Nvidia crolla con l’indice S&P 500 e il Nasdaq crolla dai record

Giovedì le azioni di Lululemon (LULU) sono aumentate di circa il 4% dopo che la società ha aumentato le sue prospettive di utili per l’intero anno e ha aumentato il suo programma di riacquisto di azioni di 1 miliardo di dollari.

Mercoledì scorso la società ha dichiarato di prevedere ora un utile per azione per l’intero anno compreso tra 14,27 e 14,47 dollari, in aumento rispetto al precedente intervallo compreso tra 14 e 14,20 dollari. Ha mantenuto la precedente previsione di ricavi per l’intero anno compresa tra 10,7 e 10,8 miliardi di dollari.

Il rapporto è arrivato mentre gli investitori crescevano preoccupati per il rallentamento della crescita delle vendite dell’azienda in un contesto di crescente concorrenza nel settore sportivo Marchi più recenti come Alo e Vuori. Prima della pubblicazione degli utili, il titolo Lululemon era sceso di quasi il 40% all’inizio del 2024, rendendolo uno dei titoli con la performance peggiore nell’indice S&P 500 (^GSPC) quest’anno.

“Quello che stiamo vedendo nel mercato è una specie di rally”, ha detto a Yahoo Finance l’analista senior di Bernstein, Anisha Sherman, dopo il rilascio di Lululemon.

Le vendite comparabili in Nord America sono rimaste stabili nel primo trimestre, cosa che Sherman ha osservato era ampiamente prevista ma che rimane una preoccupazione per gli investitori in futuro.

“La domanda è: possono rimediare con i campionati internazionali, e lo hanno fatto in questo trimestre”, ha detto Sherman.

Il CEO di Lululemon Calvin McDonald ha affermato che l’azienda ha alcune “opportunità mancate” nelle sue linee di abbigliamento femminile negli Stati Uniti. In particolare, secondo McDonald, la gamma ristretta di colori dei leggings ha contribuito a rallentare la crescita delle vendite. Al contrario, Macdonald ha osservato che i consumatori maschi hanno risposto bene ai nuovi lanci in categorie come il golf e l’allenamento.

READ  Tesla: il colosso delle auto elettriche taglia i prezzi nei mercati chiave a causa del calo delle vendite

“Non è cambiato assolutamente nulla in termini di potenziale di crescita di questo marchio, non solo a livello internazionale, in tutti i mercati, ma anche negli Stati Uniti”, ha affermato McDonald.

“Tutto questo è sotto il nostro controllo. Questo è tutto ciò che i team hanno inseguito e prevediamo di affrontare gran parte del problema nella seconda metà di quest’anno”, ha aggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto