Agosto 9, 2022

Napoli Calcio Mania

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più sul Napoli Calcio Mania

La forte occupazione e la bassa disoccupazione indicano che l’economia si concentra sul post-pandemia

La forte occupazione e la bassa disoccupazione indicano che l'economia si concentra sul post-pandemia

Il mercato del lavoro statunitense si sta dirigendo verso un mondo post-pandemia, con un flusso costante di adulti che si uniscono alla forza lavoro e l’occupazione si avvicina ai livelli prima che Covid-19 iniziasse la sua rapida diffusione.

I capi Aggiunti 678.000 lavoratori ai loro stipendi Il dipartimento del lavoro ha dichiarato venerdì di febbraio, il più grande guadagno in sette mesi. Il tasso di disoccupazione è sceso al 3,8% dal 4,0% del mese precedente, avvicinandosi di più Minimo da 50 anni al 3,5% Colpito poco prima dell’epidemia.

Più di 300.000 persone sono entrate nel mondo del lavoro e le fila di coloro che dichiarano di non poter lavorare a causa del Covid-19 sono diminuite di 1,8 milioni. fresca crescita salarialeun segno che una carenza di manodopera a livello nazionale potrebbe attenuarsi poiché i datori di lavoro occupano posizioni a basso salario a lungo dormienti.

Gli hotel, i ristoranti, i parchi a tema e altri settori dell’ospitalità hanno aperto la strada alle assunzioni poiché le aziende cercavano di accogliere un numero crescente di vacanzieri, partecipanti a conferenze e viaggiatori d’affari. Gli stati e le principali città negli ultimi giorni hanno revocato alcune delle restanti restrizioni Covid, il che potrebbe aumentare gli affari e l’occupazione.

I numeri di lavoro di venerdì sono stati il ​​risultato di sondaggi su famiglie e imprese a metà febbraio, quindi gli effetti, se del caso, non sono stati mostrati. L’invasione russa dell’Ucraina la scorsa settimana Era sull’economia. Grandi minacce incombono, tra cui a Forte aumento dei prezzi del petrolio Gli economisti hanno affermato che ciò potrebbe ostacolare la spesa delle famiglie e, in definitiva, frenare la ripresa dell’economia e del mercato del lavoro.

READ  La DeLorean DMC è rinata come auto sportiva elettrica nel 2022

“Abbiamo un’anteprima di come potrebbe essere il mercato del lavoro post-pandemia”, ha affermato Daniel Chow, capo economista di Glassdoor. “I fondamentali del mercato del lavoro sono ancora solidi”.

Il rapido calo del tasso di disoccupazione – dal 6,2% di un anno fa e raggiunto il livello più alto dopo la seconda guerra mondiale 14,7% ad aprile 2020— può incoraggiare La Federal Reserve punta ad aumentare i tassi di interesse Alcuni economisti hanno affermato, per la prima volta dall’inizio della pandemia nel marzo 2020. Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha dichiarato al Congresso questa settimana che intende proporre un aumento di un quarto di punto percentuale alla riunione della Fed del 15-16 marzo per combattere l’inflazione elevata.

Oscurato da un forte numero di posti di lavoro Gli investitori temono l’intensificarsi dell’offensiva militare russa in Ucraina. Il Dow Jones Industrial Average è sceso di 179,86 punti, o dello 0,53%, a 33.614,80. L’S&P 500 è sceso di 34,62 punti, o dello 0,79%, a 4.328,87.

Gli economisti hanno affermato che tre turni potrebbero portare a una maggiore crescita dell’occupazione questa primavera.

Il primo è il costante calo dei casi di virus. Il secondo è la mossa di alcuni stati e città degli ultimi giorni come Washington, New York, California e Hawaii di revocare le regole che richiedono ai clienti di essere vaccinati e di indossare le mascherine. Il terzo è un possibile calo dei risparmi delle famiglie, che può esercitare pressioni sulle persone affinché tornino sul mercato del lavoro per riscuotere lo stipendio, soprattutto con l’aumento dell’inflazione e volatilità del mercato azionario.

READ  I futures Dow scendono: cosa fare dopo il rally del mercato azionario di oggi; La Fed aumenterà i tassi

Il numero di posti di lavoro negli Stati Uniti è ancora 2,1 milioni, ovvero l’1,4%, in meno rispetto a febbraio 2020. Tale divario si ridurrà nel giro di pochi mesi al ritmo attuale dell’occupazione. Da ottobre, l’economia ha creato tre milioni di posti di lavoro.

Condividi i tuoi pensieri

Cosa ne pensi dell’economia? Partecipa alla conversazione qui sotto.

Mentre le infezioni da Covid-19 sono in forte calo rispetto al picco di gennaio, l’epidemia è tutt’altro che finita. Lo dicono molti settori Stanno ancora lottando per trovare lavoratori; Le opportunità di lavoro rimangono vicine a livelli record e I lavoratori continuano a smettere di fumare a tassi recordspesso per lavori meglio retribuiti, lasciando molte aziende a corto di personale.

Datori di lavoro come l’operatore alberghiero Garn Development cercano disperatamente di ricoprire posizioni, in particolare quelle di livello base, per assorbire la forte spesa delle famiglie.

Le prenotazioni negli hotel della società nello Utah e in molti altri stati occidentali sono aumentate di quasi il 60% lo scorso anno dal 2020 e continuano ad aumentare quest’anno, ha affermato Gabe Garn, COO dell’azienda a conduzione familiare. Garn ha affermato che i gestori degli hotel hanno dovuto pulire le stanze, servire il cibo e svolgere altre attività normalmente riservate ai dipendenti a bassa retribuzione a causa della carenza di manodopera.

Maggiori informazioni sul rapporto sull’occupazione

Sebbene l’azienda abbia avuto alcune fortunate opportunità di lavoro negli ultimi tempi, molti lavoratori hanno lasciato subito dopo essere stati assunti per una migliore retribuzione in altri settori.

“Quasi il secondo in cui non ottieni il programma che desideri, devi solo andartene e cercare qualcos’altro perché il reclutamento è ovunque”, ha detto il signor Garn. “Ora, quando facciamo il colloquio, è come se ci vendessimo per il modo in cui il dipendente si vende a noi. Ora devi convincerli che te li meriti in cambio del contrario”.

READ  La famiglia e i colleghi ricordano un uomo "allegro" ucciso nella faida di Duncan

L’industria dell’ospitalità – tra i settori più colpiti durante la pandemia a causa del forte calo dei viaggi – ha rappresentato uno ogni 4 nuovi posti di lavoro negli Stati Uniti a febbraio. Ma i guadagni sono stati ampi e hanno riguardato i lavori d’ufficio, l’edilizia, l’assistenza sanitaria e altri settori. Il Dipartimento del lavoro ha anche esaminato la crescita dell’occupazione negli ultimi due mesi.

La forte domanda di occupazione in tali settori sembra avvantaggiare i gruppi che di solito hanno livelli di disoccupazione più elevati. Il tasso di disoccupazione per i lavoratori senza diploma di scuola superiore è sceso il mese scorso al 4,3%, il livello più basso registrato dal 1992. Il tasso di disoccupazione per i lavoratori neri è sceso di 0,3 punti percentuali al 6,6%, sebbene il tasso sia rimasto due volte più alto di quello bianco lavoratori. . Il tasso di disoccupazione dei lavoratori ispanici è sceso di mezzo punto percentuale al 4,4%.

Il calo della disoccupazione è venuto da persone che sono rimaste disoccupate per un breve periodo di tempo. Il numero delle persone senza lavoro per meno di cinque settimane è diminuito di 286.000, mentre quelle senza lavoro per sei mesi o più sono rimaste invariate.

Diversi cambiamenti sembrano aiutare l’industria e altri fornitori di servizi a occupare posti di lavoro.

Il rapporto mensile sull’occupazione rivela indicatori chiave sul mercato del lavoro e sullo stato generale dell’economia, ma non mostra il quadro completo. Il Wall Street Journal spiega come leggere il rapporto, cosa mostra e cosa no. Didascalia immagine: Liz Ornitz

stipendi alti È probabile che attiri i lavoratori di nuovo nella forza lavoro, in particolare quando il costo della vita e i risparmi delle famiglie diminuiscono, mentre sono ancora a un livello storicamente alto dopo i controlli di stimolo e l’assicurazione contro la disoccupazione da parte del governo federale lo scorso anno.

La retribuzione oraria media per i lavoratori del settore privato il mese scorso è cresciuta di appena un centesimo rispetto a gennaio, dopo cinque mesi consecutivi durante i quali sono cresciuti di almeno un centesimo. I salari medi sono diminuiti il ​​mese scorso per i lavoratori del settore manifatturiero, dell’istruzione, della salute e dell’ospitalità. Tuttavia, nel complesso, i lavoratori hanno guadagnato il 5,1% in più a febbraio rispetto a un anno fa.

Il tasso di partecipazione alla forza lavoro – la percentuale di persone che lavorano o cercano lavoro – è salito al 62,3% dal 62,2%. Ma è rimasto di 1,1 punti percentuali al di sotto del livello pre-pandemia. Alcuni economisti dubitano che il prezzo si riprenderà mai completamente. Molti lavoratori anziani Andare in pensione presto durante la pandemiaL’immigrazione è fortemente diminuita.

Il mercato del lavoro può avvicinarsi – o essere o superare – il livello di occupazione che può essere sostenuto senza innescare un’inflazione più forte. Ciò pone un dilemma per la Federal Reserve. Con l’inflazione che ha raggiunto il 7,5% a gennaio – ben al di sopra dell’obiettivo del 2% della banca centrale – la Fed prevede di aumentare i tassi di interesse diverse volte quest’anno per evitare il surriscaldamento dell’economia. Ma i responsabili politici vogliono farlo a un ritmo sufficientemente modesto da consentire una continua crescita dell’occupazione.

La Fed aveva previsto a dicembre che la disoccupazione di lungo periodo si sarebbe stabilizzata al 4%.

Tirare fuori più lavoratori dai margini potrebbe essere difficile, ha affermato Stephen Stanley, capo economista di Amherst Pierpont. La percentuale di adulti di età compresa tra 25 e 54 anni con un lavoro è solo di un punto percentuale inferiore rispetto a febbraio 2020. Si stima che ci siano quasi un milione di lavoratori in quella fascia di età ai margini. “L’idea che ci siano milioni di lavoratori emarginati in attesa di tornare presto a cercare lavoro è probabilmente errata”, ha detto in una nota ai clienti. “Il mercato del lavoro è quasi completamente surriscaldato a causa della domanda molto forte, una situazione che difficilmente si invertirà per qualche tempo”.

scrivere a Josh Mitchell a joshua.mitchell@wsj.com

Copyright © 2022 Dow Jones & Company, Inc. tutti i diritti sono salvi. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8