“Ha cambiato il Partito Laburista in modo permanente”, afferma Keir Starmer.

  • Scritto da Chas Geiger
  • Reporter politico

Spiegazione video, Sir Keir Starmer: “I conservatori hanno sconfitto le speranze della gente”

Sir Keir Starmer ha promesso agli elettori che “lotterà per voi” e metterà “il Paese al primo posto, il partito al secondo”.

Nel suo primo discorso importante da quando sono state indette le elezioni generali, il leader laburista ha affermato che ci si può fidare di lui perché “ha cambiato questo partito per sempre”.

Ha esortato le persone a fidarsi di lui per raggiungere la stabilità economica e proteggere la sicurezza nazionale.

Rishi Sunak ha affermato che il Paese ha bisogno di “azioni coraggiose, non stronzate”.

Nonostante il significativo vantaggio del Labour nei sondaggi d’opinione, Sir Keir ha riconosciuto che molti elettori non sono ancora pienamente convinti del suo partito.

“So che ci sono innumerevoli persone che non hanno ancora deciso come voteranno in queste elezioni. Sono stanche del fallimento, del caos e della divisione tra i conservatori, ma hanno ancora delle domande su di noi: il Labour è cambiato abbastanza?

“Mi fido di loro con i miei soldi, i nostri confini e la nostra sicurezza? La mia risposta è sì, puoi, perché ho cambiato questo partito per sempre”, ha detto.

Sir Keir ha poi dichiarato alla BBC di considerarsi un “socialista”.

Molti a sinistra nel suo partito lo hanno accusato di abbandonare la visione socialista del suo predecessore Jeremy Corbyn, ma Sir Keir ha detto: “Mi descriverei come un socialista. Mi descrivo come un progressista. Mi descrivo come qualcuno”. Mette sempre il Paese al primo posto e il partito al secondo posto”.

Sir Keir ha anche detto alla BBC che i piani del Labour non implicano la necessità di aumentare le tasse, compresa l’aliquota principale dell’IVA.

“Negli ultimi anni gli aumenti delle tasse hanno gravato sui lavoratori”, ha affermato.

“Abbiamo seguito tutti i nostri piani e nessuno ci ha chiesto di aumentare le tasse”.

Ciò avviene dopo che la cancelliera laburista Rachel Reeves ha annunciato domenica che non ci sarebbero state imposte sul reddito o aumenti della previdenza sociale sotto un governo laburista.

Alla domanda se ci fosse una mancanza di entusiasmo per i laburisti, Sir Keir ha sottolineato la performance del partito nelle recenti elezioni locali e suppletive, dicendo: “È abbastanza chiaro per me che le persone che hanno votato per altri partiti ora stanno cercando un cambiamento”. Partito Laburista.”

Lunedì, in un discorso personale, Sir Keir ha parlato a lungo del suo passato, cresciuto nella piccola città di Oxted nel Surrey, durante i “tempi difficili” degli anni ’70.

“Mio padre era un costruttore di utensili, lavorava in una fabbrica. Mia madre era un’infermiera… Non si lamentava mai, ma la sua malattia ha plasmato le nostre vite.

“So cosa significa un’inflazione fuori controllo e come l’aumento del costo della vita può farti temere il prossimo postino in arrivo: ‘Porterà un’altra fattura che non possiamo permetterci?’

Le elezioni non riguardavano solo cambiamenti e politiche individuali, ma valori, temperamento, carattere e una domanda più grande: da che parte stai? Ha aggiunto.

“Chi tieni a mente quando prendi le decisioni?

“Tutto ciò per cui ho combattuto è stato plasmato dalla mia vita, e ogni cambiamento che ho apportato in questo partito ha riguardato una causa, e la risposta a quella domanda, e l’unica risposta: i lavoratori di questo paese stanno realizzando le loro aspirazioni. , e guadagnarsi da vivere”. Rispettare e servire i loro interessi”.

Sir Keir, diventato leader nell’aprile 2020, si è sentito frustrato durante la pandemia perché non ha avuto l’opportunità di presentarsi agli elettori.

Con la campagna elettorale ormai avviata, ritiene necessario dire agli elettori qualcosa sulla persona che vorrebbe diventare primo ministro.

Il leader del partito laburista ha affermato che le sue esperienze “hanno plasmato il piano che ho disegnato per la Gran Bretagna e l’importanza della stabilità economica sopra ogni altra cosa”.

“Ma ora siamo a un nuovo punto pericoloso, vicini a superare il punto di fiducia, non solo nella politica ma in molte istituzioni destinate a servire e proteggere il popolo britannico”.

Il presidente del partito conservatore Richard Holden ha respinto il discorso del leader laburista, descrivendolo come “noioso e confuso” e “privo di politica, sostanza o piano”.

“Ancora una volta, Keir Starmer si è alzato per non dire assolutamente nulla al Paese… La domanda rimane: Starmer troverà il coraggio e la convinzione per dirci cosa farà, o semplicemente non lo sa?

Ha aggiunto: “La scelta è chiara: attenersi al piano di successo e intraprendere azioni coraggiose per un futuro più sicuro con Rishi Sunak o tornare al punto di partenza con il Labour”.

Domenica i conservatori hanno anche affermato che il leader laburista non aveva la “resistenza” per fare campagna elettorale, dicendo che “si riposava a casa”.

Lunedì, Sir Keir ha liquidato la situazione come “disperata”, dicendo: “Ho sprecato nove anni della mia vita all’opposizione. Ho lavorato quattro anni e mezzo per cambiare questo partito laburista, e ora ho ho avuto la possibilità di portarlo in campagna.”

“Quindi lo facciamo non solo con energia, ma con un sorriso e positività per tutti i nostri candidati mentre ci dirigiamo verso queste elezioni”.

READ  Attacco di squalo: il nuotatore muore dopo essere stato morso a Little Bay Beach a Sydney, in Australia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto