Maggio 22, 2022

Napoli Calcio Mania

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più sul Napoli Calcio Mania

Al CEO di Unilever manca l’Avv

(Bloomberg) – Alan Job, CEO di Unilever PLC, sta subendo pressioni per elaborare una nuova strategia dopo che Dow Soap ha costretto il suo proprietario a rinunciare alla gara per il segmento dei prodotti di consumo di GlaxoSmithKline Plc a causa del disaccordo degli investitori.

I più letti da Bloomberg

Mercoledì Unilever ha perso 50.50 miliardi (68 miliardi di dollari) in operazioni che coprono marchi come il dentifricio Sensodine e l’antidolorifico Advil, poiché il prezzo delle azioni di Unilever è crollato poiché il produttore farmaceutico britannico ha rifiutato i suoi approcci.

Il fallimento generale è arrivato dopo che gli analisti hanno implorato Unilever di non procedere e un importante management degli azionisti ha affermato di aver “perso la trama”, non riuscendo ad acquisire Kraft Haynes Cove nel 2017 per $ 143 miliardi. Quel fallimento ha innescato cambiamenti radicali in Unilever, consolidando la sua sede nel Regno Unito, smantellando la complessa struttura anglo-olandese e perseguendo una strategia di acquisizione più radicale che ha fallito nel suo primo grande test.

L’accordo per i marchi Glaxo sarebbe stata la più grande acquisizione di Unilever e il pioniere dell’azienda nel concentrarsi sull’assistenza sanitaria dei consumatori. Job ha fissato quell’ambizione a livello locale dopo essersi trasferito a Londra nel 2020, il che faciliterebbe importanti acquisizioni e cessioni.

Giovedì le azioni Unilever hanno esteso il rally di sollievo, aumentando dell’1,9% all’inizio delle contrattazioni londinesi. Le azioni di GlaxoSmithKline sono scese dell’1,4%.

All’inizio di questa settimana, la divisione Unilever GlaxoSmithKline ha affermato che si trattava di un “forte adattamento strategico”, ma avrebbe esplorato altre acquisizioni nella salute dei consumatori. La società afferma di aderire alla disciplina finanziaria e non pagherà più del dovuto.

READ  Nasce un nuovo corallo sulla Grande Barriera Corallina

Salute & Bellezza

In quella dichiarazione, Job ha annunciato la ristrutturazione di Unilever, che si concentra sulle sue funzioni di salute, bellezza e salute, prevede importanti acquisizioni e raccomanda la partecipazione alle sue attività dietetiche.

Negli ultimi anni, quella mano dell’azienda è stata influenzata dalle pressioni inflazionistiche nei mercati emergenti, che hanno rallentato la crescita complessiva di Unilever rispetto a Nestlé SA, che ha guadagnato slancio dal suo business di successo nel settore degli alimenti per animali domestici.

Tuttavia, il prezzo delle azioni Unilever è crollato poiché gli investitori hanno messo in dubbio il motivo dell’accordo Glaxo. Gli analisti hanno scritto note intitolate “Please Do Not” e lo hanno descritto come “il peggior affare di sempre”. Le agenzie di rating hanno anche avvertito che l’acquisizione del rating di Unilever potrebbe abbassarne il rating.

Job ha già affrontato le critiche di alcuni azionisti a causa della sua attenzione alla sostenibilità di fronte all’indebolimento dei prezzi delle azioni.

“Limite di danno”

L’analista di Bernstein, Bruno Montaine, ha affermato che l’accordo non era “una buona notizia”, ​​ma ha descritto la recente mossa come un tentativo di “limite di danno”.

Unilever “cerca di controllare la storia”, ha detto in una e-mail. “Rifiutando l’offerta alta, sembra che stiano terminando l’offerta qui. Non è ovvio. Gli investitori hanno interrotto l’offerta in base al prezzo delle azioni e al feedback che hanno fornito.

La mossa di abbandonare l’iniziativa di Unilever solleva anche interrogativi sulla strategia dell’amministratore delegato di Glaxo Emma Wallsley, che ha affermato di volere piani per eliminare il segmento dei consumatori. I produttori farmaceutici hanno affermato che potrebbero emergere nuovi offerenti dopo che Elliott Investment Management ha spinto gli azionisti di LP ad aumentare i propri rendimenti.

READ  Il procuratore generale di New York Trump delinea il modello di potenziale frode negli affari

In risposta alle precedenti preoccupazioni di Unilever, Glaxo si aspetta che le vendite di unità di consumo crescano dal 4% al 6% più velocemente nel medio termine rispetto al tasso di mercato. Questa valutazione alza il livello per qualsiasi altro potenziale acquirente, tra le aspettative che una previsione di successo richiederà una ricarica di $ 10 miliardi o più. Glaxo getterà le basi per tale crescita in una riunione degli investitori a fine febbraio.

Altri offerenti?

“Siamo concentrati sull’aumento del valore degli azionisti e siamo molto ottimisti sul futuro dell’azienda e sul suo potenziale”, ha affermato un portavoce di Glaxo. “Il settore dell’assistenza sanitaria ai consumatori ha un portafoglio eccezionale e offre un profilo finanziario altamente attraente che supporta gli investimenti e i rendimenti futuri per gli azionisti attuali e futuri”.

La ricerca di questa unità da parte di Unilever, Procter & Gamble Co. O ha suscitato speculazioni sull’uscita di altri tiratori, inclusa Nestlé SA.

Quando mercoledì gli analisti hanno sollecitato P&G sulla sua strategia di acquisizione, il CEO John Mல்லller ha affermato che gli piaceva il portafoglio attuale e che sarebbe stato “molto disciplinato” in qualsiasi accordo. Le due divisioni, cura della pelle e igiene personale, considerano P&G un’area di interesse particolare per potenziali accordi, ma in una telefonata ha affermato che “non abbiamo bisogno di grandi fusioni e acquisizioni per raggiungere gli obiettivi finanziari”.

(Aggiornamenti con azioni Unilever e Glaxo nella quinta colonna)

Molto letto da Bloomberg Business Week

© 2022 Bloomberg LP