Verstappen è preoccupato per le “ramificazioni” del problema al motore di Montreal F1

L’olandese è stato costretto ad abbandonare le FP2 a Montreal a causa di un problema con il sistema di recupero dell’energia della sua vettura Red Bull all’inizio della sessione.

Anche se non essere in grado di correre non era l’ideale quando c’era solo una limitata opportunità di fare giri liberi a causa del tempo, Verstappen ha detto che la ricerca di risposte a quello che è successo – in particolare le possibili conseguenze – è stata la sua più grande preoccupazione.

Parlando della sua giornata, Verstappen ha detto: “Purtroppo [in] FP2 Non molti giri per me. Si è verificato un sospetto problema elettrico, quindi mi hanno chiesto di smettere di lavorare e ora stanno indagando.

“Non è l’ideale, voglio dire, volevo fare più giri e altri hanno fatto qualche giro in più sull’asciutto, e qualche giro in più ora sul bagnato, quindi non è sicuramente il modo in cui volevo. Nelle FP2.

“Ma penso che sia importante sapere cosa è realmente accaduto e che tipo di conseguenze avrà questo fine settimana o il resto dell’anno.”

Max Verstappen, Red Bull Racing RB20

Fotografia: Sam Bagnall / Immagini di sport motoristici

Parlando della situazione di Verstappen, il direttore della Red Bull Motorsport Helmut Marko ha dichiarato: “Il problema risiede dal lato del motore.

“Dobbiamo smontare il motore adesso per scoprire la causa esatta, ma ha a che fare con la parte elettrica del motore.”

La Red Bull non è sembrata preoccupata per la mancanza di tempo in pista che ha seriamente danneggiato il fine settimana di Verstappen.

“Certo, dà fastidio perché la prima sessione era già in gran parte bagnata e senza conclusioni, ma per quanto riguarda il setting, speriamo di sì,” ha aggiunto Marco. [Saturday] Asciugare durante l’ultima sessione di allenamento.

READ  Aggiornamenti live del Westminster Dog Show 2024: valutazione del Best of Show e vincitori dei gruppi

“Se riusciamo ad ottenere una sessione di asciugatura completa, non ci farà così male.”

Le condizioni contrastanti di Montreal venerdì hanno fatto sì che la Red Bull non comprendesse adeguatamente i progressi compiuti nell’affrontare i problemi di asfalto che l’avevano ostacolata di recente.

Marko ha aggiunto: “Abbiamo riscontrato alcuni problemi dopo Monaco e spero che potremo fare passi da gigante con il nuovo assetto per questo fine settimana. Voglio dire, quando Max era in pista, ha fatto segnare i tempi viola nel Settore Due, quindi sembrano promettenti.”

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto