nazionale, ma l’ordine è stato rapidamente ripristinato durante la vittoria per 86-72 degli Stati Uniti sul Canada alla T-Mobile Arena mercoledì. È stato un inizio pessimo per i favoriti della medaglia d’oro, ma deve essere considerato un sollievo date le distrazioni fuori campo, la negligenza in campo e le grandi aspettative.

“Abbiamo avuto un inizio lento, il che non sorprende”, ha detto l’allenatore Steve Kerr. “Abbiamo notato la ruggine nella parte offensiva. Ci sono stati molti errori, soprattutto nel primo tempo. Ma mi piace l’intensità del gioco. Difesa e lavoro sul vetro. Avevamo bisogno di dare un tono.” “Per come giochiamo, e penso che ci siamo riusciti.”

Nelle ore prima del calcio d’inizio, l’NBA ha annunciato che Kawhi Leonard dei Los Angeles Clippers sarebbe stato sostituito dalla guardia dei Boston Celtics Derrick White nel roster di 12 uomini. Secondo un comunicato del programma, la decisione di rimuovere Leonard è stata presa congiuntamente dalla NBA, dai Clippers e da Leonard a causa delle continue preoccupazioni riguardanti il ​​suo recente infortunio al ginocchio. Hill ha detto mercoledì che lui e lo staff tecnico della WNBA hanno valutato le prestazioni e i progressi di Leonard durante un training camp di quattro giorni prima di separarsi dal sei volte All-Star.

READ  Zach LaVine parla di contratto massimo in free agency

“Alla fine, è stato rimandato a casa”, ha detto Hill, notando la logistica estenuante della gara olimpica durata un mese. “Questo è uno sprint, non un riscaldamento. Siamo stati aperti, onesti e comprensivi per tutto il tempo. I nostri cuori sono con lui. Dobbiamo fare ciò che è meglio per la squadra, proteggere la squadra e darci le migliori possibilità di successo. Ci siamo sentiti come se dovessimo cambiare rotta. Ci abbiamo provato tutti.” “Abbiamo fatto uno sforzo coraggioso.”

L’NBA ritiene che White, che ha grandi capacità di tiro esterno e abilità difensive, possa ricoprire lo stesso ruolo che ha giocato a Parigi durante la corsa al titolo dei Boston Celtics. La sua precedente esperienza nella Coppa del Mondo FIBA ​​2019 e la sua disponibilità con breve preavviso lo hanno aiutato. Si prevede che il portiere trentenne si unirà ai suoi nuovi compagni di squadra ad Abu Dhabi, la prossima tappa di un elenco di cinque partite di esibizione.

Ma l’attaccante dei Boston Celtics JayLynn Brown sembrava scontento della decisione. Nonostante abbia vinto gli onori di MVP delle finali NBA e di MVP delle finali della Eastern Conference, Brown è stato trascurato dall’NBA, anche se tre dei suoi compagni di squadra – Jayson Tatum, Jrue Holiday e White – sono diretti a Parigi.

Brown aveva precedentemente criticato Nike, il fornitore ufficiale di abbigliamento sportivo per la squadra di basket degli Stati Uniti, e il suo fondatore, Phil Knight, in seguito alla decisione della società di separarsi dall’allora stella dei Brooklyn Nets Kyrie Irving dopo la controversia sull’antisemitismo nel 2022. Brown accenna sui social Brown ha detto in un tweet su Twitter che dietro la sua negligenza c’era Nike: “Nike, questo è quello che facciamo?”

Hill ha affermato che, sebbene l’NBA sia “orgogliosa dei suoi partner”, il suo obiettivo è stato “costruire una squadra che si completi a vicenda, si adatti a noi e ci offra le migliori possibilità di successo”.

READ  I gemelli acquisiscono Isiah Kiner-Falefa da Mitch Garver

Ha aggiunto: “Una delle cose più difficili è escludere i giocatori che sostengo e che non vedo l’ora di guardare per tutta la stagione e nei playoff. Qualunque teoria possa esserci, sono solo teorie”.

Senza Leonard e Kevin Durant, che è ancora alle prese con un lieve infortunio al polpaccio, Kerr James, Curry, Holiday, Devin Booker e Joel Embiid hanno iniziato contro il Canada. Quella formazione, progettata per affrontare i portieri canadesi Shai Gilgeous-Alexander e Jamal Murray, è partita da zero su sei tentativi ed è caduta in un buco di 11-1. James e Anthony Davis sono stati sul punto di subire falli duri da parte dei Canadien, che hanno compensato la loro mancanza di dimensioni costringendo gli avversari a commettere falli e giocando in modo aggressivo.

Embiid è uscito dal gioco dopo aver commesso un fallo a metà del terzo quarto della sua prima partita con la Nazionale. Il giocatore dell’anno NBA 2023 ha lasciato la partita dopo aver segnato solo cinque punti e sei rimbalzi in 12 minuti, un inizio preoccupante per un giocatore che è un elemento chiave nella capacità degli americani di tenere il passo con star internazionali come Nikola Jokic, Giannis Antetokounmpo e Victor Wimpanyama.

“Questa è la prima volta che gioco in un torneo FIBA, quindi devo abituarmi”, ha detto Embiid. “Soprattutto per i grandi giocatori, una volta che provi a essere forte fisicamente, verrai punito per questo. Ieri sera è stata una di quelle notti. Imparo in fretta. Mi adatterò”.

Curry ha contribuito ad alleviare la pressione segnando una tripletta a metà del primo quarto, poi Anthony Edwards ha corso forte per guidare la seconda unità e aiutare gli Stati Uniti a portarsi in vantaggio per 41-33 all’intervallo. I canadesi non hanno lanciato contrattacchi significativi nel terzo quarto, poiché gli americani hanno gradualmente messo a dura prova il loro talento e il loro profondo vantaggio. Curry e James sono riusciti a tirare una palla alta che ha ricevuto una standing ovation da più di 20.000 fan, ed Edwards ha concluso la partita con 13 punti in cima alla lista dei marcatori.

READ  Bryson DeChambeau salterà la squadra olimpica di golf degli Stati Uniti. Wyndham Clark incluso

“C’è la tentazione di ritardare ogni possesso palla perché ogni giocatore può segnare”, ha detto Curry, che ha segnato 12 punti e ha fornito tre assist. “Nella prima unità, abbiamo avuto difficoltà a gestirlo. Una volta ambientati, tutti hanno ottenuto di più a nostro agio man mano che approfondivamo il gioco.

Obama ha esultato per tutta la notte da un posto a bordo campo vicino alla troupe televisiva, e decine di ex giocatori della NBA sono stati riconosciuti – tra cui Carmelo Anthony, Dwyane Wade, Patrick Ewing, John Stockton, Reggie Miller, Cheryl Miller e Lynette Woodard – nel mezzo del campo durante una pausa di gioco.

Con la sua squadra che è andata vicina al gol solo in 7 tentativi su 33 (21,2%) da fuori campo e ha perso terreno, l’allenatore canadese Jordi Fernandez ha fatto riposare i suoi giocatori chiave per tutto il quarto quarto. Mentre le star americane salutavano la folla dopo aver sconfitto i loro vicini del nord, i DJ dell’arena si sono impegnati in un giro di vittoria suonando “Not Like Us” di Kendrick Lamar, una canzone feroce rivolta al rapper canadese Drake.

Sebbene molti tra il pubblico si unissero al canto, James e Carey erano in uno stato d’animo serio e contemplativo ora che il loro viaggio olimpico era ufficialmente iniziato. Entrambe le star hanno elogiato il discorso motivazionale che Obama ha tenuto alla loro squadra martedì sera: James ha detto che l’ex presidente è “una delle persone più grandi che questo mondo abbia mai visto” e ha “una visione, una mentalità e grandi parole”. [that] “Risuona sempre”, mentre Curry ha descritto la sensazione di “pelle d’oca” quando Obama ha discusso del potere unificante dello sport.

Un compito semplice è emerso alla fine di una giornata lunga e complicata.

“Vuole che vinciamo, e questo è ciò per cui gli Stati Uniti sono famosi”, ha detto Curry di Obama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto