Dicembre 8, 2021

Napoli Calcio Mania

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più sul Napoli Calcio Mania

La guardia costiera cinese usa i cannoni ad acqua contro le barche filippine

MANILA, FILIPPINE (AP) – Le navi della guardia costiera cinese hanno intercettato una potente corrente su due navi filippine che trasportavano truppe nel conteso Mar Cinese Meridionale, spingendo Manila a ordinare alle navi di Pechino di ritirarsi e ad avvertire le sue navi di rifornimento. Il massimo ambasciatore di Manila ha detto giovedì che era nell’ambito di un accordo di protezione reciproca con gli Stati Uniti.

Il ministro degli Esteri filippino Theodoro Lox Jr. ha detto che nessuno è rimasto ferito nell’incidente di martedì, ma entrambe le navi di rifornimento hanno dovuto interrompere le forniture di cibo alle forze filippine che occupano a livello internazionale il secondo Thomas Sholay nella provincia occidentale delle Filippine. Approvata la Zona Economica Esclusiva.

Loxin ha affermato in un tweet che le azioni delle tre navi della Guardia costiera cinese erano illegali e che “bisogna attirare l’attenzione”.

È l’ultima eruzione nei lunghi conflitti regionali lungo la via d’acqua strategica tra Cina, Filippine, Vietnam, Malesia, Brunei e Taiwan. La Cina rivendica la proprietà di quasi l’intero Mar Cinese Meridionale e ha trasformato sette banchi in basi insulari protette da missili per rafforzare le sue affermazioni, alimentando le tensioni e minacciando i rivali guidati dagli Stati Uniti e i governi occidentali.

“Il fallimento del governo filippino nell’esercitare questo autocontrollo minaccia la relazione speciale tra le Filippine e la Cina”, ha detto Loxin al governo filippino, “la nostra indignazione, condanna e opposizione a questo incidente”. Xi Jinping, ha lavorato per sviluppare.

A Pechino, il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian ha affermato che la guardia costiera cinese ha sostenuto la sovranità della Cina dopo che le navi filippine sono entrate di notte nelle acque cinesi senza permesso.

READ  Matthew Stafford ha battuto la sua vecchia squadra avanzando 6-1 con una vittoria 28-19 sui Rams Lions

Il consigliere per la sicurezza nazionale Hermogenes Esperan ha detto ai giornalisti a Manila che due navi della guardia costiera cinese hanno intercettato due navi di rifornimento di legno. Una terza nave della Guardia Costiera “ha colpito entrambe con cannoni ad acqua per un’ora”, ha detto, spostata dall’esplosione di una delle navi filippine.

Un cannone ad acqua è un dispositivo nei veicoli antincendio ad alta velocità utilizzato per controllare i vigili del fuoco e la folla, ma è anche installato sulle navi della Guardia costiera cinese per respingere gli intrusi sull’acqua rivendicati dalla Cina.

Le Filippine prevedono di utilizzare la guardia costiera e i pescherecci al posto delle navi militari e le Filippine intendono attuare le sue leggi sulla pesca nel Secondo Thomas Shoal, che si riferisce alle Filippine come Ayungin e alla Cina come roccia Renoi, ha detto Esperan.

Il numero di navi di sorveglianza cinesi è aumentato nelle ultime settimane intorno a un grande arcipelago occupato dalle Filippine nell’arcipelago delle Spratly, un’area altamente competitiva del Mar Cinese Meridionale, e nel Mare Lontano.

Ciò non impedirebbe alle forze filippine di riprendere il mare dopo l’incidente, ha affermato.

“Continueremo a ridistribuire e non dobbiamo chiedere il permesso a nessuno perché è all’interno dei nostri confini”, ha detto Esperon.

L’esercito filippino si è deliberatamente scontrato con la nave da guerra BRP Sierra Madre della seconda guerra mondiale nel 1999 per rafforzare la sua pretesa e fornire rifugio a un piccolo gruppo.

La Sierra Madre è ora effettivamente un relitto arrugginito, ma l’esercito filippino non l’ha rimosso. Questo rende la nave un’estensione del governo e qualsiasi attacco alla nave equivale a un attacco contro le Filippine.

READ  L'ex pilota capo della tecnologia del Boeing 737 Max è stato accusato di frode

Nel 2014, le autorità filippine hanno invitato più di una dozzina di giornalisti, tra cui The Associated Press, a ridistribuire lo spettacolo nel tentativo di attirare l’attenzione globale sulle tattiche di bullismo della Cina.

Due navi della guardia costiera cinese hanno cercato di bloccare la lenta nave nord-orientale, che trasportava giornalisti, e una è stata pericolosamente tagliata due volte sulla traiettoria di una nave filippina. La guardia costiera cinese ha avvertito via radio la nave filippina che era entrata illegalmente nel territorio cinese.

Le navi cinesi suonarono il clacson per il terrore, ma la barca salpò attraverso le acque poco profonde della barriera corallina verso la Sierra Madre, impedendo alla nave cinese di seguirla.

Washington non aveva diritto al turbolento corso d’acqua, ma pattugliava l’area con le sue navi militari e aerei per garantire i suoi alleati, comprese le Filippine, e per proteggere la navigazione e la libertà di navigazione. La Cina ha ripetutamente avvertito gli Stati Uniti di stare lontani dalle acque contese e di non interferire nel sostenere che si tratta di un problema regionale.

Il presidente Joe Biden e il suo predecessore, Donald Trump, hanno ripetutamente rassicurato le Filippine sul fatto che gli Stati Uniti onorano i propri obblighi ai sensi dell’accordo di mutua sicurezza della nazione se le forze, le navi o gli aerei filippini vengono attaccati nella regione.

___

Ken Moritzku, uno scrittore dell’Associated Press a Pechino, ha contribuito al rapporto.