Giugno 29, 2022

Napoli Calcio Mania

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più sul Napoli Calcio Mania

Il prestatore multilaterale con sede a Pechino sospende le attività legate alla Russia

Il prestatore multilaterale con sede a Pechino sospende le attività legate alla Russia

La Asian Infrastructure Investment Bank ha dichiarato giovedì di aver sospeso tutte le operazioni con Russia e Bielorussia, un raro esempio di banca multilaterale con sede a Pechino, citando fattori geopolitici nelle sue decisioni.

La sospensione dei prestiti sembra riflettere l’affermazione della Banca asiatica per gli investimenti nelle infrastrutture di essere un’istituzione multilaterale con una base di azionisti globali, piuttosto che una dichiarazione di condanna della guerra. Il governo cinese ha istituito la banca come alternativa agli istituti di credito multilaterali sostenuti dall’Occidente, come il Fondo monetario internazionale e la Banca mondiale. La Cina detiene circa il 27% del potere di voto in una banca che ha un presidente cinese.

La Banca Mondiale ha anche sospeso i suoi programmi in Russia e Bielorussia. Il principale regolatore bancario cinese ha dichiarato questa settimana che la Cina non si unirà alle sanzioni guidate dall’Occidente contro la Russia.

La banca asiatica di investimento per le infrastrutture, di sei anni, ha affermato che “proteggerà la solidità finanziaria della banca, sullo sfondo dell’evoluzione della situazione economica e finanziaria”, secondo il Dichiarazione sul sito web della banca.

La banca ha approvato due progetti russi per un valore totale di $ 800 milioni, su un totale di 168 progetti AIIB approvati per un valore di quasi $ 34 miliardi, secondo una divulgazione di progetti di investimento sul sito web della banca. Sono stati proposti due progetti per la Bielorussia.

La Russia gioca un ruolo importante nella gestione della banca. Detiene il 6% del potere di voto ed è il terzo maggiore azionista dopo Cina e India. Essendo uno dei 57 membri fondatori della banca, la Russia occupa un posto nel consiglio di amministrazione della banca.

READ  Boris Johnson sul punto di revocare le restrizioni sul coronavirus in Inghilterra

Uno dei cinque vicepresidenti della banca russa, Konstantin Limitovsky, è uno dei due vicepresidenti responsabili del credito bancario. Gli sforzi per raggiungere il signor Limitovsky non hanno avuto successo.

Scott Morris, ricercatore presso il Center for Global Development di Washington e consigliere dell’Asian Infrastructure Investment Bank, ha affermato giovedì che la decisione “riflette il carattere multilaterale dell’istituzione”, compreso il significativo potere di voto dei membri della NATO. Insieme, i membri della NATO costituiscono il 23% del potere di voto della banca, secondo Morris. Gli Stati Uniti e il Canada non sono membri della Asian Infrastructure Investment Bank. Né il Giappone.

Jin Liqun, presidente fondatore della Asian Infrastructure Investment Bank ed ex responsabile della politica finanziaria nel governo cinese, ha parlato più volte della proprietà multilaterale della banca e ha ripetutamente respinto qualsiasi suggerimento secondo cui la sede della banca a Pechino la rendesse vincolata alla politica politica cinese .

“Lavoriamo sotto la supervisione del consiglio di amministrazione. La Cina è solo un membro”, ha detto Jin al Wall Street Journal nel 2020. Gli Stati Uniti e il Giappone Rifiutato di entrare in banca Quando è stato istituito per preoccupazione, avrebbe minato le istituzioni gestite dall’Occidente come la Banca Mondiale.

Giovedì la Asian Infrastructure Investment Bank ha dichiarato di essere pronta a fornire finanziamenti ai membri colpiti dalla guerra.