Google I/O 2024: tutto annunciato finora

È il momento che aspettavi da tutto l’anno: Google I/O Day! Google dà il via ogni anno alla sua conferenza degli sviluppatori con una raffica di annunci, rivelando le ultime novità. Brian Ci siamo già presi in giro condividendo ciò che ci aspettiamo.

Sappiamo che non hai sempre tempo per guardare l’intera presentazione di due ore oggi, quindi ce la prenderemo con calma, mentre annunciano i rapidi successi dei titoli delle notizie principali. Un elenco digeribile e facile da eliminare. Ecco qui!

Pixel 8a

Aggiornamento dello schermo Pixel da 8 pollici
Credito immagine: Google

Google non vede l’ora che arrivi l’I/O per mostrare l’ultima aggiunta alla gamma Pixel e ha annunciato il nuovo Pixel 8a la scorsa settimana. Il telefono parte da $ 499 e viene spedito martedì. Aggiornamenti e cosa ci aspettiamo da questi aggiornamenti. In cima alla lista c’è il chip Tensor G3. Per saperne di più

Pixel ardesia

Credito immagine: Brian Riscaldatore

Il tablet Pixel di Google chiamato Slate è ora disponibile. Se ricordi, Brian ha recensito il tablet Pixel in questo periodo l’anno scorso e tutto ciò di cui ha parlato erano le nozioni di base. È interessante notare che il tablet è disponibile senza di esso. Per saperne di più

Richiedi foto

Credito immagine: TechCrunch

Google Foto sta ricevendo un’infusione di intelligenza artificiale con il lancio di una funzionalità sperimentale chiamata Ask Photos basata sul modello Gemini AI di Google. La nuova aggiunta, che verrà lanciata entro la fine dell’estate, consentirà agli utenti di effettuare ricerche nella propria raccolta di Google Foto utilizzando query in linguaggio naturale che sfruttano la comprensione dell’intelligenza artificiale del contenuto delle loro foto e di altri metadati.

Grazie all’elaborazione del linguaggio naturale, l’ottimizzazione dell’intelligenza artificiale renderà più intuitiva la ricerca del contenuto giusto e ridurrà il processo di ricerca manuale prima che gli utenti cerchino persone, luoghi o cose specifici nelle loro foto.

E l’esempio era bellissimo. “Strisce dorate?” Chi non ama il duo tigre-golden retriever imbottito di tigre? Per saperne di più

Tutto sui Gemelli

Credito immagine: TechCrunch

Gemelli 1.5 Pro: Un altro aggiornamento per l’intelligenza artificiale generativa è che Gemini ora può analizzare documenti, basi di codice, video e registrazioni audio più lunghi che mai.

Un’anteprima privata della nuova versione dell’attuale modello di punta dell’azienda, il Gemini 1.5 Pro, ha rivelato che potrebbero essere necessari fino a 2 milioni di token. Si tratta di più del doppio dell’importo massimo precedente. A questo livello, la nuova versione del Gemini 1.5 Pro supporta l’input più ampio di qualsiasi modello disponibile in commercio. Per saperne di più

READ  L'Italia sequestra ville e barche dell'oligarchia per fare pressione sulla Russia

Gemelli in diretta: L’azienda ha presentato in anteprima su Gemini una nuova esperienza chiamata Gemini Live, che consente agli utenti di avere chat vocali “più profonde” con Gemini sui propri smartphone. Gli utenti possono interrompere Gemini mentre il chatbot parla, ponendo domande chiarificatrici e lui si adatta in tempo reale ai loro schemi di discorso. E Gemini può vedere e rispondere all’ambiente circostante degli utenti attraverso foto o video catturati dalle fotocamere dei loro smartphone.

A prima vista, Live non sembra un drastico aggiornamento rispetto alla tecnologia esistente. Ma Google afferma che sta sfruttando nuove tecniche dal campo dell’intelligenza artificiale generativa per fornire un’analisi delle immagini migliore e meno soggetta a errori, e combinando queste tecniche con un motore vocale migliorato per conversazioni a più turni più coerenti, emotivamente espressive e realistiche. Per saperne di più

Gemelli Nano: Adesso un piccolo annuncio. Google sta costruendo il più piccolo dei suoi modelli IA, il Gemini Nano, direttamente nel client desktop Chrome, a partire da Chrome 126. Ciò, afferma la società, consentirà agli sviluppatori di utilizzare il modello su dispositivo per implementare le proprie funzionalità di intelligenza artificiale. Ad esempio, Google prevede di utilizzare questa nuova funzionalità per migliorare funzionalità come lo strumento esistente “Aiutami a scrivere” di Workspace Lab in Gmail. Per saperne di più

Gemelli su Android: Gemini di Google su Android, il suo sostituto AI dell’Assistente Google, trarrà presto vantaggio dalla sua capacità di integrarsi profondamente con il sistema operativo mobile Android e le app di Google. Gli utenti possono trascinare e rilasciare le immagini generate dall’intelligenza artificiale direttamente in Gmail, Google Messaggi e altre applicazioni. Nel frattempo, Google afferma che gli utenti di YouTube possono toccare “Ascolta questo video” per trovare informazioni specifiche da quel video di YouTube. Per saperne di più

Gemelli su Google Maps: Le funzionalità del modello Gemini iniziano con la piattaforma Google Maps, l’API Places per gli sviluppatori. Gli sviluppatori possono creare riepiloghi AI di luoghi e regioni nelle proprie app e siti Web. I riepiloghi si basano sull’analisi di Gemini delle informazioni provenienti dalla community di Google Maps composta da oltre 300 milioni di contributori. Che è migliore? Gli sviluppatori non devono più scrivere descrizioni personalizzate delle proprie posizioni. Per saperne di più

READ  Primo sulla CNN: l'intelligence statunitense indica la Russia che si prepara a giustificare l'invasione dell'Ucraina.

Le unità di elaborazione tensore ottengono un aumento delle prestazioni

Google ha presentato la sua prossima generazione – la sesta per l’esattezza – dei suoi chip AI Tensor Processing Units (TPU). Chiamati Trillium, saranno lanciati entro la fine dell’anno. Se ricordate, è tradizione all’I/O annunciare la prossima generazione di TPU, con i chip che usciranno solo più avanti nel corso dell’anno.

Questi nuovi TPU avranno un aumento delle prestazioni di 4,7 volte in termini di efficienza computazionale per chip rispetto alla quinta generazione. Ancora più importante, Trillium presenta Sparscore di terza generazione, che Google descrive come “un acceleratore specializzato per l’elaborazione di incorporamenti ultra-grandi comuni nei carichi di lavoro di classificazione e raccomandazione avanzati”. Per saperne di più

L’intelligenza artificiale nella ricerca

Per fugare i sospetti che l’azienda stia perdendo quote di mercato a favore di rivali come ChatGPT e Perplexity, Google sta aggiungendo più intelligenza artificiale alla sua ricerca. Sta distribuendo panoramiche basate sull’intelligenza artificiale agli utenti negli Stati Uniti. Inoltre, la società spera di utilizzare Gemini come agente per cose come la pianificazione dei viaggi. Per saperne di più

Google prevede di utilizzare l’intelligenza artificiale generativa per organizzare l’intera pagina dei risultati di ricerca per determinati risultati di ricerca. Ciò si aggiunge alla funzione Panoramica AI esistente, che crea un breve snippet con informazioni aggregate sull’argomento che stai cercando. La funzionalità di panoramica dell’intelligenza artificiale è solitamente disponibile martedì dopo aver lavorato al programma AI Labs di Google. Per saperne di più

Aggiornamenti dell’intelligenza artificiale creativa

Google Immagine 3

Google ha annunciato Image 3, l’ultimo di una famiglia di modelli di intelligenza artificiale del colosso tecnologico Image.

Demis Hassabis, capo di DeepMind, il braccio di ricerca sull’intelligenza artificiale di Google, ha affermato che Image3 comprende il testo nelle immagini in modo più accurato rispetto al suo predecessore, Image2, ed è il più “creativo e completo” delle sue generazioni. Inoltre, il modello produce meno “artefatti che distraggono” ed errori, ha affermato.

“Questo [also] “Il nostro miglior modello per il rendering del testo sfida i modelli di rendering delle immagini”, ha aggiunto Hassabis. Per saperne di più

Aggiornamenti Gemma2

Gemma 2, la prossima generazione dei modelli Gemma di Google, verrà lanciata a giugno con un modello da 27 miliardi di parametri. Per saperne di più

READ  40 La migliore corno portafortuna del 2022 - Non acquistare una corno portafortuna finché non leggi QUESTO!

Progetto IDX

Project ITX, l’ambiente di sviluppo basato su browser di prossima generazione incentrato sull’intelligenza artificiale dell’azienda, è ora in versione beta aperta. Con questo aggiornamento, l’IDE si integra con la piattaforma Google Maps per contribuire ad aggiungere funzionalità di geolocalizzazione alle sue app, oltre a integrarsi con Chrome Dev Tools e Lighthouse per facilitare il debug delle app. Presto Google consentirà anche alle app di essere distribuite su Cloud Run, la piattaforma serverless di Google Cloud, per eseguire servizi front-end e back-end. Per saperne di più

Veo

Google sta sfruttando Sora di OpenAI con View, un modello di intelligenza artificiale in grado di creare video clip a 1080p. Veo può catturare una varietà di stili visivi e cinematografici, comprese scene di paesaggi e time-lapse, e apportare modifiche e modifiche alle scene già create.

Si basa inoltre sul lavoro commerciale preliminare di Google nella creazione di video, presentato in anteprima ad aprile, che ha sfruttato la famiglia di modelli Image 2 dell’azienda per creare video clip in loop. Per saperne di più

Cerchia per cercare

Una persona che tiene in mano un telefono e utilizza Google Circle per effettuare ricerche

La funzione Cerchia per cercare basata sull’intelligenza artificiale, che consente agli utenti Android di ottenere risposte immediate utilizzando gesti come il cerchio, può ora risolvere problemi più complessi di psicologia e problemi di parole matematiche. È progettato per rendere più naturale l’esecuzione della ricerca Google da qualsiasi punto del telefono eseguendo alcune azioni come passare il mouse, evidenziare, scrivere o toccare. Oh, ed è bello poter aiutare i bambini a fare i compiti direttamente dai telefoni e tablet Android supportati. Per saperne di più

Jenkit Firebase

La piattaforma Firebase ha una nuova aggiunta chiamata Firebase Genkit, che mira a rendere più semplice per gli sviluppatori la creazione di app basate sull’intelligenza artificiale in JavaScript/TypeScript, presto disponibile con il supporto Go. Si tratta di un framework open source che utilizza la licenza Apache 2.0 che consente agli sviluppatori di integrare rapidamente l’intelligenza artificiale in applicazioni nuove ed esistenti.

Alcuni dei casi d’uso che la società GenKit metterà in evidenza martedì includono diversi casi d’uso standard di GenAI: generazione e riepilogo di contenuti, traduzione di testi e generazione di immagini. Per saperne di più

Aggiorneremo questo post nel corso della giornata…

Scopri di più su Google I/O 2024 su TechCrunch

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto