I legislatori dell’Arizona votano per consentire alla polizia locale di effettuare arresti transfrontalieri

PHOENIX (AP) – L’Arizona si tufferebbe direttamente nell’applicazione delle norme sull’immigrazione rendendo un crimine di stato attraversare il confine tra Arizona e Messico in un luogo diverso da un porto di ingresso, secondo una proposta presentata martedì per un voto finale dai legislatori. Se approvata, gli elettori decideranno a novembre se la misura diventerà legge.

La misura, prevista per il voto alla Camera dell’Arizona, consentirebbe alla polizia statale e locale di arrestare le persone che attraversano il confine senza mandato. Darebbe inoltre potere ai giudici statali di ordinare ai criminali di tornare nei loro paesi d’origine.

Citando preoccupazioni sulla sicurezza e potenziali interruzioni, i repubblicani della Camera hanno chiuso l’accesso alla galleria superiore della Camera prima dell’inizio della sessione di martedì. La mossa ha immediatamente attirato le critiche dei democratici, che hanno chiesto la riapertura della galleria.

“La tribuna pubblica dovrebbe essere aperta al pubblico. Questa è la casa del popolo”, ha detto la deputata statale Annalise Ortiz.

La proposta è simile a una legge del Texas che è stata sospesa mentre veniva impugnata da una corte d’appello federale. IL Il Senato dell’Arizona ha approvato la proposta 16-13 in un voto in linea di partito. Se dovesse passare alla Camera, il piano aggirerebbe il governatore democratico Katie Hobbs Bandito uno schema simile Ai primi di marzo verrà invece inviato al ballottaggio del 5 novembre.

I sostenitori della misura affermano che è necessaria perché il governo federale non ha fatto abbastanza per impedire alle persone di attraversare illegalmente il vasto e poroso confine con il Messico dell’Arizona, mentre la legge federale già vieta l’ingresso non autorizzato di immigrati negli Stati Uniti. Hanno anche detto che alcuni che entrano in Arizona senza autorizzazione commettono furti d’identità e approfittano di benefici pubblici.

READ  La Russia chiude l’organismo di monitoraggio delle Nazioni Unite che monitora le sanzioni economiche contro la Corea del Nord

Gli oppositori affermano che la proposta porterebbe inevitabilmente alla profilazione razziale da parte della polizia e caricherebbe lo stato di nuovi costi da parte delle forze dell’ordine inesperte nella legge sull’immigrazione, oltre a danneggiare la reputazione dell’Arizona nel mondo degli affari.

I sostenitori della misura elettorale proposta hanno respinto le preoccupazioni sulla profilazione razziale, affermando che le autorità locali dovrebbero sviluppare cause più probabili per arrestare coloro che entrano in Arizona al di fuori dei porti di ingresso.

I sostenitori affermano che la misura si concentra solo sulla regione di confine dello stato e, a differenza della storica legge sull’immigrazione dell’Arizona del 2010, non prende di mira le persone in tutto lo stato. Gli oppositori sottolineano che la proposta non ha limiti geografici su dove all’interno dello stato può essere implementata.

La proposta di voto include altre disposizioni che non sono incluse nella misura del Texas e sono direttamente collegate all’immigrazione. Questi includono il fatto di rendere un crimine vendere fentanil che provoca la morte di una persona, punibile fino a 10 anni di prigione, e richiedere alle agenzie statali che amministrano programmi di benefici di utilizzare un database federale per verificare l’idoneità dei non cittadini ai benefici.

Avvertendo i possibili costi legali, gli oppositori sottolineano il divieto del traffico di immigrati imposto dall’Arizona nel 2005, quando lo sceriffo della contea di Maricopa Joe Arpaio utilizzò 20 pattuglie stradali su larga scala prendendo di mira gli immigrati. Ciò ha portato alla sentenza del 2013 sulla profilazione razziale e ai costi legali e di conformità finanziati dai contribuenti che ora ammontano a 265 milioni di dollari e Si prevede di raggiungere i 314 milioni di dollari Entro luglio 2025.

READ  40 La migliore filo per mulinello surfcasting del 2022 - Non acquistare una filo per mulinello surfcasting finché non leggi QUESTO!

Secondo l’attuale proposta, la prima condanna per il provvedimento transfrontaliero comporterebbe una pena detentiva fino a sei mesi. Sebbene i tribunali abbiano il potere di archiviare i casi se gli arrestati accettano di tornare a casa, i giudici statali possono ordinare alle persone di tornare nei loro paesi d’origine dopo aver scontato la pena detentiva.

Se le forze dell’ordine locali o provinciali non avessero abbastanza spazio per ospitarli, il Dipartimento penitenziario statale sarebbe tenuto a ospitare le persone accusate o condannate in base a questa misura.

Il programma prevede eccezioni per le persone a cui è stato concesso lo status di presenza legale o asilo da parte del governo federale.

La disposizione che consente l’arresto degli attraversatori di frontiera tra porti non avrà effetto finché la legge del Texas o leggi simili di altri stati non saranno in vigore da 60 giorni.

Questa non è la prima volta che i legislatori repubblicani dell’Arizona tentano di criminalizzare gli immigrati privi di documenti.

Quando nel 2010 ha approvato un disegno di legge sull’immigrazione, la legislatura dell’Arizona ha considerato di espandere la legge statale sulla violazione di domicilio per criminalizzare la presenza di immigrati e imporre sanzioni penali. Ma il linguaggio relativo alla violazione di domicilio è stato rimosso e sostituito con l’obbligo per le autorità di mettere in discussione lo status di immigrazione delle persone se si ritiene che si trovino illegalmente nel paese mentre implementano altre leggi.

Nonostante le preoccupazioni dei critici sulla profilazione razziale, l’obbligo dell’interrogatorio è stato infine confermato dalla Corte Suprema degli Stati Uniti, ma i tribunali hanno vietato l’applicazione di altre sezioni della legge.

READ  Novak Djokovic ha rifiutato di entrare in Australia a causa di un'esenzione dal vaccino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto