Le opportunità di lavoro scendono al livello più basso da febbraio 2021

Le offerte di lavoro ad aprile sono scese al livello più basso da febbraio 2021 poiché il mercato del lavoro mostra ulteriori segnali di raffreddamento a seguito del boom delle assunzioni seguito alla riapertura post-pandemia dell’economia statunitense.

Nuovi dati dal Bureau of Labor Statistics Un rapporto pubblicato martedì ha mostrato che alla fine di aprile c’erano 8,06 milioni di posti di lavoro aperti, in calo rispetto agli 8,35 milioni di posti di lavoro di marzo.

Il dato di marzo è stato rivisto al ribasso rispetto agli 8,48 milioni di posti di lavoro aperti inizialmente segnalati. Gli economisti intervistati da Bloomberg si aspettavano che il rapporto mostrasse 8,35 milioni di opportunità di lavoro nel mese di aprile.

Anche il Job Opportunities and Labour Turnover Survey (JOLTS) ha mostrato che durante il mese sono state assunte 5,6 milioni di persone, poco cambiate rispetto a marzo.

Il tasso di occupazione è rimasto al 3,6%, invariato rispetto a marzo. Sempre nel rapporto di martedì, il tasso di abbandono, segno di fiducia tra i lavoratori, è rimasto stabile al 2,2%.

“Il calo nella creazione di posti di lavoro suggerisce un rallentamento nel ritmo delle assunzioni nei prossimi mesi”, ha scritto Nancy Vanden Houten, capo economista di Oxford Economics, in una nota dopo la pubblicazione del rapporto di martedì. “Tuttavia, i licenziamenti rimangono bassi, quindi netti la crescita dovrebbe rimanere bassa”.

Gli investitori stanno osservando attentamente il rapporto JOLTS, insieme ad altri dati chiave sul mercato del lavoro, per individuare segnali che un rallentamento della domanda di lavoro potrebbe aiutare ad allentare le pressioni inflazionistiche, rafforzando le ragioni per cui la Fed inizierà a tagliare i tassi di interesse dai loro massimi generali di 23 anni.

READ  Rapporto sugli utili del terzo trimestre 2024 di Oracle (ORCL).

Vanden Houten ha osservato che la Fed accoglierebbe con favore i segnali di un raffreddamento delle condizioni del mercato del lavoro provenienti dall’ultimo rapporto JOLTS, ma la banca centrale probabilmente avrebbe bisogno di vedere ulteriori prove di una minore inflazione prima di tagliare i tassi di interesse.

Per saperne di più: In che modo il mercato del lavoro influisce sull’inflazione?

“Il mercato del lavoro rimane abbastanza sano da consentire che le decisioni della Fed siano guidate principalmente dai dati sull’inflazione”, ha scritto Vanden Houten.

Il rapporto dà il via a una settimana intensa di dati sul mercato del lavoro, che includerà anche aggiornamenti sull’occupazione nel settore privato e sulla crescita dei salari da parte di ADP mercoledì, richieste di sussidio di disoccupazione giovedì e il rapporto sull’occupazione di maggio venerdì.

Secondo i dati di Bloomberg, il rapporto sull’occupazione di maggio dovrebbe mostrare che 185.000 posti di lavoro non agricoli sono stati aggiunti all’economia statunitense lo scorso mese, con un tasso di disoccupazione stabile al 3,9%.

Ad aprile, l’economia statunitense ha creato 175.000 posti di lavoro mentre il tasso di disoccupazione è salito dallo 0,1% al 3,9%.

Miami, FL - 5 maggio: È stato pubblicato un cartello

Un cartello “Assumere adesso” è affisso nella vetrina di un’azienda che cerca di assumere lavoratori il 5 maggio 2023 a Miami, in Florida. (Joe Raedle/Getty Images) (Joe Rydell tramite Getty Images)

Josh Schaeffer è un giornalista di Yahoo Finance. Seguitelo su X @_joshschafer.

Clicca qui per un’analisi approfondita delle ultime notizie sul mercato azionario e degli eventi che muovono i prezzi delle azioni.

Leggi le ultime notizie finanziarie e commerciali da Yahoo Finanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto