Un razzo giapponese a combustibile solido esplode poco dopo il lancio Novità sullo spazio

Space One, con sede a Tokyo, mirava a diventare la prima azienda privata giapponese a mettere in orbita un satellite.

Un piccolo razzo giapponese è esploso poco dopo il lancio, colpendo duramente il tentativo della startup Space One con sede a Tokyo di diventare la prima azienda nazionale a mettere in orbita un satellite.

Il razzo a quattro stadi a combustibile solido da 18 metri (60 piedi) chiamato Kairos è esploso in pezzi pochi secondi dopo il lancio alle 11:01 (02:01 GMT) di martedì, riempiendo gli schermi di trasmissione in diretta con immagini di fiamme e nuvole. . Si sono potuti vedere detriti in fiamme cadere sui pendii delle montagne circostanti mentre gli irrigatori cominciavano a spruzzare acqua.

Space One ha detto che il volo è stato “fermato” dopo il lancio dalla montuosa penisola di Kii nel Giappone occidentale, e sta indagando sulla situazione.

Non vi sono indicazioni immediate sulla causa dell'esplosione né se vi siano stati feriti. Space One ha affermato che il lancio è stato altamente automatizzato e ha richiesto solo una dozzina di personale presso il centro di controllo a terra.

Kairos trasportava un satellite governativo sperimentale in grado di sostituire temporaneamente i satelliti dell'intelligence in caso di malfunzionamento e avrebbe dovuto metterlo in orbita circa 51 minuti dopo il lancio.

Kairos esplose in pezzi pochi secondi dopo essere stato lanciato dalla penisola di Kii [Kyodo via Reuters]

Sebbene il Giappone sia un attore relativamente piccolo nella corsa allo spazio, gli sviluppatori di razzi del paese si stanno affrettando a costruire veicoli più economici per soddisfare la crescente domanda di lanci satellitari da parte del governo e dei clienti globali.

Space One è stata fondata nel 2018 da un gruppo di aziende giapponesi tra cui Canon Electronics, IHI Aerospace, la società di costruzioni Shimizu e la Development Bank of Japan, sostenuta dal governo.

READ  Crisi in Medio Oriente: gli Stati Uniti e altri 17 paesi chiedono ad Hamas di rilasciare gli ostaggi

Space One vuole offrire “servizi di corriere spaziale” a clienti nazionali e internazionali, con l’intenzione di lanciare 20 razzi all’anno entro la fine degli anni ’20.

Lo scorso luglio, un altro motore a razzo giapponese è esploso durante i test circa 50 secondi dopo l'accensione.

Il razzo Epsilon S a combustibile solido era una versione migliorata del razzo Epsilon che non era stato lanciato lo scorso ottobre.

Il suo sito di test nella prefettura settentrionale di Akita ha preso fuoco, sollevando un'enorme colonna di fumo grigio verso il cielo.

Il mese scorso, la Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA) ha celebrato il successo del lancio del suo nuovo razzo di punta H3, dopo anni di ritardi e due precedenti tentativi falliti.

L'H3 è stato considerato un concorrente del Falcon 9 di SpaceX e un giorno potrebbe trasportare merci alle basi sulla Luna.

Il successo del lancio della JAXA è avvenuto dopo che il Giappone ha fatto atterrare una sonda senza pilota sulla superficie lunare a gennaio, diventando così il quinto paese a realizzare un “atterraggio morbido” sulla superficie lunare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto