Agosto 12, 2022

Napoli Calcio Mania

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più sul Napoli Calcio Mania

Stephen Curry dei Warriors sull’orlo del record di 3 punti della carriera NBA dopo la vittoria 5-15 sui cracker

La stella dei Golden State Warriors Stefano Curry Ha concluso con un vantaggio di cinque punti e 3 punti per una vittoria per 102-100 sugli Indiana Pacers lunedì, fermandolo sulla soglia del record di tutti i tempi della NBA per battere martedì sera al Madison Square Garden, la tribuna della lega.

Il 33enne tiratore scelto, che è andato 5 su 15 contro i pacers, gli ha dato 2.972 3 per la sua carriera – uno dietro Ray Allen (2.973) e due lontano dall’unico detentore del record.

Le persone vicine alla vendita non erano più interessate alla fine del gioco che a guardare la storia. I tifosi urlavano ogni volta che Curry si trovava sulla linea 3, sussultava mentre guidava verso il canestro ed esplodeva ogni volta che si avvicinava al segno di Allen.

Negli ultimi 90 secondi, tutti sono rimasti in piedi all’interno della Cainbridge Fieldhouse. Il due volte MVP e tre volte campione NBA sono stati rastrellati da alcuni per fornire il passaggio perfetto dopo aver terminato le interviste post-partita.

Ma questo non è il curry che tutti si aspettano. Ha mancato i suoi primi tre oltre la curva, e alcuni dei suoi tentativi sono stati cattivi. L’allenatore dei Warriors Steve Kerr ha anche notato che Curry ha provato molto duramente nelle ultime partite.

“Mi piace quel momento, bussare alla porta. È così surreale”, ha detto Carrie. “Continui a giocare a basket, puoi fare dei tiri e goderti l’esperienza”.

Gli ultimi 3 giocatori di Curry hanno ottenuto i Warriors 100-98, e nel possesso successivo, ha deciso contro 3 e si è portato al punto morto in 48,5 secondi. Poi, dopo uno stop difensivo, Curry ha avuto la possibilità di pareggiare il record, ma il suo tentativo non è andato a segno e Kevon Looney Ha rotto l’equilibrio con una battuta d’arresto con 13,8 secondi rimanenti.

READ  Le immagini trapelate di Google Pixel 6A mostrano un dispositivo più compatto senza jack per le cuffie

“Il gioco è stato organizzato perfettamente, 3 persone non sono entrate, Looney ha fatto quello che ha fatto Looney, ottenere il tabellone d’attacco che ci darà il vantaggio e la vittoria finale”, ha detto. Tremond GreenDestinatario di 15 punti e nove rimbalzi.

I Pacers hanno confermato che Curry non sarebbe diventato il nuovo detentore del record a Indianapolis. La loro difesa ha continuato a cercare di far uscire lui e i suoi compagni dalla formazione a 3 punti, e per gran parte della serata è stato un successo: Golden State ha sbagliato i suoi primi sette tiri dalla curva, portando i Warriors al centro 39-36 del secondo quarto prima che Carrie finisse finalmente la serie 12-0.

Non durò a lungo in questo gioco che andava avanti e indietro, in cui Indiana ha preso il comando in molti modi.

Ma Curry ha iniziato a guidare Golden State 79-78 nelle sue quarte 3 notti nel terzo quarto. Indiana ha terminato i quarti di finale 7-2, conducendo 84-80. I cracker hanno aperto la strada per tutto il quarto, fino al canestro decisivo di Looney seguito dal botto di Carrie.

Curry ha chiuso la serata con 26 punti, 6 rimbalzi e 6 assist.

I Warriors hanno fatto la terza tappa del tour di cinque partite martedì ai Knicks.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.