Novembre 27, 2022

Napoli Calcio Mania

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più sul Napoli Calcio Mania

Aggiornamenti in tempo reale: la Russia invade l’Ucraina

Aggiornamenti in tempo reale: la Russia invade l'Ucraina

La Casa Bianca, insieme a molti paesi dell’Unione Europea, annunciare Sabato, alcune banche russe sono state espulse dalla rete altamente sicura “Swift” che collega migliaia di istituzioni finanziarie in tutto il mondo.

Ma cos’è esattamente Swift e come influenzerà la Russia?

SWIFT è l’acronimo di Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication. È stata fondata nel 1973 per sostituire il telex ed è ora utilizzata da oltre 11.000 istituti finanziari per inviare messaggi e ordini di pagamento sicuri. Senza un’alternativa universalmente accettata, questo è un impianto idraulico essenziale della finanza globale.

Rimuovere la Russia dal sistema SWIFT renderebbe quasi impossibile per le istituzioni finanziarie inviare denaro dentro o fuori il paese, causando uno shock improvviso alle società russe e ai loro clienti stranieri, in particolare gli acquirenti di esportazioni di petrolio e gas denominate in dollari USA.

SWIFT ha sede in Belgio ed è gestita da un consiglio di amministrazione di 25 persone. SWIFT, che si descrive come uno “strumento neutrale”, è incorporato nel diritto belga e deve essere conforme alle normative dell’Unione Europea.

Cosa accadrebbe se la Russia venisse rimossa?

Esistono precedenti per la rimozione di un paese da SWIFT.

SWIFT ha licenziato le banche iraniane nel 2012 dopo che l’Unione Europea ha imposto loro sanzioni per il programma nucleare del paese. L’Iran ha perso quasi la metà delle sue entrate dalle esportazioni di petrolio e il 30% del suo commercio estero dopo l’interruzione di corrente, secondo per esperti.

Gli Stati Uniti e la Germania perderebbero di più se si perdesse il collegamento tra la Russia, perché le loro banche sono l’utente SWIFT più comune nella comunicazione con le banche russe, secondo Maria Shagina, visiting fellow presso l’Istituto finlandese per gli affari internazionali.

READ  Il vicepresidente venezuelano incontra il "buon amico" russo Lavrov

I principali legislatori russi hanno risposto dicendo che le spedizioni di petrolio, gas e minerali in Europa si sarebbero fermate se la Russia fosse stata espulsa.

Sei bloccato con SWIFT?

Swift ha affermato in una dichiarazione che si tratta di una “cooperativa globale e imparziale” e “qualsiasi decisione di sanzionare paesi o singole entità spetta esclusivamente alle agenzie governative appropriate e ai legislatori appropriati”.

“Siamo a conoscenza del comunicato congiunto rilasciato dai vertici di Commissione Europea, Francia, Germania, Italia, Regno Unito, Canada e Stati Uniti, in cui hanno annunciato che nei prossimi giorni attueranno nuove misure in materia di Banche russe. Stiamo comunicando con le autorità europee per comprendere i dettagli delle entità che saranno soggette alle nuove misure”, si legge nella nota. Siamo pronti a rispettare le istruzioni di legge”.

Leggi di più qui.