I Celtics hanno preso il controllo della serie con una vittoria in Gara 4 sui Cavaliers

CLEVELAND – Jayson Tatum ha segnato 33 punti mentre LeBron James guardava da un posto a bordo campo mentre i Boston Celtics battevano i Cleveland Cavaliers 109-102 in Gara 4 lunedì sera portandosi in vantaggio per 3-1 nelle semifinali della Eastern Conference. serie.

Jaylen Brown ha aggiunto 27 punti per i Celtics, che possono chiudere Cleveland con una vittoria in Gara 5 mercoledì sera in casa.

Il gioco 6, se necessario, tornerà su Rocket Mortgage FieldHouse venerdì.

I Cavaliers sono stati spinti sull’orlo dell’eliminazione con due dei loro migliori giocatori in divisa in panchina, con Donovan Mitchell (polpaccio) e Jarrett Allen (costole) infortunati.

Non era niente di nuovo per una squadra di Cleveland che aveva dovuto affrontare infortuni per tutta la stagione, ma è stata una grande richiesta per i Cavaliers cercare di sopravvivere senza Mitchell, il playmaker All-Star della squadra che ha sostenuto il carico offensivo per tutta la postseason, o Allen, il loro playmaker. Miglior rimbalzista.

La testa di serie dei Celtics, che ha mostrato la tendenza a rilassarsi nel momento sbagliato, non ha mostrato molta pietà nei confronti dei Cavs.

Tatum ha dato un’ottima prestazione per la seconda volta consecutiva, aggiungendo 11 rimbalzi e cinque assist. Jrue Holiday ha segnato 16 punti per Boston.

Darius Garland ha segnato 30 punti e Evan Mobley e Caris LeVert ne hanno segnati 19 ciascuno per i Cavaliers, che sono rimasti in contatto con i Celtics ed erano a soli 10 punti dietro di loro al quarto posto.

Boston era in vantaggio di 15 su un tiro di Brown, ma Cleveland ha risposto con un parziale di 10-2 mentre Garland e Dean Wade hanno segnato una tripla.

READ  Lo staff tecnico dei Lakers ha spinto a trattare con Russell Westbrook entro la scadenza, secondo il rapporto

I Cavaliers erano ancora sotto 102-97 quando Brown ha segnato una tripla a 1:08 dalla fine e Boston ha bloccato la palla sulla linea di tiro libero.

James, che ha giocato 11 stagioni in due periodi separati per Cleveland, è tornato al suo ex stadio di casa, una visita che sicuramente susciterà speculazioni su dove potrebbe giocare in seguito.

Il capocannoniere della NBA potrebbe recedere dal suo contratto con i Los Angeles Lakers quest’estate, e James ha detto di non aver preso alcuna decisione definitiva.

Il 39enne sedeva dall’altra parte della panchina di Boston tra sua moglie Savannah e l’agente Rich Paul. James ha ricevuto una standing ovation dal pubblico di Cleveland quando è apparso sul tabellone durante un timeout nel primo quarto.

Nonostante abbia dovuto affrontare un infortunio al ginocchio sinistro per diversi mesi, Mitchell ha segnato una media di 29,6 punti nelle sue prime 10 partite di playoff – e ne ha segnati 50 nella sconfitta in Gara 6 contro Orlando.

Si è infortunato al polpaccio negli ultimi istanti della sconfitta di Cleveland in Gara 3 sabato ed è stato aggiunto al rapporto sugli infortuni come discutibile per domenica. Mitchell è stato sottoposto a cure 24 ore su 24 ma non ha avuto abbastanza tempo per riprendersi. È un attaccante quotidiano, secondo l’allenatore J.B. Bickerstaff.

Allen ha saltato la sua settima partita consecutiva a causa di un doloroso infortunio subito dal centro nel turno di apertura.

Dopo che Holiday ha segnato sette punti consecutivi, i Celtics erano in vantaggio di 13 punti nel secondo quarto e sembravano pronti a fuggire da Cleveland.

READ  Antonio Brown scarica Tom Brady e Bruce Ariane sui social

Ma Cleveland è tornata a ruggire quando Max Strus, che aveva faticato con il suo tiro da esterno durante i playoff, ha segnato tre punti consecutivi in ​​un parziale di 13-3 che ha aiutato i Cavaliers a ridurre il deficit a 62-57 all’intervallo.

Il centro di Boston Kristaps Porzingis ha mancato la sua quinta partita consecutiva, ma i Celtics lo hanno incoraggiato perché è stato in grado di lavorare un po’ in campo.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto