“La stagione è finita”: i Nuggets sono rimasti vacillanti dopo il crollo di Gara 7

DENVER — A circa 30 secondi dalla fine della partita, la realtà è diventata realtà e Nikola Jokic ha iniziato a congratularsi con i giocatori dei Minnesota Timberwolves.

Nell’arco di 22 minuti, il tentativo dei Denver Nuggets di ripetersi come campioni si è disintegrato in modo sorprendente. I Nuggets hanno ottenuto un vantaggio di 20 punti nel terzo quarto in casa, perdendo 98-90 in Gara 7 delle semifinali della Western Conference.

Il modo in cui hanno perso – sprecando un vantaggio di 58-38 al 10:50 del terzo quarto – ha lasciato i campioni in carica incredibilmente scioccati e frustrati. Questo è stato il più grande vantaggio in Gara 7 negli ultimi 25 anni.

“La stagione è finita”, ha detto un frustrato Michael Malone nella sua conferenza stampa, mentre attraverso il muro si sentivano i suoni dei giocatori dei Wolves che festeggiavano nello spogliatoio adiacente.

Il turbamento per la ripetizione della serie dei Nuggets deve ancora risolversi.

“Questa è la cosa difficile”, ha detto Malone quando gli è stato chiesto cosa è andato storto. “Maledizione… ho 20 anni. La stagione è finita. È dura.”

Dopo aver perso le prime due partite della serie in casa, Denver vinse le tre partite successive e sembrò essere tornato nel torneo. Ma i Nuggets hanno sprecato due possibilità di avanzare alle finali della Western Conference per la terza volta in cinque stagioni, entrambe in modo scioccante. Sono stati annientati in Gara 6 in Minnesota per 45 punti.

READ  Maria Sakkari affronta Coco Gauff in una notte strana e selvaggia nel deserto

Poi domenica è arrivato il secondo tempo. Dopo che Jamal Murray era in vantaggio di 20 punti, i Nuggets hanno visto i Timberwolves portarsi in vantaggio per 54-24. Al termine del drive, il Minnesota era in vantaggio di 92-82 con 3:07 rimanenti, svuotando una rauca Ball Arena.

Jokic, tre volte MVP, ha chiuso con 34 punti, 19 rimbalzi e sette assist, ma ha sbagliato 8 su 10 da dietro l’arco. Murray ha segnato 24 dei suoi 35 punti nel primo tempo, ma ha tirato solo 4 su 12 da tre punti.

Le due superstar dei Nuggets non hanno ricevuto molto aiuto. Michael Porter Jr. ha sbagliato 9 tiri su 12 e ha segnato 7 punti, mentre Aaron Gordon, che è stato bravissimo in questa serie nelle tre vittorie consecutive dei Nuggets, ha chiuso con 4 punti, 4 rimbalzi e 2 assist.

Mentre i Nuggets come Murray e Christian Brown hanno affermato di credere che Denver avrebbe dovuto vincere e avanzare, Jokic ha detto che i Wolves sono determinati a batterli.

Tim Connelly ha trasformato i Nuggets in un contendente al campionato come loro presidente di lunga data delle operazioni di basket. Il Minnesota ha assunto Connelly nel 2022 e ha proceduto a scambiare giocatori come Rudy Gobert per formare un gruppo che sembrava perfetto per fermare Denver.

Nella ripresa, Jokic ha dovuto affrontare il trio del Minnesota composto da Gobert, Karl-Anthony Towns e Naz Reid, mentre i Nuggets hanno dovuto cercare di contenere Anthony Edwards in difesa.

“Voglio dire, penso che siano costruiti per batterci”, ha detto Jokic. “Basta guardare il loro roster. Fondamentalmente hanno due All-Stars, forse due difensori della prima squadra. Mike Conley è probabilmente il giocatore più sottovalutato della NBA.”

READ  Andrew Wiggins dei Warriors ritorna, ma le questioni personali non sono completamente risolte - NBC Sports Bay Area e California

“Dalla panchina hanno un sesto uomo per l’anno. [They are] Una squadra può letteralmente fare tutto. “Può essere grande e piccolo.”

Quando nel corridoio vicino allo spogliatoio dei Nuggets è stato chiesto a Connelly del suo piano per eliminare i campioni, il presidente delle operazioni di basket dei Wolves è stato umile.

“Si chiama fortuna, amico”, disse Connelly.

Prima che i Nuggets entrassero in offseason prima del previsto, hanno riflettuto su quanto duramente avrebbero cercato di difendere il loro campionato.

“Solo mentalmente e fisicamente, ottenendo l’energia per combattere come se fossi inseguito”, ha detto Murray. “Penso che questa sia l’emozione. Quando sei il cacciatore, sei molto più motivato e sei costretto a fare qualsiasi cosa pur di dimostrare a tutti che si sbagliano e hai una costante responsabilità.

“Non lo so… sento che avremmo dovuto vincere stasera. Questa è la parte difficile. Ci hanno battuto, ma abbiamo avuto molte grandi occasioni, me compreso, quindi è dura, amico.”

Jokic ha detto che con tutto il talento dell’NBA di oggi, una squadra deve “sostanzialmente essere perfetta per vincere un campionato”.

Malone ha detto di sapere quanto sarebbe stato difficile per i Nuggets replicare dopo aver giocato fino a giugno della scorsa stagione, e poi aver giocato con i titolari nell’ultima partita di questa stagione regolare per assicurarsi la testa di serie numero 2 in Occidente.

“Questo è solo un ritardo temporaneo”, ha detto Malone. “È un fallimento, non è fatale. Torneremo”.

“Ha vinto la squadra migliore, quindi non prenderò nulla dal Minnesota… ma mentalmente, emotivamente e fisicamente, penso che i ragazzi siano gasati. Sono molto stanchi. Mi hanno dato tutto quello che potevo chiedere , e per questo motivo, per quanto mi faccia male, esco da questo edificio.” “Stasera a testa molto alta.”

READ  I Cubs hanno posizionato i lanciatori Kyle Hendricks (dietro) e Drew Smiley (anca) sull'IL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto