La tripla tripletta di Giannis non è bastata ai Bucks per perdere 117-113 contro i Wizards

Lui gioca

WASHINGTON, DC – Milwaukee è stata una squadra difensiva più equilibrata da quando Doc Rivers ha assunto la carica di capo allenatore il 29 gennaio, ma nemmeno lui riusciva a capire perché una delle migliori squadre del campionato abbia faticato così tanto in trasferta.

Martedì è stato un altro esempio, poiché dopo due giorni liberi nella capitale della nazione, gli umili Wizards hanno battuto i Bucks 117-113.

I Bucks sono scesi a 47-28 in totale mentre i Wizards hanno ottenuto tre sconfitte consecutive per migliorare a 15-61.

“Penso che ci abbiano battuto”, ha detto Rivers. “Diamo loro credito. Pensavo che fossero sempre più veloci. Hanno attaccato. Ci siamo presi due giorni liberi per un motivo: per riprenderci le gambe. E mi sentivo come se fossimo stati molto negligenti. Forse questo aveva qualcosa a che fare con quello. Io non lo so, non so se li abbiamo presi sul serio oppure “No, a dire il vero. Pensavo che ci avessero superato”.

Nella sconfitta, sono riemerse alcune cattive abitudini difensive della prima metà di stagione dei Bucks, vale a dire la scarsa difesa di transizione. Ciò è stato evidenziato, in modo negativo, alla fine del primo tempo quando Jared Butler di Washington ha segnato un tiro libero sbagliato di Antetokounmpo a cinque secondi dalla fine, e Anthony Gil ha messo a segno dall'altra parte allo scadere del tempo.

Washington ha poi aperto un parziale di 12-1 per aprire il secondo tempo con gli ultimi cinque punti che sono arrivati ​​rapidamente da una facile transizione dopo un errore di Milwaukee. Quella serie ha dato a Washington un vantaggio di 70-55, e avevano bisogno di tutti quei 15 punti di vantaggio.

“Non ci siamo fermati tutta la notte”, ha detto Rivers. “Ci hanno schiacciato in transizione. Questo è quello che fanno. Ne abbiamo parlato prima della partita. Abbiamo avuto delle transizioni “D” non richieste all'inizio del terzo quarto. Tre o quattro volte sono arrivati ​​di soppiatto dietro di noi, ci hanno colto di sorpresa. Sì, è una perdita deludente. Non c'è molto da dire al riguardo.

I Bucks erano in vantaggio di cinque punti alla fine del terzo periodo e 91-88 dopo che Antetokounmpo aveva aperto il terzo quarto con un secchio, ma i Wizards hanno risposto con un rapido parziale di 9-0 portandosi in vantaggio di 12 punti.

Butler ha segnato due triple e Deni Avdija ha fatto un gioco da 3 punti in quel tratto.

Milwaukee aveva di nuovo la palla sul 104-102 a 6 minuti e 12 secondi dalla fine, ma non riusciva mai a fermare con abbastanza canestri.

“Penso che loro abbiano approfittato della piccola giocata più di noi”, ha detto Pat Connaughton. “Hanno preso il ritmo, hanno tirato alcuni colpi importanti, ma alla fine sembrava che non potessimo ottenere quel possesso extra, quel tiro in più, quel calcio in meno, quel rimbalzo in più, qualunque cosa. Questo è tutto. “Il motivo per cui non siamo riusciti a ottenere la vittoria che volevamo.”

Forse opportunamente, il canestro decisivo dei Wizards è arrivato in transizione – dopo che Khris Middleton aveva fatto un layup per pareggiare i Bucks sul 115-113 – quando Gill ha eluso un tentativo di layup. Ha mancato il primo grazie a una gara backdoor in ritardo di Pat Connaughton, ma Gill era da solo ed è stato in grado di raccoglierlo e rimetterlo a posto con 8,3 secondi rimanenti.

READ  Thompson: L'espulsione di Draymond Green ha mostrato pienamente il peso di Steph Curry

“Sai che sono una squadra che giocherà veloce, sono una squadra che prospererà nella transizione”, ha detto Antetokounmpo. “Non abbiamo fatto un lavoro abbastanza buono per tornare.”

Ha poi sottolineato alcune pessime giocate di transizione che lo hanno colpito e i giocatori dei Wizards a cui piace correre.

“Penso che abbiano giocato bene oggi e ce l'hanno fatta pagare”, ha detto.

Middleton ha concluso la partita con 24 punti, nove rimbalzi e sei assist, mentre Antetokounmpo ha registrato una tripla doppia. Sono stati gli unici titolari a raggiungere la doppia cifra. Bobby Portis ha segnato 12 punti e ha preso 12 rimbalzi dalla panchina, mentre Connaughton ha segnato 15 punti.

Corey Kispert ha segnato 27 punti e Butler ne ha aggiunti 17 guidando Washington nella vittoria, mentre un totale di sei giocatori hanno raggiunto la doppia cifra per i Wizards.

Giannis Antetokounmpo segna un'altra tripletta contro i Wizards

Il candidato MVP dei Bucks ha totalizzato 35 punti, 15 rimbalzi e 10 assist martedì sera, regalandogli la sua decima tripla doppia della stagione. Aveva 45 anni Tripla doppia in carriera nella stagione regolare e quinta contro i Wizards.

È il massimo che ha ottenuto contro qualsiasi squadra nella stagione regolare. Ne ha avuti quattro anche contro Indiana e Miami. Ha segnato un gol anche contro gli Heat nei playoff.

Sfortunatamente, non è bastato al Milwaukee per superare un deficit a doppia cifra nel finale contro i Wizards.

Antetokounmpo avrebbe potuto realizzare una tripla doppia nel primo tempo se non fosse stato mandato in panchina per due falli al 4' e 26'. Ha chiuso il primo quarto con cinque punti, due assist e due rimbalzi, e il primo quarto con 11 punti, sette assist e due rimbalzi.

Ha segnato 20 punti, ha preso 11 rimbalzi e ha fornito 10 assist dopo tre quarti per aiutare i Bucks a chiudere il deficit di 15 punti a 91-86 in vista del quarto quarto.

Antetokounmpo rompe anche il pareggio con LeBron James per la maggior parte delle partite in carriera con 30 o più punti, 10 o più rimbalzi e cinque o più assist con 128. Wilt Chamberlain è il numero 3 di tutti i tempi con 148 punti e l'ex stella dei Bucks Kareem Abdul- Jabbar e Oscar Robertson sono a pari merito, primo con un punteggio di 157.

Sono le 25 Una partita del genere in questa stagione per Antetokounmpo, buona per il settimo posto in una stagione. Robertson è sesto, dopo averne avuti 28 nel 1970-71.

Anche Antetokounmpo ha mantenuto la leadership segnando una media di almeno 30 punti, 10 rimbalzi e cinque assist per la seconda stagione consecutiva. Avrebbe eguagliato – avete indovinato – Robertson nel 1960-62 come l'unico giocatore a farlo in anni consecutivi.

Jordan Poole ha una doppia doppia per guidare i Wizards

Jordan Poole, nativo di Milwaukee, ha avuto una prima stagione difficile a Washington, con il 24enne che tirava solo il 32% da dietro la linea dei tre punti e una media di 17 punti a partita. Ma contro i Bucks ha segnato la sua seconda doppietta stagionale e la sesta in carriera.

Ball ha segnato 16 punti e distribuito 13 assist, il massimo della stagione, e le sue capacità di regia hanno aiutato Kispert e Butler a raggiungere il massimo della stagione in termini di punti.

Originariamente selezionato al numero 28 da Golden State nel 2019, Ball ha aiutato i Warriors a vincere un titolo nel 2022, ma faceva parte di uno scambio offseason per Chris Paul.

READ  Lucas: Marquette Rapid Reactions - University of North Carolina Athletics

Johnny Davis, originario di La Crosse e laureato all'Università del Wisconsin, è stata la scelta numero 10 nel draft del 2022 dei Wizards. Dopo aver giocato solo 28 partite nel suo primo anno, la guardia tiratrice alta 6 piedi e 5 pollici era apparsa in 44 partite prima della partita di martedì. Ha giocato di più nella seconda metà di marzo, vedendo circa 18 minuti delle ultime nove partite (due da titolare).

Martedì ha giocato 18 minuti dalla panchina ma è stato fischiato per quattro falli. Era 0 su 2 da terra e ha avuto due rimbalzi e un assist.

Cinque numeri

1-6 I Bucks segnano senza Damian Lillard

17 I falli sono stati assegnati ad entrambe le squadre nei primi 14 minuti e 10 secondi della partita (11 contro Milwaukee, 6 contro Washington). Durante le 10:50 finali del secondo quarto, gli arbitri hanno fischiato la finale solo sei volte (5 a Washington, 1 a Milwaukee). I Wizards sono andati 8 su 11 dalla linea di tiro libero nel primo quarto per rimanere alla portata dei Bucks e seguire 28-27 dopo uno. Nel primo tempo, Washington ha chiuso 9 su 12 e Milwaukee 6 su 11.

18-20 Record su strada di Bucks. Orlando è l'unica squadra tra le prime sei in ogni conference con un record di sconfitte in trasferta. Ai Bucks restano due partite in trasferta alla fine della stagione regolare, a Oklahoma City il 12 aprile e a Orlando il 14 aprile.

Antetokounmpo: Sotto .500? Sorprendente. Non lo so. Non lo so. Quando è stata l'ultima volta che abbiamo perso a Washington? (7 novembre 2021) Sì. Quindi… non lo so, amico. Mi piacerebbe aver fatto. Ovviamente dobbiamo essere migliori in trasferta. Speriamo di poter andare avanti nelle ultime sette partite – non so se abbiamo partite in trasferta – ma dobbiamo essere migliori. Speriamo di poterlo portare ai playoff.

Antetokounmpo ha poi fatto due trasferte dei Bucks sulla costa occidentale dove sono andati 2-7 in totale.

“Questo è stato probabilmente uno degli anni più difficili per noi in trasferta. Speriamo di migliorare l'anno prossimo.”

A causa del campionato stagionale, i Bucks giocheranno solo 40 partite in trasferta in questa stagione invece delle tradizionali 41.

211 Le triple realizzate da Malik Beasley in questa stagione, lo hanno portato davanti a Lillard (210) nella loro corsa per stabilire il marchio di franchigia di una sola stagione. Ray Allen stabilì il record dei Bucks con 229 triple nella stagione 2001-2002.

Sfortunatamente per i Bucks, Beasley era solo 1 su 10 da dietro la linea dei tre punti nella sconfitta contro i Wizards e 2 su 13 in totale.

4500 Tiri liberi realizzati per Giannis Antetokounmpo dopo aver segnato 5 su 9 contro Washington. Ha solo 58 anni Il giocatore deve raggiungere almeno 4500. Solo otto giocatori attivi ne hanno di più.

Pat Beverley lascia la partita dei Bucks per un infortunio nel terzo quarto

Il playmaker dei Bucks Pat Beverley è entrato zoppicando direttamente negli spogliatoi a metà del terzo quarto dopo che il suo piede destro è atterrato sul piede destro di Paul in seguito al blocco di rovescio di Beverley sulla guardia dei Wizards.

È stato un duro colpo per il Milwaukee, che era già senza playmaker titolare Damian Lillard a causa di uno stiramento all'inguine destro.

Con Washington in vantaggio per 78-64, Paul ha tirato giù un saltatore di 16 piedi. Beverley bloccò il tiro e quando Paul atterrò fece oscillare la gamba destra davanti a sé. Lo slancio di Beverley lo portò alla destra del corpo di Paul, ma i loro piedi si incontrarono sul campo.

READ  40 La migliore reggisella ammortizzati del 2022 - Non acquistare una reggisella ammortizzati finché non leggi QUESTO!

Beverley è rimasto sul posto e ha tenuto il piede mentre il gioco continuava dall'altra parte del campo. Dopo che i Bucks hanno ceduto la palla, la palla è tornata rapidamente dall'altra parte e Paul è andato direttamente a Beverley, ma le sue gambe gli sono scivolate via da sotto nella zona occidentale a causa del primo contatto tra loro. Paul ha colpito duramente il campo quando è scivolato tra le gambe di Beverly e ha perso la palla.

Il gioco è stato interrotto e il campo è stato finalmente sgombrato, e Malik Beasley ha commesso fallo in modo che Pat Connaughton potesse sostituire Beverley che è andato direttamente negli spogliatoi dei Bucks.

Beverley, che stava già giocando con una rottura del legamento del polso destro, ha giocato 22 minuti e ha ottenuto cinque rimbalzi, tre assist, due punti, un muro e un assist.

È tornato sulla panchina del Milwaukee negli ultimi secondi del terzo quarto con quella che il club ha descritto come una distorsione alla caviglia destra, ma non ha giocato più.

Dopo la partita, Beverley si è mosso per lo spogliatoio senza zoppicare evidente e ha indicato ai giornalisti che stava bene.

“Penso che sia una distorsione alla caviglia”, ha detto Rivers dopo la partita. “Penso che starà bene. Non so se salterà le partite oppure no”.

Di più: Come ha fatto Giannis Antetokounmpo a imparare a superare se stesso per giocare il miglior basket della sua carriera?

Damian Lillard è indisponibile a causa di un nuovo infortunio

Dopo la sconfitta dei Bucks a New Orleans il 28 marzo, Damian Lillard ha incontrato i media con punti di sutura sul labbro inferiore. Ha parlato di inginocchiarsi su una gamba sola.

Un infortunio per il quale non si è offerto volontario è stato uno stiramento all'inguine destro, che lo ha escluso martedì sera a Washington. Questa è la prima volta che la stella viene elencata con questo infortunio in questa stagione. L'allenatore dei Bucks Doc Rivers ha detto prima della partita a Washington che l'All-Star è già a Milwaukee.

“È qualcosa a cui devi stare attento”, ha detto Rivers dell'infortunio. “Non c'è bisogno di preoccuparsi. Tutto è andato bene in tutti i suoi test. Forse giocherà domani. Ma sarà domani o Toronto (venerdì), molto probabilmente”.

Lillard ha mancato la vittoria di Milwaukee ad Atlanta il 30 aprile per motivi personali.

Di più: Damian Lillard dice di essere felice a Milwaukee ma sta ancora cercando conforto nell'attacco dei Bucks

Patrick Baldwin Jr. è fuori per i Wizards

Patrick Baldwin Jr., nativo del Sussex e laureato all'Università del Wisconsin-Milwaukee, non ha giocato martedì sera contro i Bucks, poiché è stato assegnato alla squadra della G League di Washington per aiutarli nella corsa ai playoff. È stato raggiunto nel Capital City Go-Go dal nativo di Milwaukee Michael Foster Jr., che ha segnato una media di 10,6 punti e 7,5 rimbalzi per la squadra di sviluppo nella sua stagione regolare.

Baldwin Jr. ha giocato 32 partite (quattro da titolare) per i Wizards in questa stagione, tirando con il 27,7% da oltre la linea dei tre punti e con una media di 3,0 punti e 2,6 rimbalzi a partita.

Originariamente scelto da Golden State al primo turno nel 2022, Baldwin Jr. faceva parte di uno scambio fuori stagione che ha anche inviato Jordan Poole, nativo di Milwaukee, a Washington per il playmaker Chris Paul.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto