Australia, Corea del Sud e Hong Kong hanno chiuso il bilancio

un’ora fa

CNBC Pro: queste sono le azioni preferite di Goldman Sachs con un rialzo del 50% o più

Il titolo era in forte calo.

L’S&P 500 è salito ai massimi storici quest’anno, e il Dow Jones Industrial Average ha avuto la sua migliore settimana dell’anno – e la sua ottava sessione consecutiva venerdì scorso.

Ma Goldman Sachs ha comunque concesso ad alcuni dei suoi titoli preferiti un potenziale di rialzo superiore al 50% e ad un titolo superiore al 100%.

Gli abbonati CNBC Pro possono saperne di più qui.

-Weezin Tan

un’ora fa

CNBC Pro: i meme stanno tornando alla ribalta? Questi quattro titoli potrebbero beneficiare del boom degli investitori al dettaglio

5 ore fa

Secondo uno stratega, l’inflazione rimane troppo elevata per giustificare tagli dei tassi di interesse quest’anno

Secondo Megan Horniman, chief investment officer di Verdence Capital Advisors, è improbabile che la Federal Reserve riduca i tassi di interesse quest’anno.

Anche se Horniman ritiene improbabile un rialzo dei tassi, ritiene che la banca centrale americana dovrà mantenere i tassi di interesse invariati per il resto dell’anno poiché l’inflazione persiste.

“È un problema che è stato esacerbato dall’adozione di un tono così accomodante e dal permesso ai mercati di scontare così tanti tagli dei tassi di interesse all’inizio dello scorso anno”, ha affermato. “Hanno davvero bisogno di rendere questi mercati più realistici riguardo alla direzione in cui andranno i tassi di interesse”.

-Lisa Kailai Han

6 ore fa

Le sorprese economiche negative alla fine trascineranno le azioni al ribasso, afferma Citi

Il mercato ha recentemente reagito positivamente alle sorprese economiche negative, ma Citi ritiene che la narrativa “le cattive notizie sono buone notizie” cambierà presto.

READ  Uber addebita un supplemento carburante

“Stagionalmente, le sorprese tendono ad accadere al momento, e con un improbabile aumento dei tassi della Fed nel prossimo futuro, è probabile che le buone notizie economiche siano accolte con favore dagli asset rischiosi”, ha scritto l’analista Nathaniel Robert.

“Tuttavia, man mano che si manifestano delle crepe nel mercato del lavoro, ulteriori dati al di sotto del consenso finiranno per pesare sui titoli azionari (sebbene il primo taglio possa essere visto positivamente), poiché a nostro avviso le condizioni finanziarie si inaspriranno”, ha aggiunto.

-Lisa Kailai Han

7 ore fa

Bank of America afferma che l’evento OpenAI “alza il livello” dei chatbot basati sull’intelligenza artificiale

L’evento OpenAI di lunedì che ha messo in evidenza una nuova app desktop e alcuni aggiornamenti “alza nuovamente il livello per i chatbot consumer”, secondo l’analista della Bank of America Vivek Arya.

L’evento “alza la posta sull’assistente AI”, ha scritto in una nota martedì, aggiungendo che i titoli dei semiconduttori dovrebbero vedere venti favorevoli di crescita pluriennale provenienti dalle capacità di calcolo e di rete necessarie per mitigare i crescenti casi di utilizzo dell’IA.

L’analista Wamsi Mohan ha anche evidenziato Apple come potenziale beneficiario di OpenAI, degli assistenti multimediali e dei potenziali guadagni di produttività.

“Gran parte della demo ha utilizzato un iPhone ‘connesso a Internet’ per ridurre la latenza per l’interazione in tempo reale”, ha scritto. “Continua ad acquistare sugli interessi di GenAI al limite con un margine lordo positivo e uno slancio nei servizi.”

Tuttavia, Barton Crockett di Rosenblatt vede l’evento come un potenziale punto di pressione competitiva per Alphabet prima di Google I/O. Gli sviluppi sembrano aver attirato l’attenzione anche di Apple, che ha lottato per anni per creare funzionalità simili per la sua componente Siri, ha aggiunto.

READ  Texas AG indagherà su Spirit AeroSystems e sul programma Probe Diversity

“Crediamo che Apple non sia affatto vicina internamente a ciò che OpenAI ha appena dimostrato”, ha scritto. “Se Google non riesce a dimostrare la capacità di eguagliare OpenAI all’I/O, Apple sarà sottoposta a una pressione significativa e crediamo collaborerà con OpenAI per aggiornare Siri per adattarlo allo stato attuale dell’IA.”

-Samantha Sobin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto