La NASA seleziona tre aziende per sviluppare un veicolo lunare per gli astronauti Artemis

Il trio svilupperà le idee del proprio team per un Lunar Terrain Vehicle (LTV) per aiutare gli astronauti a esplorare la regione polare meridionale della Luna. Si ritiene che l'area contenga acqua ghiacciata, quindi è logico che la NASA la prepari Campo base Là.

I tre devono progettare veicoli in grado di contenere due astronauti idonei e di gestire le dure condizioni dell'area. Deve inoltre disporre di capacità di funzionamento robotico remoto in modo che la NASA possa continuare a condurre test ed esplorazioni anche quando gli astronauti non sono sulla superficie lunare.

Il prossimo passo per loro è eseguire un ordine di missione di fattibilità, che sarà uno studio speciale della durata di un anno per sviluppare un sistema che soddisfi i requisiti della NASA durante la fase di maturità della progettazione iniziale del progetto. Successivamente, la NASA richiederà una proposta di missione dimostrativa per continuare lo sviluppo, consegnare il veicolo leggero sulla superficie lunare e quindi verificarne le prestazioni e la sicurezza prima della missione Artemis V.

“Utilizzeremo LTV per viaggiare verso luoghi che potremmo non essere in grado di raggiungere a piedi, aumentando la nostra capacità di esplorare e fare nuove scoperte scientifiche”. Egli ha detto Jacob Bleicher, scienziato esploratore senior presso la direzione della missione di sviluppo dei sistemi di esplorazione presso la sede della NASA a Washington. “Con le missioni Artemis con equipaggio e durante le operazioni remote quando non è presente alcun equipaggio sulla superficie, consentiamo la scienza e la scoperta sulla Luna tutto l’anno”.

Recentemente Intuitive Machines ha fatto notizia dopo essere diventata la prima azienda aerospaziale privata a far atterrare un veicolo spaziale sulla Luna. È stato anche il primo lander lunare degli Stati Uniti a raggiungere la superficie lunare in più di 50 anni, anche se su un fianco.

READ  Analista: i profitti di Tesla nel primo trimestre dell'anno saranno "cattivi"

Il programma Artemis della NASA mira a stabilire una presenza sostenibile vicino alla Luna in vista del suo obiettivo più ampio di prepararsi un giorno per le missioni umane su Marte. L’iniziativa è stata lanciata dopo che l’ex vicepresidente Mike Pence ha sfidato la NASA a inviare esseri umani sulla Luna entro il 2024. La missione Artemis 2 è stata rinviata a settembre 2025, e il lancio del lander Artemis 3 è ora previsto per settembre 2026.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto