Un membro del gabinetto di guerra israeliano afferma che lascerà il governo l’8 giugno a meno che non venga adottato un nuovo piano di guerra

Benny GantzUn membro centrista del gabinetto di guerra israeliano, composto da tre membri, ha minacciato sabato di dimettersi dal governo se non avesse adottato un nuovo piano entro tre settimane. La guerra a GazaÈ una mossa che renderebbe il primo ministro Benjamin Netanyahu più dipendente da lui Alleati dell’estrema destra.

Annuncio Ciò aggrava la divisione all’interno della leadership israeliana Dopo più di sette mesi di guerra in cui non ha ancora raggiunto gli obiettivi dichiarati di smantellare Hamas e restituire decine di ostaggi rapiti nell’attacco del 7 ottobre.

Gantz ha presentato un piano in sei punti che include: Ritornano decine di ostaggiPorre fine al dominio di Hamas, smilitarizzare la Striscia di Gaza e istituire un’amministrazione internazionale per gli affari civili. Sostiene inoltre gli sforzi volti a normalizzare le relazioni con il paese Arabia Saudita.

Dice che se non verrà approvato entro l’8 giugno si dimetterà dal governo. “Se scegliamo la strada dei fanatici e portiamo l’intera nazione nell’abisso, saremo costretti a lasciare il governo”, ha detto.

Gantz, un politico popolare e rivale politico di lunga data di Netanyahu. Unisciti alla sua coalizione E il Gabinetto di Guerra nei primi giorni di guerra.

Il ministro della Difesa israeliano Benny Gantz parla il 18 novembre 2022.

Michael Faraklas/AP


La partenza dell’ex capo di stato maggiore militare e ministro della Difesa lascerebbe Netanyahu ancora più legato ai suoi alleati di estrema destra che hanno adottato una linea dura nei negoziati sul cessate il fuoco e sul rilascio degli ostaggi, e che credono che Israele dovrebbe occupare Gaza e ricostruire gli ebrei. . insediamenti lì.

Gantz ha parlato giorni dopo che il ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant, il terzo membro del gabinetto di guerra, aveva dichiarato pubblicamente di aver ripetutamente fatto appello al governo affinché prendesse una decisione su… Una visione del dopoguerra a Gaza Ciò porterebbe alla creazione di una nuova leadership civile palestinese.

Netanyahu è sotto crescente pressione su più fronti. Gli estremisti del suo governo vogliono lanciare un attacco militare a Gaza La città di Rafah nel sud Per portare avanti l’obiettivo di schiacciare Hamas. Gli Stati Uniti e gli altri principali paesi alleati hanno messo in guardia dall’attaccare la città Più della metà della popolazione di Gaza 2,3 milioni di persone si sono rifugiate – e centinaia di migliaia sono ora fuggite – e sono minacciate di farlo Ridurre il sostegno Per quanto riguarda la crisi umanitaria a Gaza.

Consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, Jake SullivanVisiterà l’Arabia Saudita e Israele questo fine settimana per discutere della guerra e domenica incontrerà Netanyahu, il quale ha dichiarato che Israele “rimarrà da solo” se necessario.


Israele afferma che l’IDF ha trovato i corpi di tre ostaggi a Gaza

Molti israeliani, preoccupati per gli ostaggi e accusano Netanyahu di mettere gli interessi politici al di sopra di ogni altra cosa, vogliono un accordo per fermare i combattimenti e liberarli. C’è stata una nuova frustrazione venerdì quando l’esercito ha detto che le sue forze a Gaza avevano trovato i corpi di tre ostaggi uccisi da Hamas nell’attacco del 7 ottobre.

L’esercito israeliano ha annunciato sabato di averlo fatto Recuperare Il corpo del quarto ostaggio, Ron Benjamin. Secondo le forze di difesa israeliane, si ritiene che Benjamin sia stato ucciso durante l’attacco del 7 ottobre e che il suo corpo sia stato trasportato a Gaza dai militanti di Hamas.

Benjamin, 53 anni, ha lasciato una moglie e due figli, secondo il gruppo di campagna Hostages and Missing Families Forum.

Ultime conversazioni su Alla ricerca di un cessate il fuocoI colloqui mediati da Qatar, Stati Uniti ed Egitto hanno ottenuto scarsi risultati. Anche la visione del dopoguerra è incerta.

La guerra è iniziata dopo l’attacco di Hamas del 7 ottobre al sud di Israele che ha ucciso 1.200 persone e ha preso 250 ostaggi. Israele afferma che si stima che attualmente ci siano 128 ostaggi ancora detenuti a Gaza.

L’attacco israeliano è avvenuto Uccidi di più Funzionari sanitari locali affermano che più di 35.000 palestinesi sono a Gaza, mentre altre centinaia sono state uccise nella Striscia di Gaza. Cisgiordania occupata.

READ  Biden considera sanzioni contro l'India per le scorte militari russe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto