I pipistrelli freddi dei Phillies vengono chiusi da Spencer Howard e dal bullpen dei Giants – NBC Sports Philadelphia

SAN FRANCISCO — Non sembra mai importare quanto bene o male si comportino le due squadre, la Bay Area raramente è gentile con i Phillies.

Martedì sera hanno perso contro i Giants, 1-0, perdendo la seconda serie consecutiva dopo essere rimasti imbattuti nelle precedenti 15. I Phillies hanno perso nove partite consecutive all’Oracle Park, 12 delle ultime 13, e sono 26-53. Tempo allo scenografico parco domestico dei Giants.

Zach Wheeler (2.32 ERA, 0.95 WHIP) ha fatto il suo lavoro con sei inning senza reti e nove strikeout, ma i pipistrelli sono rimasti in silenzio. I Phillies hanno segnato 16 punti nel loro viaggio 1-4, sei dei quali sono arrivati ​​nella loro rimonta al nono inning sabato al Coors Field. Hanno segnato solo 10 punti negli altri 47 inning della trasferta.

“È il baseball, è il flusso e riflusso del gioco”, ha detto il manager Rob Thompson. “Questo club subirà un duro colpo. Stiamo attraversando una fase difficile in questo momento”.

Orion Kirkering, Jose Alvarado e Jeff Hoffman hanno tenuto i Giants fuori dal tabellone nel settimo, ottavo e nono inning, ma Matt Stram ha rinunciato ad una volata di sacrificio a Luis Matos alla fine del decimo inning. Quattro delle ultime sei sconfitte dei Phillies sono avvenute negli inning extra.

I Phils hanno un grande vantaggio sulla carta in vista di martedì sera con la loro schiera sul monte in un incontro dei Giants. San Francisco ha solo due mitigatori mancini – Eric Miller e Taylor Rogers – e sono stati i primi lanciatori utilizzati per coprire tre inning.

Un’occasione da gol era pronta a metà dell’inning quando i Giants portarono Spencer Howard, che come Miller era un ex potenziale cliente dei Phillies. I Phils hanno ceduto Howard ai Rangers alla scadenza del 2021 per Kyle Gibson e Ian Kennedy e hanno ceduto Miller ai Giants nel gennaio 2023 per Yunior Marte.

READ  I Ducks scambiano Adam Henrique e Sam Carrick con gli Oilers per la scelta al primo turno, e altro ancora

Howard ha lottato molto nei principali campionati con un’ERA di 8,37 e un OPS di 0,894 per gli avversari dopo lo scambio, ma i Phillies non sono stati in grado di trarre vantaggio da lui martedì.

Nick Castellanos e Edmundo Sosa hanno scelto Howard nel primo inning (quarto) ma sono rimasti bloccati quando Brandon Marsh ha effettuato uno swing con un conteggio completo.

Johan Rojas ha scelto contro Howard nel quinto inning ma è stato cancellato in un doppio gioco da terra.

JT Realmuto ha raddoppiato Howard per iniziare il sesto inning, ma è stato espulso dalla terza base mentre cercava di avanzare su una palla a terra per fermare l’esterno sinistro Brett Wisely. Realmuto potrebbe aver pensato che la palla sarebbe finita al centro, ma saggiamente ha fatto un’ottima giocata mettendola in campo e ruotando il corpo per poter lanciare la palla in terza posizione.

Sosa ha scelto Howard per aprire il settimo e non è partito.

Howard ha lanciato quattro inning senza reti. La sua unica notte migliore come major league è stata nel luglio 2022 con i Rangers, quando ha lanciato cinque successi a reti inviolate contro gli Angels.

“La sua palla veloce sembrava molto simile a quella di una volta”, ha detto Realmuto. “Pensavo che avesse un bell’aspetto, però, e che la sua bici reggesse. Lanciava bene la palla, ci faceva perdere l’equilibrio e lanciava i suoi colpi ad alta velocità quando ne aveva bisogno.”

La forza dei Giants risiede nella brillantezza e nella profondità del loro bullpen. Tyler Rogers e Ryan Walker hanno consegne ingannevoli straordinarie, Taylor Rogers è uno degli specialisti mancini più avari del gioco e Camilo Duval è un vicino di alto livello. Il bullpen di San Francisco ha collezionato 15 inning senza reti nella serie.

READ  Jayden Daniels è l'ultima scelta di QB di Washington nel primo round del Draft NFL

“È dura. È qualcosa che fanno davvero bene: non esistono due racchette uguali”, ha detto Realmuto. “Il loro staff, il loro staff, fanno un buon lavoro dandoti un aspetto diverso su ogni colpo. Hanno alcuni destrimani scomodi e alcuni mancini scomodi.”

“È decisamente diverso. È qualcosa su cui puoi dire che si concentrano quando ingaggiano ragazzi e cercano lanciatori, stanno cercando di darti uno sguardo diverso. Sono passato dal guardare in basso nella terra sul monte (contro Tyler Rogers) al ragazzo successivo (Sean Hailey, alto 6 piedi e 11, stavo cercando di guardare il tabellone per trovare la palla, ed era uno spettacolo molto diverso, un’angolazione molto diversa.

“Tuttavia devi ancora provare a portare a termine il lavoro e a mettere la palla in gioco. Stasera non siamo riusciti a segnare”.

Il terzo base Alec Bohm, che ha segnato 3 su 22 con un RBI nelle ultime sei partite, era fuori dalla formazione titolare. Thompson ha detto prima della partita che si trattava di uno schema e non di una risposta al suo doppio fallo di lunedì. Bohm tornerà in formazione per il finale della serie mercoledì pomeriggio. Ha colpito un bunt e il via libera è corso a 90 piedi di distanza nella parte superiore della decima, ma ha inviato la palla in prima base.

Sarà una partita perdente, qualunque cosa accada, per i Phillies 38-18, che stanno cercando di salvare il loro set di tre partite a San Francisco dietro Christopher Sanchez. Tornano a casa dopo la partita di mercoledì e hanno giovedì libero prima di aprire una partita in famiglia di sei partite contro Cardinals e Brewers.

READ  Harper è stato espulso nel primo inning del road trip di Phillies dopo una brutta chiamata - NBC Sports Philadelphia

“È difficile mantenere ciò che abbiamo fatto”, ha detto Wheeler. “È il baseball alla fine della giornata, avrà i suoi alti e bassi. Prendilo come viene. Staremo bene.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto