Settembre 29, 2022

Napoli Calcio Mania

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più sul Napoli Calcio Mania

La campagna di Hillary Clinton ha pagato i lavoratori della tecnologia per dissotterrare le connessioni tra Donald Trump e la Russia

La campagna presidenziale di Hillary Clinton del 2016 ha pagato una società Internet per “infiltrarsi” nei server della Trump Tower e della Casa Bianca al fine di collegare Donald Trump alla Russia, una nuova bomba alle accuse legali.

La dichiarazione di venerdì di un procuratore del Dipartimento di Giustizia incaricato di indagare sulle origini del L’indagine russa dell’FBI servito a gettare acqua fredda sulle accuse di collusione di lunga data dei Democratici.

Il consigliere speciale John Durham ha presentato una mozione relativa a potenziali conflitti di interesse in relazione al caso dell’avvocato della campagna elettorale di Clinton Michael Sussmann, accusato di aver mentito ai federali, secondo Fox News.

Sussmann avrebbe detto all’FBI che non stava lavorando per conto di Clinton quando ha presentato all’agenzia documenti che presumibilmente collegavano l’Organizzazione Trump a una banca legata al Cremlino due mesi prima delle elezioni.

L’avvocato ha dichiarato non colpevole all’accusa di falsa dichiarazione a un agente federale.

Secondo quanto riferito, la mozione di Durham affermava che Sussmann “aveva raccolto e trasmesso le accuse all’FBI per conto di almeno due clienti specifici, incluso un dirigente tecnologico (Tech Executive 1) presso una società Internet con sede negli Stati Uniti (Internet Company 1) e la campagna Clinton. “

Il deposito del consigliere speciale John Durham sostiene che la campagna di Clinton ha preso di mira i server della Trump Tower e della Casa Bianca.
Il deposito del consigliere speciale John Durham sostiene che la campagna di Clinton ha preso di mira i server della Trump Tower e della Casa Bianca.
Getty Images

I registri hanno mostrato che “ha fatturato ripetutamente la campagna Clinton per il suo lavoro sulle accuse della Banca 1 russa”, che ha coinvolto una società investigativa, un dirigente tecnologico, ricercatori informatici e numerosi dipendenti di società Internet, secondo quanto riferito nella mozione.

Nel 2017, Sussmann ha fornito “una serie aggiornata di accuse” sul legame russo dell’allora presidente Trump con un’altra agenzia governativa, secondo la mozione.

READ  40 La migliore crema spalmabile alla nocciola del 2022 - Non acquistare una crema spalmabile alla nocciola finché non leggi QUESTO!

Tra le accuse mosse in quel momento c’era che ricerche DNS sospette da parte di indirizzi IP affiliati alla Russia “dimostravano che Trump e / o i suoi associati stavano usando telefoni wireless presumibilmente rari di fabbricazione russa nelle vicinanze della Casa Bianca e in altri luoghi”, la mozione secondo quanto riferito.

Le accuse “si basavano, in parte, sul presunto traffico DNS” che Tech Executive-1 e altri “avevano riunito in relazione alla Trump Tower, al condominio di Donald Trump a New York City, all’EOP e al suddetto fornitore di assistenza sanitaria”, secondo Fox’s rapporto.

Durham ha affermato che il suo ufficio non ha trovato “alcun supporto per queste accuse”, sostenendo che le presunte prove fornite da Sussmann erano incomplete e distorte.

Trump ha affermato di essere stato vendicato dal deposito di Durham in una dichiarazione di sabato sera, aggiungendo che c’è stato un tempo in cui il presunto crimine di Sussmann “sarebbe stato punibile con la morte”.

L'ex presidente Donald Trump ha affermato che il presunto crimine dell'avvocato della campagna elettorale di Clinton Michael Sussmann è "uno scandalo molto più grande per portata e portata del Watergate" in un comunicato diffuso sabato sera.
L’ex presidente Donald Trump ha affermato che il presunto crimine dell’avvocato della campagna elettorale della Clinton, Michael Sussmann, è “uno scandalo molto più grande per portata e portata del Watergate” in una dichiarazione rilasciata sabato sera.
AP

Il documento “fornisce prove indiscutibili che la mia campagna e la mia presidenza sono state spiate da agenti pagati dalla campagna di Hillary Clinton nel tentativo di sviluppare un collegamento completamente inventato con la Russia”, si legge nella dichiarazione dell’ex presidente repubblicano.

“Questo è uno scandalo molto più grande per portata e portata del Watergate e coloro che sono stati coinvolti e sapevano di questa operazione di spionaggio dovrebbero essere perseguiti penalmente”.

Rep. repubblicana Kash Patel, che era l’investigatore capo dell’indagine della Camera sui presunti legami russi di Trump, ha detto a Fox News che il deposito di Durham era una prova “definitiva” che la campagna di Clinton ha orchestrato “un’impresa criminale per fabbricare un collegamento tra il presidente Trump e la Russia”.

READ  Il GM Mike Mayog è stato licenziato dai Las Vegas Raiders dopo tre stagioni

L’ex avvocato dell’FBI Kevin Clinesmith è stata la prima persona accusato di falsa dichiarazione in connessione con l’indagine di Durham. Si è dichiarato colpevole nel 2020 di aver falsificato un documento utilizzato dall’FBI per monitorare un aiutante di Trump.