Sunak abbandona anticipatamente gli eventi del D-Day “decisione assolutamente terribile” – Sweeney

Il Primo Ministro scozzese ha descritto la decisione del Primo Ministro di abbandonare anticipatamente le celebrazioni del D-Day in Normandia come una “decisione assolutamente terribile”.

Rishi Sunak ha partecipato giovedì alla prima parte dell’evento in Francia, ma è tornato nel Regno Unito prima che i leader mondiali – tra cui il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il presidente francese Emmanuel Macron – si riunissero a Omaha Beach.

Il ministro degli Esteri Lord David Cameron rimane in Francia, insieme al leader laburista Sir Keir Starmer.

Sunak si è scusato venerdì mattina, ma gli attacchi da parte della sua opposizione politica sono continuati.

Parlando ad un evento elettorale a Glasgow venerdì, Swinney ha affermato che il Primo Ministro ha preso la “folle decisione di voltare le spalle alle commemorazioni del D-Day”.

“Penso che sia una decisione davvero terribile e sorprendente in molti sensi”, ha detto.

In primo luogo, è stato irrispettoso nei confronti dei veterani che il Primo Ministro se ne andasse in quel modo.

“In secondo luogo, c’è stato un grande raduno di leader internazionali a cui hanno partecipato il Presidente degli Stati Uniti, il Cancelliere tedesco, il Presidente della Francia, il Presidente dell’Ucraina e una serie di leader internazionali, dove pensavo che il Primo Ministro volesse essere visto.”

Ha detto che Sunak è rimasto Primo Ministro nonostante la campagna elettorale generale in corso e avrebbe dovuto restare “per rappresentare gli interessi internazionali del Regno Unito”.

READ  William Wragg si dimette dalla carica di capo del partito per la trappola del miele di Westminster

Swinney ha detto in un discorso che non aveva condotto una campagna nelle 48 ore precedenti per concentrarsi sui suoi doveri di Primo Ministro in commemorazione dell’80° anniversario dello sbarco in Normandia.

Ha aggiunto che la decisione “ci dice tutto ciò che dobbiamo sapere” sul governo del primo ministro.

Nelle sue scuse venerdì, Sunak ha dichiarato: “L’80° anniversario del D-Day è stato un momento profondo per onorare gli uomini e le donne coraggiosi che hanno messo in gioco la propria vita per proteggere i nostri valori, la libertà e la democrazia.

“Questo anniversario dovrebbe essere dedicato a coloro che hanno compiuto l’estremo sacrificio per il nostro Paese. L’ultima cosa che voglio è che la politica metta in ombra i festeggiamenti.

“Ho a cuore i veterani e sono stato onorato di rappresentare il Regno Unito in una serie di eventi a Portsmouth e in Francia negli ultimi due giorni e di incontrare coloro che hanno combattuto così coraggiosamente.

“Dopo la fine dell’evento britannico in Normandia, sono tornato nel Regno Unito, riflettendoci, è stato un errore non rimanere in Francia più a lungo e me ne scuso.

Venerdì, parlando ai media, il Primo Ministro ha ribadito le sue scuse, ma ha chiesto che la questione non fosse politicizzata.

Penso che sia importante, data l’entità dei sacrifici che sono stati fatti, non politicizzare la situazione. “L’attenzione dovrebbe davvero concentrarsi sui veterani che hanno dato così tanto”, ha detto.

“Ho avuto l’onore e il privilegio di parlare con molti di loro e con le loro famiglie, ascoltare le loro storie ed esprimere loro personalmente la mia gratitudine.

“Ma sono una persona che ammette sempre quando commette un errore, ed è quello che otterrai sempre da me.”

READ  Guerra di Gaza: gli Stati Uniti “sperano” che Hamas accetti la nuova offerta israeliana di cessate il fuoco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto