xAI di Elon Musk raccoglie 6 miliardi di dollari da Valor, a16z e Sequoia

La startup di intelligenza artificiale xAI di Elon Musk ha raccolto 6 miliardi di dollari in un nuovo round di finanziamento, ha affermato oggi, in uno dei più grandi accordi in questo campo emergente, raccogliendo capitali per competere in modo aggressivo con rivali tra cui OpenAI, Microsoft e Google.

Valor Equity Partners, Vy Capital, Andreessen Horowitz, Sequoia Capital, Fidelity, Prince Alwaleed Bin Talal e Kingdom Holding sono tra i sostenitori che hanno investito nel finanziamento di serie B di xAI, la startup. libri In un post sul blog.

Il finanziamento conferma un rapporto TechCrunch di aprile secondo cui xAI stava cercando di raccogliere 6 miliardi di dollari. xAI all’epoca stava finalizzando un round che gli avrebbe dato una valutazione di 18 miliardi di dollari, riferì all’epoca TechCrunch. xAI, che è iniziato solo l’anno scorso e si è separato dal social network X, e se anche X ha investito.

Musk ha confermato in anticipo che il valore del round di investimento ammontava a 18 miliardi di dollari.

Musk è uno dei primi e più noti imprenditori nel campo dell’intelligenza artificiale. Tesla, un’azienda produttrice di automobili a guida autonoma, è uno dei migliori produttori di auto elettriche con tecnologia di guida autonoma. È anche cofondatore di OpenAI, startup nella quale ha investito decine di milioni di dollari. Da allora, l’amore di Musk per OpenAI è scemato: a marzo, ha intentato una causa contro OpenAI e il suo co-fondatore Sam Altman per aver presumibilmente tradito la sua dichiarazione di intenti e per essere diventato una “filiale closed-source de facto” di Microsoft. Sotto accusa anche Google Codifica pregiudizio Nei suoi prodotti AI.

READ  La tanto attesa fabbrica gigante tedesca di Tesla ottiene il via libera condizionale

Dopo aver formato XAI, Musk ha rilasciato il modello ChatGPT Grok 1.0 concorrente a novembre. Successivamente, la società ha reso disponibile il modello tramite chatbot agli utenti Premium+ — che pagano 16 dollari al mese — su X. Ad aprile, la società ha rilasciato il nuovo modello Grok 1.5 e ha consentito anche agli utenti Premium su X di accedere al chatbot. Inoltre, la società di proprietà di Musk ha presentato in anteprima i prodotti Grok Funzionalità multimediali in aprile. All’inizio di quest’anno, la società ha reso open source il modello Grok ma senza alcun codice di formazione.

xAI ha dichiarato che prevede di distribuire i fondi del nuovo round di finanziamento per portare la prima serie di prodotti sul mercato, costruire infrastrutture avanzate e accelerare la ricerca e lo sviluppo di tecnologie future. Post sul blog. L’azienda probabilmente cercherà partnership per portare Grok agli utenti oltre la gamma X.

L’azienda afferma che mira a sviluppare sistemi di intelligenza artificiale “onesti”. Tuttavia, la funzionalità di riepilogo delle notizie di Grok sul file menzionato Allucinare e generare informazioni fuorvianti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto