Dicembre 9, 2022

Napoli Calcio Mania

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più sul Napoli Calcio Mania

Il dollaro USA può diventare digitale. Ecco cosa devi sapere

Il dollaro USA può diventare digitale.  Ecco cosa devi sapere

La Cina, la seconda economia mondiale per PIL, ha lanciato il renminbi digitale a gennaio e la CBDC vanta già più di cento milioni di utenti. Circa 100 paesi stanno esplorando le valute digitali per le banche centrali a un livello o nell’altro, ha affermato Kristalina Georgieva, amministratore delegato del Fondo monetario internazionale, durante le osservazioni al think tank del Consiglio Atlantico il mese scorso.

“Siamo andati oltre le discussioni concettuali sulle CBDC e ora siamo nella fase sperimentale”, ha affermato Georgieva. “Le banche centrali si stanno rimboccando le maniche e stanno cercando di capire i frammenti di denaro digitale”.

“È inevitabile che il mondo intero emetta denaro in questo modo”, ha detto alla CNN Business David Yermak, presidente della finanza presso la Stern School of Business della New York University. Negli Stati Uniti, la pandemia ha spinto la domanda di metodi di pagamento senza contanti e molti investitori di Main Street hanno abbracciato criptovalute come Bitcoin ed Ethereum, aumentando la pressione sul governo per non restare indietro rispetto alla tendenza.

Con l’amministrazione Biden che ora sta dando nuovo peso all’innovazione monetaria americana, ecco cosa sapere sulle potenziali valute della banca centrale.

Che cos’è una valuta digitale della banca centrale e come funzionerà?

La Federal Reserve definisce le valute digitali della banca centrale come “una forma digitale di moneta della banca centrale ampiamente disponibile al grande pubblico”. Una delle principali differenze rispetto alle attuali forme di denaro digitale in un conto bancario o in un’applicazione di pagamento è che il denaro sarà responsabilità della Federal Reserve, non delle banche commerciali, da qui la “moneta della banca centrale”. Ciò significa che saranno dollari USA effettivi in ​​forma digitale, non un investimento in criptovaluta o un contratto nel tuo PayPal.

READ  Esclusiva MSCI afferma che la rimozione della Russia dagli indici "Natural Next Step"

Ci sono opinioni contrastanti su come funzionerebbe e come sarebbe, ma in teoria potrebbe mitigare la necessità di processori di terze parti durante il trasferimento di denaro.

Sarah Hammer, amministratore delegato dello Stevens Center for Innovation in Finance presso la Wharton School dell’Università della Pennsylvania, ha dichiarato alla CNN Business. “Si baserà sulla valuta fiat di quel paese, quindi sarà basato sull’offerta di moneta, e quindi verrà implementato utilizzando un database governativo o entità del settore privato approvate che lavorano con il governo”.

Yermack, che da anni studia l’ascesa delle criptovalute, ha aggiunto che i CBDC “in realtà funzionano molto come Bitcoin o altre criptovalute”.

“Avrai una rete di portafogli, probabilmente di proprietà di membri del pubblico, in cui le persone possono pagarsi a vicenda direttamente senza passare per terze parti”, ha affermato Yermak.

Secondo Hammer, un’importante decisione tecnica per i responsabili politici è se la valuta digitale della banca centrale statunitense gira sulla blockchain, la tecnologia alla base delle criptovalute come Bitcoin, perché sosterrà il peso del governo federale dietro questa tecnologia emergente.

“Può essere eseguito tramite un database centrale o tramite la tecnologia di contabilità distribuita, la blockchain”, ha affermato Hammer.

La Federal Reserve Bank di Boston e il Massachusetts Institute of Technology hanno pubblicato il mese scorso un documento congiunto sull’esperimento CBDC che hanno chiamato “Progetto Hamilton”. Il lavoro ha utilizzato la tecnologia blockchain e “ha prodotto una singola base di token in grado di gestire 1,7 milioni di transazioni al secondo”, in a affermazione Dalla Federal Reserve Bank di Boston. Questo era ben al di sopra del benchmark dei ricercatori di 100.000 transazioni al secondo All’inizio lo cercò. La dichiarazione ha aggiunto che il progetto Hamilton “si concentra sulla sperimentazione tecnologica e non mira a creare un CBD utilizzabile negli Stati Uniti”.

Tuttavia, Yermak ha affermato che “è possibile che tutto ciò su cui stanno lavorando sia ciò che la Fed sta catturando e cercando di ridimensionare”.

READ  Dow futures: i mercati attendono la decisione di Putin sull'invasione dell'Ucraina; Cinque crediti non fanno schifo

Tuttavia, lo yuan digitale cinese non sta lavorando particolarmente sulla tecnologia blockchain. Lo yuan digitale ha lo scopo di sostituire i pagamenti in contanti ed è accessibile tramite un’app mobile supportata dal governo e WeChat di Tencent. Utilizza l’infrastruttura tecnica esistente utilizzata dalle banche commerciali cinesi autorizzate e dalle piattaforme di pagamento online ed è emesso dalla People’s Bank of China.

Quali sono i potenziali benefici e rischi?

Le CBDC possono offrire ai consumatori un’alternativa più conveniente, sicura ed economica rispetto alle opzioni attualmente disponibili. Secondo Hammer, potrebbe anche alleviare la necessità di contanti e sopprimere le transazioni fraudolente, oltre a renderlo più efficiente nella riscossione delle tasse o nella dispersione di fondi governativi mirati.

“Ci sono alcuni vantaggi di inclusione finanziaria nel possedere una valuta digitale della banca centrale”, ha aggiunto, notando la sua capacità di raggiungere gli americani senza banche.

Yermack ha osservato che esistono molti rischi potenziali, inclusi ostacoli tecnici e problemi di sicurezza, nonché minacce alla privacy. Anche la sua capacità di svolgere parte del lavoro svolto dalle banche commerciali e dai mercati del credito ha preoccupato alcuni.

La Fed ha specificamente avvertito dei potenziali rischi per la sicurezza informatica a gennaio TrasferimentoHa affermato: “Qualsiasi infrastruttura CBD per criptovalute deve essere altamente resiliente di fronte a tali minacce e gli operatori dell’infrastruttura CBD dovranno essere vigili poiché i cattivi attori utilizzano tattiche e tattiche sempre più sofisticate”.

Inoltre, una valuta digitale della banca centrale potrebbe minacciare l’indipendenza della Fed e sollevare una pletora di nuove questioni politiche.

“Il rischio di abusi politici è alto”, ha detto Yermak. “Se si dà alla banca centrale quel tipo di potere, le garanzie politiche dovranno probabilmente essere molto più alte di quelle attualmente in vigore per la Federal Reserve”.

READ  La BMW interrompe la produzione in Russia e interrompe le esportazioni nel Paese

Mentre Yermack afferma che la CBDC richiederà probabilmente una “riprogettazione politica ponderata” e un periodo di transizione mentre i paesi la sperimenteranno nel prossimo decennio, vede ancora “molte buone ragioni per farlo”.

“Considera il fatto che alla gente non piace molto usare i contanti, le preferenze del pubblico stanno spingendo anche i governi in quella direzione”, ha detto Yermak.