Dicembre 5, 2022

Napoli Calcio Mania

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più sul Napoli Calcio Mania

Samuel L. Jackson non è qui per le scuse di Joe Rogan.

Samuel L. Jackson non è qui per le scuse di Joe Rogan.
“Sta dicendo che nessuno ha capito il contesto quando l’ha detto”. Jackson ha detto al Times In un’intervista pubblicata di recente, secondo quanto riferito, ha alzato gli occhi al cielo mentre ha detto. “Ma non avrebbe dovuto dirlo.”
Scusa Rogan A febbraio, dopo che un video di lui che usava insulti razzisti è diventato virale sui social media.

“So che per la maggior parte delle persone, non esiste un contesto in cui una persona bianca possa dirlo, non si preoccupa pubblicamente di un podcast e sono d’accordo”, ha detto Rogan all’epoca.

Nella sua intervista con The Times, Jackson ha negato questo.

“Non è il contesto, amico, era a suo agio nel farlo”, ha detto al Times. “Dì che ti dispiace se volevi tenere i tuoi soldi, ma eri divertito e dici che l’hai fatto perché è stato divertente.”

Jackson ha aggiunto: “Deve essere un elemento di ciò di cui parla la storia. La storia è il contesto, ma solo per farti ridere? È sbagliato”.

Discute anche del regista e sceneggiatore Quentin Tarantino, che ha usato la parola in molti dei suoi film, tra cui “Pulp Fiction” e “Django Unchained”. Jackson ha recitato in entrambi i progetti.

L’attore ha raccontato che durante le riprese di “Django Unchained”, il co-protagonista Leonardo DiCaprio durante le prove ha espresso il suo disagio nell’usare la calunnia tutte le volte che richiesto dal suo personaggio nella sceneggiatura.

“Quentin e io abbiamo detto che dovresti”, ha detto Jackson. “Ogni volta che qualcuno vuole un esempio di una n-parola abusata, va a Quentin, non è giusto”. “Racconta solo la storia ei personaggi parlano in quel modo. Quando [fellow director] Steve McQueen lo fa, è arte. Lui è un artista. Quentin è solo un regista di popcorn”.

READ  Genitori abbastanza strani: un trailer alquanto bizzarro con una serie di sequel live-action

La CNN ha contattato i rappresentanti di Rogan per un commento.