Warren Buffett afferma di aver venduto tutte le sue azioni globali con una perdita enorme

Warren Buffett afferma di aver venduto tutte le sue azioni in Paramount Global con una perdita significativa.

Intervenendo all’incontro annuale della Berkshire Hathaway oggi a Omaha, nel Nebraska, l’investitore miliardario si è assunto la piena responsabilità del pessimo accordo. Nonostante le speculazioni contrarie, ha detto: “È stata una mia decisione al 100%” investire in Paramount nel 2022. “Abbiamo venduto tutto e abbiamo perso una notevole quantità di denaro. Succede in questo settore”. (Guarda una clip sopra.)

Alla fine del 2023, Berkshire possedeva 63,3 milioni di azioni di Classe B, o azioni senza diritto di voto, che all’epoca valevano circa 800 milioni di dollari. La partecipazione, che rappresenta circa il 10,1% delle azioni della società, ha contribuito a rilanciare il titolo quando Buffett ha inizialmente investito nel 2022. Ha poi fatto commenti pubblici criticando le aziende che cercano di seguire Netflix nello streaming in abbonamento, un gruppo che include Paramount, data la condizioni economiche. . Per il settore emergente.

Buffett, noto come l’Oracolo di Omaha, ha commesso molti errori durante i suoi decenni di investimenti. Buffett ha affermato che possedere azioni della Paramount “mi ha fatto riflettere più profondamente e più seriamente sull’intera questione di cosa fanno le persone nel loro tempo libero e quali sono i principi che governano la gestione di un’attività di intrattenimento di qualsiasi tipo”. “Penso di essere più intelligente di quanto non fossi un anno o due fa”, aggiunse seccamente, “ma penso anche di essere più povero perché ho acquisito la conoscenza in questo modo”.

Gli azionisti di classe B della Paramount sono stati recentemente sconvolti dalle trattative per la fusione della società con Skydance Media a causa di problemi di diluizione. Shari Redstone controlla circa l’80% delle azioni con diritto di voto, o Classe A, della società e ha favorito un accordo in due fasi su tutte le azioni con Skydance. La finestra di negoziazione esclusiva tra le due società si è conclusa a mezzanotte di venerdì e uno speciale comitato del consiglio si è riunito oggi per considerare una proposta alternativa alla fusione interamente in contanti tra Sony Pictures Entertainment e il colosso del private equity Apollo. Questo accordo iniziale costa 26 miliardi di dollari e tutti gli azionisti probabilmente pagheranno un premio.

READ  La tecnologia trascina le azioni al ribasso mentre il rally si ferma

Wall Street in generale approvò l’accordo Sony/Apollo, ma Redstone fu più riluttante ad abbracciarlo perché probabilmente avrebbe comportato lo scioglimento della società e la fusione dello studio cinematografico della Paramount con quello della Sony. Il padre di Redstone, Sumner Redstone, vedeva la Paramount Pictures, acquisita dopo una feroce battaglia con Barry Diller, come il fulcro del suo impero mediatico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto