L’acqua dell’oceano scorre per chilometri sotto il “Ghiacciaio dell’Apocalisse” con potenziali effetti disastrosi sull’innalzamento del livello del mare



CNN

L’acqua dell’oceano si spinge per chilometri verso il basso Ghiacciaio del giorno del giudizio in Antartide Ciò lo rende più vulnerabile allo scioglimento di quanto si pensasse in precedenza, secondo una nuova ricerca che ha utilizzato dati radar provenienti dallo spazio per radiografare l’importante ghiacciaio ai raggi X.

Quando l’acqua oceanica salata e relativamente calda incontra il ghiaccio, provoca uno “scioglimento violento” sotto il ghiacciaio e può… Significa che le proiezioni dell’innalzamento globale del livello del mare sono in corso Secondo lo studio pubblicato lunedì negli Atti della National Academy of Sciences.

Ghiacciaio Thwaites nell’Antartide occidentale – chiamato “Ghiacciaio del giorno del giudizio” perché contiene… Un collasso potrebbe portare ad un catastrofico innalzamento del livello del mare – È il ghiacciaio più grande del mondo ed è grande all’incirca quanto lo stato della Florida. È anche il ghiacciaio più vulnerabile e instabile dell’Antartide, soprattutto perché il terreno su cui si trova degrada verso il basso, consentendo all’acqua dell’oceano di mangiarne il ghiaccio.

Thwaites, che già contribuisce per il 4% all’innalzamento globale del livello del mare, contiene abbastanza ghiaccio da innalzare il livello del mare di oltre mezzo metro. Ma poiché funge anche da diga naturale sul ghiaccio circostante nell’Antartide occidentale, Gli scienziati hanno stimato Il suo completo collasso potrebbe eventualmente causare un innalzamento del livello del mare di circa 3 metri, un disastro per le comunità costiere del mondo.

Diversi studi hanno sottolineato le enormi debolezze di Thwaites. Il riscaldamento globale, causato dall’uso di combustibili fossili da parte dell’uomo, li ha lasciati indietro Appeso per le unghie Secondo uno studio del 2022.

READ  Il razzo al plasma proposto dalla NASA ci porterà su Marte entro due mesi

Quest’ultima ricerca aggiunge un fattore nuovo e preoccupante alle previsioni sul suo destino.

Un team di glaciologi, guidato da scienziati dell’Università della California, Irvine, ha utilizzato dati radar satellitari ad alta risoluzione, raccolti tra marzo e giugno dello scorso anno, per creare un’immagine a raggi X del ghiacciaio. Ciò ha permesso loro di ricostruire un quadro dei cambiamenti della “linea di terra” dell’isola di Thwaites, il punto in cui il ghiacciaio si solleva dal fondo del mare e diventa una piattaforma di ghiaccio galleggiante. Le linee di messa a terra sono vitali per la stabilità delle calotte glaciali e rappresentano una delle principali debolezze nella regione di Thwaites, ma sono difficili da studiare.

“In passato, disponevamo solo di dati scarsi per esaminare questo problema”, ha affermato Eric Rignot, professore di scienze del sistema Terra presso l’Università della California, Irvine e coautore dello studio. Stare. “In questo nuovo set di dati, che viene pubblicato quotidianamente e per diversi mesi, abbiamo osservazioni approfondite di ciò che sta accadendo”.

Eric Regnow/Università della California, Irvine

Una vista del movimento delle maree del ghiacciaio Thwaites, nell’Antartide occidentale, registrata dalla missione satellitare commerciale finlandese ICEYE, sulla base delle immagini acquisite l’11, 12 e 13 maggio 2023.

Hanno osservato l’acqua del mare spingersi sotto il ghiacciaio per diversi chilometri, per poi uscire di nuovo, seguendo il ritmo quotidiano delle maree. Quando l’acqua scorre, è sufficiente “sollevare” la superficie del ghiacciaio di qualche centimetro, ha detto Regno alla CNN.

Ha suggerito che il termine “zona di ancoraggio” potrebbe essere più appropriato rispetto alla linea di ancoraggio, poiché secondo la loro ricerca può spostarsi di circa 4 miglia durante un ciclo di marea di 12 ore.

READ  Il Mars Rover della NASA segue il percorso di quello che sembra essere un antico fiume

La velocità dell’acqua di mare, che si sposta su grandi distanze in un breve periodo di tempo, aumenta lo scioglimento dei ghiacciai perché una volta che il ghiaccio si scioglie, l’acqua dolce viene lavata via e sostituita da acqua di mare più calda, ha detto Reno.

Ha aggiunto: “La massiccia e su larga scala dell’intrusione di acqua di mare aumenterà le aspettative di innalzamento del livello del mare dall’Antartide”.

Ted Scambos, glaciologo dell’Università del Colorado Boulder, non coinvolto nello studio, ha definito la ricerca “sorprendente e importante”.

“Questo risultato produce un processo che non è stato ancora preso in considerazione nei modelli”, ha detto alla CNN. Sebbene questi risultati si applichino solo ad alcune aree del ghiacciaio, ciò potrebbe accelerare il ritmo della perdita di ghiaccio nelle nostre proiezioni.

James Smith, geologo marino del British Antarctic Survey, che non è stato coinvolto nello studio, ha affermato che un’incertezza da risolvere è se il flusso di acqua di mare sotto Thwaites sia un fenomeno nuovo o se sia significativo ma sconosciuto da molto tempo. .

“In ogni caso, è chiaramente un processo importante che deve essere incorporato nei modelli delle calotte glaciali”, ha detto alla CNN.

Noel Gormelin, professore di osservazione della Terra all’Università di Edimburgo, ha affermato che l’uso dei dati radar in questo studio è stato interessante. “Ironia della sorte, andando nello spazio, utilizzando le nostre crescenti capacità spaziali, impariamo molto su questo ambiente”, ha detto alla CNN.

Gormelin, che non è stato coinvolto nella ricerca, ha affermato che ci sono ancora molte incognite su cosa significheranno i risultati dello studio per il futuro di Thwaites. Non è inoltre chiaro quanto sia diffuso questo processo intorno all’Antartide, “anche se è molto probabile che ciò possa accadere anche altrove”, ha detto alla CNN.

READ  Come registrare un'eclissi solare totale in sicurezza utilizzando il tuo cellulare

L’Antartide, continente isolato e complesso, appare sempre più vulnerabile alla crisi climatica.

In uno studio separato, anch’esso pubblicato lunedì, i ricercatori del British Antarctic Survey hanno esaminato il motivo per cui ciò accade. Registra bassi livelli di ghiaccio marino intorno all’Antartide lo scorso anno.

Analizzando i dati satellitari e utilizzando modelli climatici, hanno scoperto che questo record “è improbabile che si verifichi senza l’impatto del cambiamento climatico”.

Steve Gibbs/Basso

Ghiaccio marino attorno a Rothera Point, sull’isola di Adelaide, a ovest della penisola antartica.

Scioglimento del ghiaccio marino Non influisce direttamente sull’innalzamento del livello del mare perché Comunque sta già fluttuando Lascia le calotte glaciali costiere e i ghiacciai esposti alle onde e all’acqua calda dell’oceano, rendendoli più vulnerabili allo scioglimento e alla disintegrazione.

I ricercatori hanno anche utilizzato modelli climatici per prevedere la potenziale velocità di recupero da questa estrema perdita di ghiaccio marino, e hanno scoperto che anche dopo due decenni, non tutto il ghiaccio tornerà.

“Gli impatti del ghiaccio marino antartico che rimane basso per più di vent’anni saranno profondi, anche sul clima locale e globale”, ha affermato in una nota Louise Syme, coautrice dello studio BAS.

Questi risultati confermano che negli ultimi anni la regione sta affrontando un “cambio di regime permanente”, hanno scritto gli autori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto