“Dai, tira fuori il libretto degli assegni.” Parliamo di soldi!

Kevin Costner ha parlato apertamente dell’autofinanziamento del suo nuovo film “Horizon: An American Saga” alla conferenza stampa del Festival di Cannes lunedì.

Costner ha investito una parte significativa della sua fortuna nella produzione del film, che è costato più di 100 milioni di dollari, compreso il mutuo della sua fattoria. Dirige e interpreta il film, che ha anche prodotto e co-sceneggiato.

Altro da Varietà

Quando gli è stato chiesto della sua lotta per finanziare il film, Costner ha detto: “Non so perché sia ​​stato così difficile”.

“Ho visto il film. Non so perché sia ​​stato così difficile convincere la gente del film che volevo fare”, ha continuato “Sai, non penso che il mio film sia migliore di quello di chiunque altro;… “Non esco nel mondo con qualcosa che non penso sia buono.”

“Horizon” dovrebbe essere una saga in quattro parti, e Costner ha detto che sta attualmente cercando di raccogliere risorse per il terzo capitolo. L’uscita della seconda parte è prevista per agosto.

“Ho bussato a ogni yacht per aiutare”, ha detto Costner. “Oh andiamo, ho una foto. Vieni a tirare fuori il tuo libretto degli assegni. Parliamo di soldi!”

A Costner è stato anche chiesto cosa pensasse del razzismo in America. “Sono attento alla razza. Vivo in un posto chiamato Compton, in California. Ho finanziato un film intitolato Black or White. Era la mia versione del livello di razzismo che esiste nel nostro paese.”

Riguardo alla rappresentazione dei nativi americani in “Horizon” e al motivo per cui non ha raccontato la storia dal loro punto di vista, Costner ha detto: “Il film è un viaggio. Non è un film con trama e i nativi americani sono rappresentati. Non lo so. Non sento il bisogno di cercare di bilanciare la storia, cerco solo di renderla reale il più possibile.

READ  La regina Elisabetta torna al lavoro dopo le voci sulla sua morte

Alla premiere di “Horizon” domenica sera, ha ricevuto una standing ovation di sette minuti mentre Costner era visibilmente emozionato.

Il film è uno sguardo in due parti sull’espansione del West americano, raccontato dal punto di vista degli allevatori, degli agricoltori e dei soldati che costruiscono un futuro per se stessi nella regione, così come degli indigeni che vi abitarono per primi.

“Horizon” uscirà il 28 giugno negli Stati Uniti e il secondo capitolo debutterà nelle sale il 16 agosto. Il cast di “Horizon” comprende Sienna Miller, Sam Worthington, Giovanni Ribisi, Jena Malone, Abby Lee, Michael Rooker e Danny Huston. Luke Wilson, Isabel Foreman, Tatanka Means, Owen Crow Shaw, Jamie Campbell Bower e Thomas Haden Church.

Il meglio della varietà

Iscriviti a Newsletter varie. Per ricevere le ultime notizie, seguici su Facebook, TwitterE Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto