Fotografo degli oceani profondi che ha catturato un “fossile vivente”

Nel 2010, quattro amiche rimangono incinte Vale 32 kg (71 libbre). Attrezzatura fotografica affondata sotto le onde della baia di Sodwana, al largo della costa orientale del Sud Africa. Quella volta, il fotografo Laurent Ballesta guardò direttamente negli occhi una creatura che si pensava si fosse estinta con i dinosauri – e È stata scattata la prima foto in assoluto di un celacanto vivo.

“Non è solo un pesce che pensavamo fosse estinto”, dice Balista. “È un capolavoro nella storia dello sviluppo”.

Torna all’inizio dell’era dei dinosauri e troverai… Celacanto In abbondanza, In ogni continenteche viveva nelle paludi piene di vapore del Triassico. Risale a 410 milioni di anni faIl celacanto appartiene al gruppo dei pesci con pinne lobate che lasciarono l’oceano Circa 390-360 milioni di anni fa. Le sue pinne potenti e carnose erano un precursore Arti accoppiati di tetrapodiche comprende tutti i vertebrati che vivono sulla terra: anfibi, rettili, uccelli, mammiferi e sì, Umani Anche. In effetti, i celacanti lo sono Più strettamente imparentato con i tetrapodi rispetto a qualsiasi altra specie di pesci conosciuta.

Il più piccolo fossile di celacanto conosciuto è 66 milioni di anniIl che porta a supporre che questi animali Estinto da molto tempo. Poi, nel 1938, un pesce con Ha scaglie blu-verdi iridescenti e quattro arti simili a pinneÈ rimasto intrappolato in una rete da pesca al largo delle coste del Sud Africa. Questo celacanto venne chiamato A Fossile vivente. nonostante, Gli esperti dicono che questo soprannome è impreciso Tuttavia, i celacanti si sono effettivamente evoluti Molto lentamente. Per prima cosa, questo pesce non è sfuggente Vive più a lungo ai margini della Terra, ma nelle profondità dell’oceano.

READ  Il piano di lancio del veicolo spaziale al Kennedy Space Center attira commenti ambientali

“Ogni volta che venivano catturati, la profondità era troppo, troppo profonda per le normali tecniche di immersione dell’epoca”, afferma Ballista. “Quindi, era solo una fantasia nella mia mente.” Ma, nel 2000, Ballista venne a sapere di un subacqueo di nome Pietro Tim. “Durante un’immersione profonda, Tim ha trovato un celacanto in una grotta a soli 120 metri (393 piedi).” [depth]“Così, nel 2010, dopo un lungo addestramento nelle immersioni profonde, con l’aiuto di… Appena disponibile Respirazione La tecnologia subacquea, che gli avrebbe permesso di rimanere sott’acqua più a lungo di quanto fosse possibile in precedenza, Ballista ha reclutato Tim come suo mentore.

I celacanti vivono nella zona bentonica – Sul fondo del mare – a una profondità di 300 metri (984 piedi) lungo ripide scogliere e ripiani sottomarini. Durante il giorno si incontrano Nelle grotte sottomarineSembra che si nutrano solo durante la notte. Fu in queste grotte che Ballista incontrò il primo celacanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto