Il razzo al plasma proposto dalla NASA ci porterà su Marte entro due mesi

Il futuro dei viaggi spaziali dipende dalla nostra capacità di raggiungere le tappe celesti in modo più rapido ed efficiente. Pertanto, la NASA sta lavorando con uno sviluppatore di tecnologia su un nuovo sistema di propulsione che potrebbe far atterrare gli esseri umani su Marte in due mesi relativamente rapidi invece degli attuali nove mesi necessari per raggiungere il Pianeta Rosso.

Il programma Innovative Advanced Concepts (NIAC) della NASA ha recentemente selezionato sei progetti promettenti per ricevere ulteriori finanziamenti e sviluppo, consentendo loro di passare alla seconda fase di sviluppo. Nuovi “concetti fantascientifici”, ad es descritto Di John Nelson, dirigente del programma NIAC della NASA, comprende il sistema ferroviario lunare e i telescopi a fluido, nonché un razzo al plasma pulsato.

Il sistema di propulsione potenzialmente rivoluzionario è stato sviluppato da Howe Industries con sede in Arizona. Per raggiungere velocità elevate in un periodo di tempo più breve, un razzo al plasma pulsato utilizza la fissione nucleare – il rilascio di energia dalla fissione degli atomi – per generare raggi di plasma per la propulsione.

Produrrà essenzialmente un getto di plasma controllato per aiutare a spingere il razzo attraverso lo spazio. Utilizzando il nuovo sistema di propulsione, in termini di spinta, il missile può generare fino a 22.481 libbre di forza (100.000 Newton) con un impulso specifico (Isp) di 5.000 secondi, per un’efficienza del carburante notevolmente elevata.

La presentazione PPR definitiva con la musica

Non è un concetto completamente nuovo. La NASA ha iniziato a sviluppare la propria versione nel 2018 con il nome Pulsed Fission-Fusion (PuFF). PuFF si basava su un dispositivo comunemente usato per comprimere il plasma di laboratorio a pressioni elevate per periodi di tempo molto brevi, chiamato z-Pinch, per produrre spinta. Tuttavia, secondo i ricercatori, un razzo al plasma pulsato è più piccolo, più semplice e meno costoso NASA.

READ  I dinosauri dovevano essere abbastanza freddi perché il loro sangue caldo avesse importanza

L’agenzia spaziale sostiene che l’elevata efficienza del sistema di propulsione potrebbe consentire di completare le missioni con equipaggio su Marte entro due mesi. Come accade oggi con i sistemi di propulsione comunemente utilizzati, un viaggio su Marte durerebbe circa nove mesi. Meno tempo gli esseri umani trascorrono viaggiando nello spazio, meglio è. Brevi periodi di esposizione alle radiazioni spaziali e alla microgravità possono aiutare a mitigarne gli effetti sul corpo umano.

Il razzo al plasma pulsato sarebbe anche in grado di trasportare un veicolo spaziale molto più pesante, che potrebbe quindi essere dotato di uno scudo contro i raggi cosmici galattici per l’equipaggio a bordo.

La seconda fase del NIAC si concentra sulla valutazione della neutronica del sistema (come il movimento del veicolo spaziale interagisce con il plasma), sulla progettazione del veicolo spaziale, sul sistema di alimentazione e sui sottosistemi necessari, sull’analisi delle capacità magnetiche dell’ugello e sulla determinazione delle traiettorie e dei benefici del razzo al plasma pulsante. , secondo la NASA.

Il nuovo sistema di propulsione ha il potenziale per rivoluzionare il volo spaziale umano, aiutando gli esseri umani a raggiungere Marte senza il fastidio del viaggio stesso.

Per ulteriori viaggi nello spazio nella tua vita, seguici X Un segnalibro personalizzato per Gizmodo Pagina del volo spaziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto