Potresti avere diritto a una parte dell’accordo di 35 milioni di dollari di Apple per l’iPhone 7

I clienti che hanno utilizzato un dispositivo tra il 16 settembre 2016 e il 3 gennaio 2023 avranno probabilmente diritto a presentare un reclamo, ma i requisiti sono molto rigidi. Le parti idonee rientrano in due gruppi: persone che hanno pagato di tasca propria le riparazioni del proprio iPhone 7 o 7 Plus a causa di problemi audio, oppure clienti che hanno segnalato un problema e non hanno pagato per la riparazione.

I membri che hanno pagato di tasca propria Apple per riparazioni o sostituzioni per i problemi coperti, come mostrato nei registri di Apple, e che non rinunciano e forniscono tempestivamente le informazioni di pagamento al perito riceveranno un pagamento uguale non inferiore a $ 50 e non superiore di $ 349 americani.

I Membri della Classe di Transazione che hanno segnalato Problemi coperti ad Apple, ma non hanno pagato di tasca propria Apple per riparazioni o sostituzioni per Problemi coperti, riceveranno un pagamento uguale fino a $ 125.

Secondo la dichiarazione di Apple nella proposta di transazione, i suoi registri mostrano che “…in media, in seguito alle presunte apparizioni, i clienti hanno pagato di tasca propria ad Apple 193 dollari per presunte riparazioni o sostituzioni relative ai problemi coperti.”

MacRumors menzionato Nel 2018, un documento inviato ai fornitori di servizi autorizzati Apple riconosceva problemi audio al microfono con alcuni dispositivi iPhone 7 con iOS 11.3; Tuttavia, nell’accordo, “Apple nega tutte le accuse nella causa, nega che l’iPhone 7 o l’iPhone 7 Plus abbiano avuto problemi audio e nega che Apple abbia fatto qualcosa di improprio o illegale”.

READ  L'iPad Pro OLED da 11 pollici potrebbe scarseggiare al momento del lancio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto