Un camionista è rimasto ucciso in un episodio avvenuto presso lo stabilimento di semiconduttori di TSMC in Arizona

L’autista di un camion per lo smaltimento dei rifiuti è morto mercoledì per le ferite riportate nel campus di Phoenix del colosso taiwanese della produzione di semiconduttori, ha detto la polizia. Il sito é in costruzione.

L’autista del camion, identificato dal dipartimento di polizia di Phoenix come Cesar Anguiano-Guitron, 41 anni, era un appaltatore. Nessun dipendente di TSMC o operaio edile è rimasto ferito, secondo una precedente dichiarazione della società.

Secondo la polizia di Phoenix, il signor Anguiano-Guitron stava trasportando i rifiuti lontano dal cantiere con il suo autoarticolato quando è avvenuto l’incidente. Mentre stava controllando alcune attrezzature, la pressione si è improvvisamente allentata e il signor Anguiano-Guitron è stato colpito da un oggetto contundente e scagliato a più di 20 piedi dal rimorchio, ha detto la polizia.

TSMC, che produce la maggior parte dei semiconduttori avanzati a livello mondiale, ha costruito il suo campus in Arizona dal 2021. Il mese scorso, l’amministrazione Biden ha assegnato alla società una sovvenzione di 6,6 miliardi di dollari ai sensi del Chips and Science Act nel tentativo di portare chip all’avanguardia . Prodotto negli Stati Uniti.

TSMC controlla da tempo la catena di fornitura globale di chip dalla sua base di Taiwan. Alimentati dalla carenza di chip e dalla posizione sempre più ostile della Cina nei confronti di Taiwan, che Pechino rivendica come parte del suo territorio, i leader mondiali hanno speso miliardi per invogliare l’azienda ad espandersi fino alle loro coste. Negli ultimi quattro anni, TSMC si è impegnata a costruire nuovi stabilimenti in Giappone, Germania e Arizona.

La società ha affermato che il suo sito nella periferia nord di Phoenix includerà eventualmente tre stabilimenti. Ma i lavori sono stati ripetutamente ritardati poiché i sindacati edili dell’Arizona hanno sollevato preoccupazioni sulla sicurezza e si sono opposti al fatto che TSMC portasse lavoratori da Taiwan per aiutare a installare attrezzature sofisticate. Si prevede che il primo impianto inizierà a produrre chip nel 2025 e il secondo nel 2028. Funzionari federali hanno affermato di aspettarsi che il sito pianificato di TSMC in Arizona creerà 6.000 posti di lavoro nella produzione di chip e più di 20.000 posti di lavoro nell’edilizia.

READ  Le azioni di TSMC sono scese di quasi il 7% a Taipei a causa delle preoccupazioni sulle prospettive globali dei chip

La produzione di semiconduttori è complessa e coinvolge sostanze chimiche e materiali specializzati. TSMC ha dichiarato in una dichiarazione ai media di Taiwan che il signor Anguiano-Guitron stava guidando un’autocisterna contenente acido solforico.

L’Arizona è diventata la destinazione principale per la spesa relativa ai chip. Dall’introduzione del CHIPS Act sono stati annunciati più di 100 miliardi di dollari in nuovi investimenti nei semiconduttori. Lo dice l’Associazione dell’industria dei semiconduttori.

Dopo TSMC Ha rivelato i suoi piani per costruire un centro americano nel 2020Diverse aziende taiwanesi fornitrici di prodotti chimici hanno affermato che seguiranno l’esempio. Alcuni addirittura comprarono un terreno. Ma hanno fatto marcia indietro mentre i progressi nello stabilimento rallentavano.

Amy Chang Shen Contributo alla ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto