Dicembre 8, 2021

Napoli Calcio Mania

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più sul Napoli Calcio Mania

Morte di Astroworld: i migliori amici di Neighborville Jacob ‘Jack’ Zurinek e Franco Patino uccisi al Travis Scott Music Festival

Chicago (WLS) – Tra le vittime ci sono due migliori amici di Naberville. L’Astroworld Music Festival di Travis Scott Consapevolezza lunedì a Houston, in Texas, e ora è prevista la commemorazione delle vittime.

Jacob “Jack” Zurinek, 20 anni e Franco Patino, 21 anni, entrambi hanno partecipato al concerto insieme ed entrambi hanno perso la vita quando è scoppiato il caos durante lo spettacolo di Scott. Almeno sei persone sono state uccise e centinaia ferite, secondo le autorità.

Zurinek era un junior alla Carbondale University nel sud dell’Illinois, dove ha continuato il suo interesse per le arti e i media, e ha lavorato come allenatore di arti grafiche e media in atletica, ha detto la sua famiglia.

“Voleva essere coinvolto e discutere”, ha detto la professoressa SIU Bridget Leselius. “E non prendo le cose alla lettera. L’ho adorato. Insegno pubblicità. La pubblicità è creativa e lui era molto creativo”.

Patino era uno studente della Dayton University e, secondo l’università, si specializzava in tecnologia di ingegneria meccanica con una specializzazione in biomeccanica del movimento umano. Era un membro del fratello interessato agli ispanici Alpha Sai Lampta e membro dell’Associazione degli ingegneri professionisti ispanici in UD, era attivo nel progetto ETHOS e ha lavorato su un progetto di cooperativa di ingegneria a Mason, Ohio, secondo l’Università.

Correlati: AstroWorld 2021: le autorità cercano indizi in 8 morti durante l’operazione di Travis Scott

Le rispettive università hanno già in programma di rendere omaggio sia a Patino che a Zurinek. Amici e compagni di classe possono riunirsi al campus SIU alle 19:00 di lunedì per osservare il lutto.

Entrambi si sono diplomati alla Newquay Valley High School di Neighborville.

READ  Due bambini sono stati uccisi e otto sono rimasti feriti in un incidente di tiro alla fune in Texas

Il capo dell’HS di Nequa Valley, il dott. Lance Fuhrer ha dichiarato in una nota: “La nostra comunità scolastica è rattristata dalla tragica perdita di due ex studenti della Nguyen Valley, Jacob Zurinek del 2019 e Franco Patino del 2018. Sosteniamo i nostri studenti ed estendiamo le nostre più sentite condoglianze allo staff e alle loro famiglie che conosceva questi due giovani.” Apprezziamo la loro profonda amicizia e le nostre condoglianze sia alla Dayton University che alla University of Southern Illinois.”

La scuola ora fornisce supporto ai suoi studenti e al personale.

“La nostra comunità è molto triste”, ha detto Peggy Pontano, genitore di Nuequa Valley HS. “È straziante. Ti senti come se stessimo guidando nel quartiere oggi. E senti la perdita quando pensi a questa famiglia e a cosa provano quando ricevono una telefonata. È straziante”.

Jurinek e Patino si sono recati in particolare a Houston per guardare lo spettacolo di Travis Scott.

Correlati: 1° caso registrato dopo 8 decessi all’evento Astroworld

Il fratello della vittima, Julio Patino, ha detto che stava “parlando con tutti di quanto fosse entusiasta di vedere, essere lì e andare”. Aveva risparmiato soldi per andare con il suo migliore amico Jacob. “

Patino e Zurine erano legati anche dopo il liceo e dopo aver frequentato diversi college.

“Jake era amato dalla sua famiglia e dai suoi innumerevoli amici per il suo entusiasmo contagioso, la sua energia sconfinata e il suo atteggiamento positivo incrollabile. È profondamente coinvolto nella sua famiglia ed era affettuosamente conosciuto come ‘Big Jack’ dai suoi parenti più giovani, che è un grande personalità che la sua vita “, ha detto la famiglia di Zurinek. In una dichiarazione.

READ  Biden firma una legge per le infrastrutture da 1 trilione di dollari

La famiglia di Zurinek, era anche un fan dei Chicago White Socks e dei Blackhawks, e spesso partecipava alle partite con suo padre.

“Siamo stati tutti devastati e abbiamo un grande buco nelle nostre vite”, ha detto suo padre, Ron Zurinek. “In questo momento, stiamo chiedendo tempo e spazio affinché la nostra famiglia possa portare avanti questa triste notizia e iniziare a guarire.

I parenti di Franco Patino hanno visto i suoi ultimi momenti sui social, una foto che lo mostrava aiutato dal perfetto sconosciuto.

“Non è sola”, ha detto Teresita Patino, la madre della vittima. “Quell’unica bella anima è stata in grado di aiutarlo. Tienigli la mano e ascolta la sua voce umana.”

Correlati: AstroWorld Victims: cosa sappiamo di Travis Scott che uccide 8 persone durante lo spettacolo

“Posso solo immaginare quanto sarebbe spaventato. Se potessi parlargli in questo momento, sto solo dicendo: ‘Ehi, fratello. Va tutto bene.’

Il padre di Patino ha descritto suo figlio come un leader attraente ed energico che era attivo nella sua comunità e mirava ad aiutare le persone con disabilità.

Ha detto all’Associated Press che suo figlio stava lavorando con il team su un nuovo dispositivo medico e voleva trovare un modo per aiutare sua madre, gravemente ferita in un incidente stradale in Messico due anni fa, a camminare di nuovo.

Patino ha descritto come suo figlio, amante del sollevamento pesi, del calcio e del rugby, abbia usato la sua forza per sfondare la porta e liberare sua madre dalle macerie.

“Amava sua madre”, ha detto Patino. “Ha detto che tutto quello che fa, sta cercando di aiutare sua madre. L’intero obiettivo”.

READ  Pakistan: decine di arresti dopo il massacro e l'incendio doloso in Sri Lanka | Notizia

SIU Corbandale ha rilasciato una dichiarazione sulla morte di Zurinek.

“Siamo profondamente rattristati dalla perdita di Jacob Zurinek, un membro della famiglia Saluki. Estendiamo le nostre più sentite condoglianze alla sua famiglia e ai suoi amici. Ci sono servizi di consulenza e psicologici (CAPS) al 453-5371 per aiutarli. Lo ha detto Austin Lane, presidente della Carbondale University of Southern Illinois.

“Voleva essere coinvolto e discutere, non prendere le cose alla lettera. Lo volevo. Insegno pubblicità. La pubblicità è creativa e lui era molto creativo. Non aveva paura di commettere errori. Conduceva discussioni. Tutte le direzioni diverse, ” disse Leselio.

L’Associated Press ha contribuito a questo articolo.

Copyright © 2021 WLS-TV. Tutti i diritti riservati.