Agosto 12, 2022

Napoli Calcio Mania

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più sul Napoli Calcio Mania

Quando 103 marines hanno rifiutato il vaccino del governo, i servizi hanno iniziato a ritirarsi

Fino a 30.000 membri del servizio non sono vaccinati e potrebbero subire la stessa sorte.

Il Corpo dei Marines ha dichiarato giovedì che centotre marinai sono stati dimessi per essersi rifiutati di prendere il vaccino COVID, mentre i servizi militari si rifiutano ancora di vaccinare 30.000 membri del servizio attivo – anche. Dopo diverse occasioni oltre la scadenza delle vaccinazioni.

Alla fine di agosto, il segretario alla Difesa Lloyd Austin ha ordinato vaccinazioni obbligatorie contro il COVID per tutto il personale militare degli Stati Uniti.

Poco dopo che Austin Govt ha reso obbligatorio il vaccino, i servizi militari hanno fissato rapidamente le proprie scadenze e hanno avvertito che avrebbero affrontato la deportazione fino a quando non fossero stati vaccinati. Un ordine legale di Austin.

Mentre la percentuale di lavoratori attivi vaccinati in ciascun servizio è del 95% o più, il numero di dipendenti non vaccinati è vicino a 30.000.

All’inizio di questa settimana, l’Air Force ha annunciato che 27 aviatori avevano ricevuto evacuazioni amministrative e avevano inizialmente chiarito di aver rispettato l’avvertimento.

Secondo gli ultimi dati forniti dall’Aeronautica e dalla Marina, 7.365 assistenti di volo e 5.472 marinai non sono stati vaccinati, gli è stato negato del tutto il vaccino o sono in attesa di essere processati per eccezioni amministrative, mediche o religiose.

READ  40 La migliore copertine neonato del 2022 - Non acquistare una copertine neonato finché non leggi QUESTO!

Il Corpo dei Marines ha dichiarato giovedì che il 95% dei suoi 182.500 Marines ha ricevuto almeno un vaccino contro il COVID, la percentuale più bassa nel servizio militare. Il Corpo dei Marines ha approvato 1.007 eccezioni mediche e amministrative e sta ancora applicando 2.863 delle 3.144 richieste di esenzione religiosa.

C’erano già soldati in servizio negli Stati Uniti Necessario Per essere serviti, devi ricevere 12 vaccini, inclusi morbillo, poliomielite, antrace, varicella e influenza. I membri del servizio d’oltremare dovrebbero ricevere fino a cinque persone, come la febbre gialla o la meningite, a seconda del mondo a cui sono assegnati.

L’esercito ha annunciato giovedì che quasi il 98% dei suoi 478.000 membri del personale in servizio attivo era stato vaccinato, o 10.000 personale non attivo.

L’esercito afferma che 3.864 soldati hanno rifiutato del tutto il vaccino e 6.263 soldati sono in attesa dell’esecuzione delle loro richieste di esenzione.

La maggior parte dei membri del servizio che non sono stati vaccinati ha cercato esenzioni religiose, ma nessuno dei servizi è stato ancora approvato per le esenzioni religiose.

Il disegno di legge per l’accreditamento della difesa, approvato dal Congresso questa settimana, garantisce che i membri del servizio militare che sono stati espulsi dall’esercito per essersi rifiutati di vaccinarsi riceveranno un’espulsione onorevole o “deportazione pubblica in condizioni onorevoli”.

A differenza di altri servizi, i militari hanno deciso di non espellere i veterani che rifiutano di farsi vaccinare. Verranno invece “bandierati”, non saranno promossi e dovranno lasciare l’esercito alla scadenza dei loro accordi di arruolamento.

I soldati contrassegnati che si rifiutano di ricevere il vaccino devono sottoporsi ai test di routine del governo, ha detto a ABC News il tenente colonnello Terrence Kelly, un portavoce militare.

READ  'SNL' attira spettatori dal vivo grazie a Omicron Spike

Un soldato che si presenta quotidianamente allo stesso posto di lavoro sarà sottoposto a un controllo settimanale, mentre coloro che fanno il telelavoro e coloro che hanno bisogno di visitare il luogo di lavoro saranno controllati entro 72 ore dall’incontro o dall’attività lavorativa, ha affermato Kelly.