La Russia avverte la Gran Bretagna che potrebbe rispondere alle dichiarazioni di Cameron sull’Ucraina

Di Jay Faulconbridge e Muvija M

MOSCA/LONDRA (Reuters) – La Russia ha avvertito lunedì la Gran Bretagna che se l’Ucraina dovesse usare armi britanniche per colpire il territorio russo, Mosca potrebbe reagire contro installazioni ed equipaggiamenti militari britannici all’interno e all’esterno dell’Ucraina.

La Russia ha detto che l’ambasciatore britannico Nigel Casey è stato convocato al Ministero degli Esteri per presentare una protesta formale dopo che il ministro degli Esteri David Cameron ha affermato la settimana scorsa che l’Ucraina aveva il diritto di usare armi britanniche per colpire la Russia.

La Gran Bretagna ha negato di aver convocato Casey, dicendo che si è incontrato con funzionari russi “per tenere un incontro diplomatico” in cui “ha confermato il sostegno del Regno Unito all’Ucraina di fronte all’aggressione russa non provocata”.

Il ministero degli Esteri russo ha affermato che i commenti di Cameron riconoscono che la Gran Bretagna è ora effettivamente parte del conflitto e contraddicono le precedenti assicurazioni secondo cui le armi a lungo raggio fornite all’Ucraina non sarebbero state usate contro la Russia.

“Casey è stato avvertito che in risposta agli attacchi ucraini sul territorio russo con armi britanniche, qualsiasi installazione e equipaggiamento militare britannico sul territorio ucraino e oltre potrebbe essere preso di mira”, ha affermato il ministero degli Esteri russo.

Il ministero ha affermato di considerare le dichiarazioni di Cameron una pericolosa escalation.

“L’ambasciatore è stato invitato a riflettere sulle inevitabili conseguenze disastrose di tali passi ostili da parte di Londra e ha immediatamente confutato le dichiarazioni aggressive e provocatorie del capo del Ministero degli Esteri nel modo più deciso e inequivocabile”.

READ  Il numero delle vittime sale a più di 40 - DW - 05.02.2024

Durante una visita a Kiev la scorsa settimana, Cameron ha detto a Reuters che l’Ucraina ha il diritto di utilizzare le armi fornite dalla Gran Bretagna per colpire obiettivi all’interno della Russia, e che spetta a Kiev farlo o meno.

Un portavoce del Ministero degli Esteri britannico ha detto lunedì che Casey ha anche riaffermato “la posizione del Regno Unito nel fornire sostegno all’Ucraina” durante il suo incontro con i funzionari russi.

(a cura di Nick Macfie)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto