L’allenatore dei Bears Matt Eberflus nomina Caleb Williams il quarterback titolare

Opportunamente, Williams ha tenuto una sessione con i giornalisti venerdì, dove gli è stato chiesto della sua selezione ufficiale come titolare. Il principiante sta semplicemente prendendo tutto con calma.

“Ovviamente hai degli obiettivi che ti sei prefissato in questo momento. Hai anche obiettivi per il futuro”, ha detto Williams. “Quindi questo è importante, ma anche capire il momento in cui ci troviamo ed essere in quel momento è davvero importante. Direi che fare un passo alla volta, affrontarlo nel modo in cui dovrebbe essere gestito, ed essere professionali è davvero importante . Tutti questi vanno in uno.”

Williams non è estraneo alla ribalta, essendo stato un nome di spicco nel football universitario da quando è arrivato in Oklahoma, per poi seguire l’allenatore Lincoln Riley da Norman a Los Angeles. È anche ben adattato al marketing degli atleti professionisti, essendo emerso nell’era emergente delle opportunità di nome, immagine e somiglianza nei ranghi collegiali.

Ma sa anche che è saggio rispettare gli anziani. Nonostante sia il volto del futuro di Chicago, non ha ancora guadagnato nulla.

“Per essere un grande leader, devi prima imparare a dare seguito. Quindi, ora seguo tutti i veterinari, seguo tutti gli allenatori”, ha spiegato Williams. “Sto ascoltando, le mie orecchie sono aperte e la mia bocca è chiusa. Quando arrivo al punto, quando imparo tutto, quando imparo come affrontiamo la cultura, il playbook, qual è la linea offensiva, i ricevitori sono tutto quello che fai, i running back, i tight end e cose del genere. Poi puoi iniziare a prendere l’iniziativa, poi puoi iniziare a prendere il timone di tutto e fare i passi successivi.

READ  Fonti: Jos Verstappen salterà il Gran Premio dell'Arabia Saudita a causa del tumulto di Horner

“In questo momento, sto ascoltando più che parlando e parlando, facendo tutto passo dopo passo, vivendo il momento.”

Eberflus darà a Williams le chiavi del franchise, come previsto. Williams si assicura di tenere le mani sul 10 e due e la macchina tra le linee tracciate. Avrà comunque tutto il tempo per sbarazzarsene in autunno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto