Novembre 27, 2022

Napoli Calcio Mania

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più sul Napoli Calcio Mania

Dopo i “Cesari su Marte”, la Cina è in competizione con gli Stati Uniti per il dominio nello spazio; Il 2030 fissa la scadenza per una missione su Marte

La corsa per lo spazio si è silenziosamente intensificata parallelamente alla competizione geopolitica che si svolge qui sulla Terra. La Cina, ad esempio, ha fatto grandi passi avanti nei suoi programmi spaziali e sta cercando di prendere il comando della Russia nella sfida all’egemonia americana.

Wu Weiren, capo progettista del programma di esplorazione lunare cinese, ha recentemente annunciato che la Cina vuole raccogliere campioni da Marte entro il 2030 e valuterà anche idee per esplorare le zone più lontane del sistema solare, ha riferito il Global Times.

L’annuncio arriva due anni dopo che la sonda lunare cinese ha riportato campioni dalla luna.

Tuttavia, Wu ha anche ammesso che una missione per recuperare campioni di Marte sarebbe molto più impegnativa di una missione sulla luna e il primo problema da affrontare sarebbe la costruzione di un veicolo di lancio più potente. Raccolto 3,81 libbre (1,73 chilogrammi) di polvere lunare e rocce da Oceanus Procellarum sul lato vicino della Luna.

La missione Chang’e-5 segna la conclusione positiva del programma di esplorazione lunare in tre fasi della Cina, iniziato nel 2004 con campioni in orbita, atterraggio e ritorno.

I campioni portati dalla Cina hanno dato il via ad alcuni risultati molto importanti. Il successo della missione della sonda lunare potrebbe essere il fattore trainante di una sonda simile a Marte che restituirà campioni dal Pianeta Rosso tra circa 8 anni, un decennio dopo il recupero dei campioni lunari.

READ  L'esperimento "Particella fantasma" riduce la massa del neutrino con una precisione senza precedenti

Su Marte e oltre

Nel giugno 2021, la Cina ha rilasciato un progetto per le future missioni di esplorazione di Marte con equipaggio che avrebbe dovuto includere tre fasi: una fase di preparazione della tecnologia, una missione con equipaggio su Marte e una flotta mercantile dalla Terra a Marte.

I voli sono previsti per il 2033, 2035, 2037, 2041 e 2043, secondo la China Academy of Vehicle Launch Technology (CALT) di proprietà statale.

Marte
File immagine: Suolo di Marte – Wikipedia

La sonda Marte Tianwen-1, la prima missione di esplorazione interplanetaria della Cina, è stata lanciata con successo in orbita il 23 luglio 2020. Ha raggiunto un’impresa straordinaria orbitando, atterrando e attraversando il Pianeta Rosso allo stesso tempo.

Il mese scorso, Tianwen 1 lo ha celebrato 1 ° anniversario sul pianeta rosso. Il 10 febbraio 2021, la navicella spaziale Tianwen 1 è entrata in orbita attorno a Marte. La China National Space Administration ha rilasciato poco dopo un filmato straordinario dell’evento, che mostra l’orbiter che passa dietro Marte mentre accende i motori per rallentare ed entrare in orbita.

Tuttavia, la rotazione era solo una parte del bersaglio e un rover doveva atterrare sulla superficie di Marte. Le squadre a terra hanno pianificato di tentare un atterraggio del rover Zhurong per i prossimi tre mesi, con Tianwen 1 che regola la sua orbita e invia immagini dettagliate ad alta risoluzione del sito di atterraggio del bersaglio a Utopia Planitia.

Zhurong alla fine ha ceduto alla sua stessa paura, durando un po’ più a lungo di nove minuti prima di atterrare il 14 maggio. Una settimana dopo l’atterraggio, è scivolato con orgoglio dal suo lander nella polvere cremisi di Marte, ha eseguito controlli di sistema ed esplorato l’area.

READ  Le capacità di guida autonoma della NASA Perseverance Rover sono messe alla prova nella corsa verso il delta di Marte

Dopo la Russia (URSS) e gli Stati Uniti, la Cina è diventata il terzo paese ad aver sbarcato con successo una sonda su Marte.

L’atterraggio su Marte è uno dei compiti più difficili nel volo spaziale. Poiché Marte, a differenza della Luna, ha un’atmosfera, i lander devono essere protetti dal calore generato durante l’atterraggio. Tuttavia, l’aria è troppo rarefatta perché un paracadute possa rallentare da solo il carrello di atterraggio; sono necessari i retrorazzi.

Inoltre, l’intera procedura deve essere completata in autonomia. Solo 10 delle 18 missioni di sbarco o rover su Marte hanno avuto successo. Nove delle dieci missioni sono state guidate dalla NASA. Una sonda russa è atterrata con successo, ma le comunicazioni sono state perse quasi immediatamente.

Tuttavia, il successo della Cina e il suo primo atterraggio molto regolare l’hanno incoraggiata a portare avanti la ricerca e portare campioni dalla prima sonda di esplorazione planetaria in assoluto. Ha anche in programma di studiare il confine del sistema solare e avventurarsi nello spazio profondo.

La Cina ha davanti a sé un lungo decennio poiché intende sfidare l’egemonia americana nello spazio che è stata in grado di mantenere dalla caduta dell’Unione Sovietica. La Cina si sta preparando a gestire la propria stazione spaziale quest’anno ed effettuare un totale di 50 lanci spaziali.

Missione americana su Marte

Gli Stati Uniti sono da molto tempo l’attore più potente nello spazio, il che gli ha permesso di consolidare il proprio potere. In primo luogo annunciare Nel 2008, la sua agenzia spaziale, la NASA, lancerà una sonda spaziale in orbita in alto sopra la Terra per studiare le parti più lontane del sistema solare, dove i venti solari caldi si scontrano con lo spazio esterno ghiacciato.

READ  Il lancio di un razzo SpaceX Falcon 9 è il dodicesimo record di missione, atterrando a bordo di una nave in mare

Interstellar Boundary Explorer (IBEX) viene lanciato in una missione di due anni per fotografare e mappare gli enigmatici confini del Sistema Solare, che si trova a miliardi di chilometri (miglia) dalla Terra.

Esploratore del confine interstellare - Wikipedia
Esploratore del confine interstellare – Wikipedia

Gli Stati Uniti hanno lanciato la propria missione su Marte due anni fa. Mars 2020 è una missione rover su Marte e fa parte del Mars Exploration Program della NASA, che include anche il rover Persevere e il piccolo rotore robotico Ingenuity.

Mars 2020 è stato lanciato dalla Terra su un razzo Atlas V il 30 luglio 2020 alle 11:50:01 UTC e la conferma di un atterraggio nel cratere di Marte Jezero è stata ottenuta alle 20:55 UTC del 18 febbraio 2021.

foto
Perseverance, un rover su Marte progettato per esplorare il cratere Jezero su Marte, nell’ambito della missione Mars 2020 della NASA (via Twitter)

Perseverance è stato lanciato per esaminare i processi geologici e la storia della superficie marziana, valutare l’abitabilità passata, il potenziale per la vita passata su Marte e il potenziale per preservare le impronte digitali vitali in materiali geologici accessibili.

La sonda ha già raccolto sette campioni di rocce marziane. Catturerà e conserverà diverse centinaia di campioni del Pianeta Rosso se tutto andrà secondo i piani.

Una campagna di missione congiunta tra la NASA e l’Agenzia spaziale europea riporterà questi materiali sulla Terra, forse già nel 2031.

Ciò indica che le missioni sia della Cina che degli Stati Uniti dovrebbero portare a casa campioni di Marte secondo lo stesso programma. Con diversi lanci pianificati da entrambe le parti, comprese le rispettive basi lunari, si prevede che gran parte della rivalità tra le due superpotenze avrà luogo nello spazio.