L'attore di 'Tulsa King' risponde ai presunti commenti offensivi durante le riprese

Esclusivo: Non ha infastidito Thomas Mooneyham il fatto di aver visto Sylvester Stallone guardarlo più di una volta, o il fatto che gli fosse stato chiesto di lasciare la scena del bar in modo da poter essere sostituito da un cowboy più giovane e da una “cawgirl di bell'aspetto”.

Cosa ha sconvolto il 53enne del Tennessee che ha guidato per quattro ore il 4 aprile per fare la comparsa nella serie Paramount+ Re di Tulsa Stavo imparando come Stallone descrivesse uno degli attori sullo sfondo come una “vasca di lardo” e “il ragazzo grasso con un bastone”. Non ha mai sentito Stallone o il regista pronunciare parole denigratorie sugli attori secondari quel giorno, ma è convinto che alcuni di quei commenti fossero diretti a lui personalmente dopo averli letti su una pagina Facebook privata per gli attori BG.

“Ero seduto a un tavolo con un altro ragazzo, come se stessimo ascoltando la band”, ricorda Mooneyham, che ha detto a Deadline che usa un bastone a causa del dolore “osso su osso” al ginocchio. “Il tavolo di Stallone con gli altri personaggi principali era diagonale dal nostro tavolo, a circa 12 piedi di distanza. Ho notato che mi ha guardato una o due volte e ha parlato con il regista, credo, e ha riso con lui e tutto il resto. Ma non ho messo insieme nulla. .”

“Poi siamo stati spostati dalla scena e sostituiti da un cowboy più giovane e da una bella cowgirl”, continua Mooneyham. “Adesso questo mi dà fastidio? Niente affatto. Quello che mi dà fastidio è che qualcuno abbia sentito lui e il regista. Non è nemmeno la parte in cui sono grasso. Non ero l'unico grande lì. Ma mi sento come se lo fossi additato perché dicevano: “una vecchia vasca di lardo con il bastone”, “E io ero l'unico lì con il bastone”.

Mooneyham parla della sua giornata di 12 ore sul set di Atlanta della serie che ha portato alle dimissioni della Rose Locke Casting, una società locale ingaggiata per trovare gli attori chiave per la seconda stagione della serie di Stallone. La scadenza ha svelato la storia per la prima volta lunedì; I rappresentanti dello show Paramount+ e Stallone non hanno ancora commentato.

Luke ha detto ai suoi agenti di aver lasciato la serie a causa del linguaggio offensivo che Stallone avrebbe usato per descrivere le comparse, un'accusa mossa dal regista Craig Zisk. negato a TMZ dopo Deadline ha rivelato la storia. Zisk ha detto allo sbocco che Luke non è riuscita a fare il suo lavoro non reclutando comparse negli anni '20 e '30 per una scena che coinvolgeva un bar alla moda.

Una fonte vicina allo show ha detto a Deadline lunedì che i produttori erano preoccupati per la corrispondenza delle scene della scorsa stagione.

Mooneyham dice che il set su cui stava lavorando quel giorno era Bred-2-Buck, un saloon immaginario di Tulsa di proprietà di Dwight Manfredi, il personaggio di Stallone nella serie. “Questo non è il bar giovanile che gli altri cercano di far sembrare”, ha detto. “È solo un vecchio bar da cowboy di campagna. E il nome del bar, questo è il punto, è Bred-2-Buck. Dimmi quanti vecchi cowboy cavalcano cavalli selvaggi che non sono legati o storpi? Come potrebbe un gentiluomo con un bastone non ci sta?” Ma la cosa più importante era che il mio bastone non era nemmeno visibile nella scena. L'ho nascosto dietro il mio corpo.

Prima che Mooneyham venisse al lavoro quel giorno, la considerava la festa dei suoi sogni Re di Tulsa È una serie che lui e suo figlio guardano insieme. Mooneyham, un professionista fiscale di giorno presso H&R Block, lavora da due anni come comparsa e ha già prenotato diversi film e programmi TV, inclusa una festa di due giorni attorno al film in uscita. Guerra civile.

“Quando ho lavorato su… Guerra civile Due anni fa pesavo 390 libbre. “Riuscivo a malapena a camminare”, ricorda Mooneyham, che appare brevemente nel film Il trailer ufficiale del film. “Ho dovuto usare uno scooter per disabili ma nessuno sul set me ne ha parlato o mi ha fatto storie. I produttori hanno fatto del loro meglio per aiutarmi a caricare il mio scooter sul camion.

Racconta la sua esperienza su Re di Tulsa Era molto diverso dalla sua esperienza cinematografica. “Non capisco. Lo so, si parla tanto di vecchi. Vecchi, molto vecchi. Come spiegano che noi siamo così vecchi quando lui ha quasi 20 anni più di noi? Ho 53 anni.” . Stallone ha 77 anni. Perché diavolo?” Sono troppo vecchio?

“Non ho mai visto nulla del genere”, dice Mooneyham, aggiungendo che non incolpa il direttore del casting. Inoltre, non ha intenzione di smettere di lavorare in background.

“Alcune persone dicono che ho la pelle sottile. La gente pensa che io faccia storie. Non ho mai fatto storie finché Rose non mi ha chiamato per questo,” dice Mooneyham. “I miei sentimenti erano un po' feriti. Ma lo sapevi? Sono più arrabbiato che ferito. Questo è solo a causa della mia disabilità.

READ  Le voci sulla relazione del principe William con Rose Hanbury sono ai massimi storici durante la guarigione di Kate Middleton

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto