Un misterioso buco su Marte potrebbe ospitare gli esseri umani durante una missione con equipaggio

Si ritiene che questo misterioso buco sia un pozzo verticale.

La National Aeronautics and Space Administration (NASA) ha catturato un misterioso buco sulla superficie di Marte. Questo cratere sul fianco di un antico vulcano è largo pochi metri ed è stato originariamente scoperto il 15 agosto 2022, secondo i rapporti. Sito web Space.com.

Il rapporto afferma che l’immagine di questo misterioso cratere, situato sul lato del vulcano ormai estinto Arsia Mons, è stata catturata dal Mars Reconnaissance Orbiter (MRO) della NASA utilizzando la fotocamera HiRISE (High Risoluzione Imaging Science Experiment).

All’epoca, quando la navicella spaziale della NASA scattò l’immagine, si trovava a soli 256 chilometri (159 miglia) dalla superficie di Marte.

Si ritiene che questo misterioso buco sia un pozzo verticale.

Il rapporto afferma che questi buchi potrebbero ospitare gli astronauti in futuro. Per questo motivo, il rapporto afferma: “Da un lato, potrebbe fornire rifugio ai futuri astronauti; Poiché Marte ha un’atmosfera sottile e non ha un campo magnetico globale, non può respingere le radiazioni provenienti dallo spazio come fa la Terra. Di conseguenza, l’esposizione alle radiazioni su Marte è da 40 a 50 volte maggiore dell’esposizione alle radiazioni sulla Terra.

Inoltre, questi crateri potrebbero essere utili per fornire informazioni sulla vita su Marte. “Un altro aspetto interessante di questi crateri è che potrebbero non solo fornire rifugio agli astronauti umani; potrebbero avere un interesse per l’astrobiologia, il che significa che avrebbero potuto essere habitat protetti per la vita marziana in passato – e forse anche oggi se “la vita microbica fosse esistita”. già là.”

READ  L'esperimento "Particella fantasma" riduce la massa del neutrino con una precisione senza precedenti

La presenza di questi buchi sui fianchi dei vulcani indica che potrebbero essere collegati all’attività vulcanica sul Pianeta Rosso. Il rapporto aggiunge: “I canali di lava possono defluire dal vulcano sotterraneo; Quando un vulcano si spegne, il canale si svuota. Questo lascia dietro di sé un lungo tubo sotterraneo. Vediamo tali tubi non solo su Marte, ma anche sulla Luna e sulla Terra.

Resta un mistero quanto siano profondi questi buchi. Inoltre, non è chiaro se questi fori si aprano in una grande grotta o se contengano una piccola depressione cilindrica.

Il rapporto concludeva affermando che se questi buchi si aprissero in grotte, potrebbero in futuro diventare un sito di atterraggio preferito per le missioni con equipaggio su Marte. Una missione del genere richiederebbe agli astronauti di costruire un campo base protetto dalle radiazioni globali persistenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto